Eccellenza

Il Montecchio rimonta e sbanca Marostica

Scritto da Marco Marra

Pilan e Calgaro firmano il colpaccio al Maroso

Rimonta e vittoria preziosa per il Montecchio di De Forni. Accade tutto nella ripresa, dopo un primo tempo a dir poco noioso: sblocca la Marosticense col rigore di Camparmò, pareggia il Montecchio con Pilan sempre dal dischetto e due minuti dopo Calgaro firma il gol da 3 punti. Biancorossi ora a -1 dalla zona play-off, Marosticense in piena zona play-out.

Servizio e foto di Marco Marra

 

MAROSTICENSE – MONTECCHIO MAGGIORE 1-2 (Primo tempo 0-0)

MAROSTICENSE: De Carli; Palermo, Toniolo, Trevisan, Minato; De Filippo, Vezzaro (46’ Petronijevic); Lunardon (61’ Topparelli), Massimiliano Parise (75’ Farronato), Piga (61’ Merlo); Camparmò    All. Guido Belardinelli

MONTECCHIO MAGGIORE: Bertoldo; Rigodanzo, Bevilacqua, Poletti, Benetti; Tresso, Santacatterina; Calgaro (87’ Fava), Manuel Parise (61’ Pilan), Casarotto; Primucci   All. Davide De Forni

MARCATORI: 66’ Camparmò (rig.) (MAR), 77’ Pilan (rig.) (MON), 79’ Calgaro (MON)

AMMONIZIONI: 32’ De Filippo (MAR), 36’ Trevisan (MAR), 57’ Minato (MAR), 59’ Santacatterina (MON), 78’ Calgaro (MON), 83’ Toniolo (MAR), 84’ Tresso (MON)

ESPULSIONI: 84’ Pilan (MON) per gioco scorretto

Allo Stadio Virgilio Maroso si sfidano Marosticense e Montecchio Maggiore, per un atteso derby valido per l’undicesima giornata del girone A di Eccellenza. In palio tre punti importanti per entrambe le squadre: la Marosticense cerca punti per uscire dalla zona calda della classifica e lasciarsi alle spalle un momento poco positivo (una sola vittoria nelle ultime 6). Il Montecchio vuole invece vincere per avvicinarsi alla zona play-off e lanciare un chiaro segnale alle squadre che lo precedono attualmente. Cielo limpido e soleggiato ma temperature non elevate e sfavorevoli specie per gli spettatori. Si contano infatti circa un centinaio di tifosi sugli spalti dello stadio di Marostica. Marosticense in completo bianco, Montecchio in completo rosso. Il direttore di gara è il Signor Alex Piccoli della sezione di Mestre.

LA CRONACA

La gara non inizia certo nel migliore dei modi: le due squadre infatti giocano in modo quasi speculare, senza scoprirsi più di tanto e praticamente annullandosi a vicenda. La Marosticense prova a farsi pericolosa al 9’ quando Camparmò prova a sfruttare la sponda volante di Piga per calciare al volo da fuori area, ma non riesce ad inquadrare lo specchio. Due minuti dopo Lunardon si libera sulla trequarti e col destro prova a piazzarla all’angolino ma non dà la giusta potenza e non crea problemi a Bertoldo. Ancora i rossoneri in avanti al 22’, stavolta su punizione: traversone dalla sinistra di Massimiliano Parise, respinta corta in area che favorisce Piga il cui tiro è però troppo debole e facilmente bloccato da Bertoldo.

I ritmi del match però non si smuovono, non arrivano occasioni nitide, le due squadre muovono il pallone prevalentemente a centrocampo e il gioco è parecchio spezzettato da varie e ripetute interruzioni. Il Montecchio si fa avanti per la prima volta al 38’ quando Calgaro va a battere una punizione da circa 30 metri, calcia col destro ma non riesce ad angolare e non crea problemi a De Carli. Calgaro nuovamente pericoloso tre minuti dopo, stavolta nei panni di uomo assist: parte palla al piede, si libera di Vezzaro, arriva al limite e serve tutto solo in area Primucci che incrocia il sinistro e batte De Carli, ma l’arbitro ravvede la posizione irregolare del bomber biancorosso e annulla la sua rete.

Finisce dunque 0-0 un primo tempo decisamente non memorabile. Entrambe le squadre dovranno fare qualcosa in più se vorranno portare a casa la vittoria, a costo anche di modificare l’assetto tattico nella ripresa. Vedremo quali soluzioni proporranno i due mister per il secondo tempo.

Nella ripresa i ritmi del match cambiano, le due squadre iniziano ad aprirsi maggiormente per provare a colpire. La prima clamorosa chance la crea il Montecchio al 52’ approfittando di una dormita clamorosa della difesa rossonera su un retropassaggio: Primucci si avventa sul pallone ma invece di calciare, si allunga troppo il pallone consegnandolo di fatto a De Carli: un errore a testa e risultato che non si sblocca. Anche la Marosticense ha una ghiotta chance per passare in vantaggio con l’assist di Piga per Camparmò che entra in area e calcia, blocca facilmente Bertoldo.

