Redazionali Seconda Categoria

SECONDA CATEGORIA: gol e spettacolo nel pareggio fra Locara e Grancona

La squadra di casa sciupa la possibilità di avvicinarsi ai play- off. Per il Grancona la zona salvezza (diretta)  matematicamente inarrivabile.

Servizio e foto di Eros Ferraretto

006 Locara Grancona

La squadra di casa sciupa la possibilità di avvicinarsi ai play- off. Per il Grancona la zona salvezza (diretta)  matematicamente inarrivabile.

Servizio e foto di Eros Ferraretto

006 Locara Grancona

Locara: Pernigotto; Zanetti; Sola (Fraccaro dal 55′); Calderara; Maurizzi (Manfron dal 70′); Rakipi; Kablan; Vivian (Boateng dal 78′); Savkovic; Marchese; Barbieri. A disposizione: Meneghini; Donà; Simoni. All: Faccin.

Grancona 1964: Mastrotto; Segalin; Facipieri; Sartori A.; Sbiccego; Ferragu (Peruffo dall’80’); Peotta (Sartori E. dal 46′) ; Mecenero; Bonavigo; Frigo; Panarotto. A disposizione: Fossà; Casalin; Castagnaro; Fibbon; Mainente. All: Fracasso.

Arbitro: Sig.Marson.

Note: Cielo soleggiato con diverse nuvole, temperatura nella media per il periodo. Presenti circa una sessantina di spettatori.

Ammonizioni: Maurrizi; Sbiccego; Mecenero.

Marcatori: Barbieri al 38′; Bonavigo al 47′; Mecenero al 70′; Kablan al 78′.

A meno sei giornate dal termine del campionato, si sfidano due squadre quasi agli antipodi della classifica. Il Locara sogna di raggiungere la zona playoff e necessita dell’odierna vittoria. Il Grancona ha limitatissime speranze per uscire dalla zona playout, per cui oggi darà il tutto per tutto. Da notare che la settimana scorsa le due squadre hanno perso contro la capolista (Grancona-Montebello 0-3) e la seconda in classifica (Gambellara-Locara 2-0).

L’inizio di partita non è certo dei migliori, le azioni pericolose scarseggiano per via di una gran battaglia a centrocampo. La squadra di casa sfrutta le sovrapposizioni, mentre l’ospite cambia spesso gioco. Il primo sussulto è al 9′, il tiro ribattuto di Barbieri arriva a Savkovic che con una conclusione a incrociare non trova il gol per un paio di metri. Poco dopo è il bomber di casa a provarci, ma il tiro è impreciso. Il Grancona arriva all’area avversaria poco prima del primo quarto d’ora, Panarotto dopo aver triangolato con un compagno in area conclude addosso ad un difensore del Locara. Un minuto più tardi su corner Mecenero serve Sartori A. che impatta bene di testa, ma Pernigotto è attento e para. Poco dopo è Vivian a provarci, il suo tiro è alto sopra la traversa. Dopo dici minuti scoppiettanti le due squadre tornano ad essere più compatte. Tutto questo fino al 35′, Pernigotto compie un buon anticipo su Bonavigo e salva il risultato. Pochi secondi dopo è ancora Bonavigo a rendersi pericoloso, dal limite dell’area riceve palla, si gira e conclude, Pernigotto la tocca quel poco che basta per mandare la palla in angolo. Nel miglior momento di forma del Grancona, il Locara passa in vantaggio. Kablan conclude, Mastrotto para senza trattenre, di prepotenza arriva Barbieri che insacca e porta in vantaggio la propria squadra. Il Grancona non ci stà e due minuti dopo prende una traversa su punizione con Mecenero. Nel finale di primo tempo la squadra ospite vede negarsi un probabile rigore per una trattenuta in area ai danni di Frigo. Dopo questi sussulti, l’arbitro manda negli spogliatoi le due squadre.

Primi 45 minuti ricchi di emozioni, la squadra di casa colpisce nel momento meno atteso e con il gol meno probabile. L’ospite dopo essere stata meno propositiva dell’avversaria per gran parte del primo tempo, proprio nel suo momento migliore passa in svantaggio. Il secondo tempo sarà una partita completamente diversa.

Come pronosticato passano appena due minuti e il Grancona trova il pareggio. Su calcio d’angolo l’ex Atletico Vi Est è il più lesto di tutti e insacca. Il gol porta ulteriore coraggio agli ospiti che invadono l’altra metà di campo. Il Locara al 12′ torna in partita, però la conclusione di Marchese è imprecisa. Più precisa e pericolosa è la sassata del neoentrato Fraccaro, ma Mastrotto riesce a respingere. Poco dopo è Pernigotto a salvare su una bella punizione di Mecenero. Due minuti più tardi Savkovic spara alto. Verso il 24′ inizia un nuovo tour de force degli ospiti, i quali dopo le scarse conclusioni del tutto campo Bonavigo e di Panarotto, trovano il vantaggio grazie a Mecenero che batte sul tempo il proprio marcatore, si accentra quel tanto che basta e trafigge Pernigotto. Rimonta per gli ospiti che festeggiano a più non posso. Lo svantaggio risveglia l’orgoglio dei capi di casa, al 27′ Marchese ci prova con un improbabile acrobazia. Diversi minuti di pressing dopo Fraccaro arriva alla conclusione, ma il tiro è alto. Il minuto seguente Kabalan riceve palla sulla fascia, si accentra e silura con un gran gol Mastrotto. Gol che riequilibra la partita e praticamente sancisce la fine della partita, perché le ultime e rispettive conclusioni delle squadre, quelle di Mecenero e Boateng, sono ben lontane dall’impensierire i portieri.

Il triplice fischio sancisce la fine di una spettacolare partita ricca di gol ed emozioni, ma inutile e solo dannosa ai fini della classifica di ambo le squadre. Il Locara non sfrutta l’opportunità di avvicinarsi all’ultimo posto per i playoff, il Monteforte resta a più quattro. Per il Grancona questo risultato è sinonimo di playout o retrocessione diretta, solo le prossime partite potranno rivelare il verdetto finale. Nel ventiseiesimo turno l’odierna squadra di casa sarà l’ospite dell’Eder Veronetta, invece l’odierna ospite affronterà in casa la Sambonifacese

About the author

Federico Formisano