Seconda Categoria

Altair, l’esordio è bagnato dalla vittoria

Scritto da Lorenzo Battilana

ALTAIR-QUINTO VIC. 3-2

Altair: Girotto; Angius(C); Sambugaro; Carli(31’st Basso); Caregnato; Adamo; Keller (1’st Gasparini); Seveglievich(47’st Zanella); Magrin; Urbani(36’st Marte); Arcaro(17’st Calcara). A disposizione: Costa; Filippi. All. Maccà.

Quinto Vic.: Marchi; Merlo(C); Alberti; Baldi( 25’st Fior); Pilotto; Gaspari; Basso; Pignattari; Tugnoli; Giaretta (33’st Vendramin); Zanotto(37’st Sette). A disposizione: Bono; Salvo; Stella; Zanotto. All. Giaretta.

Reti: Tugnoli(Q) 21’pt; Urbani(A) 45’pt; Merlo(Q) 11’st; Gasparini(A) 25’st; Calcara(A) 44’st.

Ammonizioni: Alberti(Q) 9’st; Urbani(A) 15’st; Basso(Q) 43’st; Basso(A) 47’st.

Arbitro: Elia Benetti (Vicenza)

In quel di San Pio X, la squadra padrona di casa dell’Altair e il Quinto si incontrano in una sfida valevole per la prima giornata del campionato di seconda categoria. Le due compagini danno subito vita ad una sfida frizzante e ricca di emozioni. I primi a rendersi pericolosi sono gli ospiti con Giaretta, il quale tenta un pallonetto con il portiere fuori dai pali, ma il suo tiro è troppo debole, consentendo allo stesso estremo difensore un facile intervento. La prima grande occasione è dei padroni di casa con Magrin, che non riesce a sfruttare uno svarione difensivo del Quinto, solo davanti a Marchi.

Nel capovolgimento di fronte, sono i locali a rischiare di capitolare nuovamente su un colpo di testa di Zanotto da ottima posizione che termina alto sopra la traversa. A questo punto il match diventa molto equilibrato e si caratterizza per alcune azioni da ambedue le parti; equilibrio che viene però spezzato al 21’, quando Tugnoli regala il vantaggio agli ospiti insaccando di testa un ottimo cross di Basso su azione d’angolo. Dopo questo episodio entrambe le compagini producono alcune azioni pericolose; l’Altair ha una grande chance per il pareggio, quando Urbani al 27’ anticipa Arcaro meglio piazzato sul cross di Keller colpendo però a lato; il Quinto dal canto suo sfiora il raddoppio al 33’ sempre con Tugnoli, che sul rinvio del proprio portiere si trova solo davanti a Girotto, ma conclude a lato.

Negli ultimi minuti del primo tempo sono i padroni di casa a prendere il comando delle operazioni e ciò culmina nella rete del pareggio di Urbani al 44’ con un gran tiro dal limite dell’area, che rappresenta anche l’ ultimo episodio degno di nota della prima frazione di gioco.

Nella ripresa l’ Altair comincia premendo sull’acceleratore, ma proprio nel suo momento migliore si portano in vantaggio gli ospiti con un gran tiro dalla tre quarti campo del capitano Merlo, che si insacca dopo aver colpito la parte interna della traversa. Questo episodio però, si dimostra soltanto frutto della giocata di un singolo , infatti l’Altair attacca con vigore sempre maggiore, trovando il pareggio al 25’ con Gasparini, lesto a ribadire in rete un tiro di Urbani. La reazione del Quinto è tutta in una conclusione a lato del solito Tugnoli, mentre i padroni di casa guadagnano man mano sempre più campo e al 44’ trovano l’imbucata giusta per siglare il gol della vittoria con Calcara, che ben servito da Magrin supera Marchi con freddezza.

Mirko Calcara

Nei 5 minuti di recupero il Quinto si rende pericoloso solo con una punizione di Pignattari al 48’ disinnescata di pugno dal portiere Girotto; troppo poco comunque per impensierire l’Altair. Per la squadra di casa sono 3 punti preziosissimi ottenuti contro una squadra molto forte, ma che non è parsa al top della forma, e che dovrà assolutamente riprendersi nel prossimo impegno, il primo casalingo del campionato.

Lorenzo Battilana

Sull'Autore

Lorenzo Battilana