Al 65’ ancora Montecchio ad un passo dal vantaggio con il solito Primucci che prova a sfruttare l’assist del neo entrato Pilan per involarsi in campo aperto, ma giunto a tu per tu con De Carli non dà potenza a sufficienza al suo tiro e non crea problemi al portiere rossonero. Gol sbagliato-gol subito, la grande legge del calcio: un minuto dopo Topparelli viene atterrato da Benetti in area di rigore e si guadagna il penalty. Dal dischetto Camparmò spiazza con freddezza Bertoldo e sblocca il risultato; palla a sinistra, portiere a destra e Marosticense in vantaggio al 66’. Secondo gol in campionato per Paolo Camparmò dopo quello di settimana scorsa sul campo del Vigasio.

La reazione del Montecchio non si fa di certo attendere; al 72’ Casarotto riceve al limite dell’area, si gira bene ma col sinistro spara alto. Ancora lui un minuto più tardi, prova a sfruttare il cross da destra di Tresso per colpire di testa in mezzo all’area ma non riesce a centrare lo specchio della porta. Al 76’ l’episodio che può rimettere in carreggiata la squadra di De Forni: tutto nasce dal calcio d’angolo battuto da Calgaro, nella mischia Primucci calcia due volte trovando la respinta prima di un difensore e poi di De Carli, su quest’ultima respinta Poletti si avventa sul pallone e viene steso nettamente da Petronijevic. Rigore per il Montecchio, giusto anche stavolta. Dal dischetto il neo entrato Pilan calcia molto bene e insacca nonostante l’intuizione di De Carli. Botta e risposta dal dischetto tra le due squadre e pareggio meritato per i biancorossi.

Reazione veemente del Montecchio che non si ferma qui: al 79’, appena due minuti dopo, Primucci prende palla sulla destra, salta in dribbling Toniolo, entra in area e appoggia al centro per Calgaro che da due passi deve solo appoggiare nella porta sguarnita. Il Montecchio ribalta totalmente la partita in soli due minuti per l’esplosione di gioia dei tifosi accorsi da Montecchio Maggiore. Grandi meriti a Primucci in questa circostanza, per una gran giocata che porta all’ottavo gol in campionato dell’ex Summania, capocannoniere l’anno scorso in promozione e capocannoniere attuale in eccellenza. Hakim Calgaro si dimostra così sempre più un leader per il suo Montecchio.

La partita è cambiata tutto ad un tratto, dopo il vuoto totale del primo tempo, le emozioni sono aumentate notevolmente vista la maggior intraprendenza delle due squadre. All’84’ nuova svolta del match con il rosso diretto per Pilan, causato da un intervento coi tacchetti sul piede di De Filippo. L’arbitro non ci pensa due volte ed espelle l’autore del fallo. Prova ad approfittarne la Marosticense, che negli ultimi due minuti va vicina due volte al gol del pareggio: prima all’88’ quando Petronijevic si libera di fisico al limite dell’area e calcia di potenza col destro impegnando Bertoldo ad una gran parata, ma era comunque tutto fermo per fuorigioco, poi in pieno recupero col sinistro al volo di Topparelli dal limite dell’area, blocca in due tempi Bertoldo.

Il Montecchio riesce a gestire bene gli ultimi minuti, riesce a difendersi dagli ultimi tentativi disperati della Marosticense e dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara fischia tre volte e manda tutti sotto la doccia. Il Montecchio Maggiore sbanca il Virgilio Maroso di Marostica per 2-1 e lancia un chiaro segnale alle concorrenti con una buona prova di squadra e una rimonta di gran carattere. Nel complesso vittoria meritata per i biancorossi per il gioco espresso nel secondo tempo e per averci creduto di più rispetto agli avversari, oltre ovviamente ad aver resistito gli ultimi dieci minuti in inferiorità numerica. Non finisce invece la crisi della Marosticense che dopo aver perso lo scontro diretto contro il Vigasio settimana scorsa perde anche il derby vicentino in casa, dopo essere inoltre andata in vantaggio. I rossoneri dovranno essere abili a reagire il prima possibile per uscire da questo brutto momento e per iniziare a raccogliere punti preziosi. C’è ancora molto tempo per provare a rialzarsi, siamo solo ad un terzo del campionato.

LA CLASSIFICA E I PROSSIMI IMPEGNI

Con questa vittoria il Montecchio sale al sesto posto in classifica, aggancia in classifica Team S.Lucia e Vigontina San Paolo e si porta a -1 dall’ultimo posto valido per i play-off occupato attualmente dal Caldiero Terme. LA Marosticense resta al tredicesimo posto a pari punti con il Valgatara, in piena zona play-out. La zona salvezza diretta dista comunque solo un punto e tutto è più aperto che mai

Nel prossimo turno la Marosticense andrà a far visita al Pozzonovo per un autentico scontro salvezza. Il Montecchio affronterà in casa il Caldiero Terme in uno scontro play-off da non perdere in nessun modo.

A seguire sulla pagina Facebook “calciovicentino.it” troverete il video highlights della partita.

Marco Marra

Sull'Autore

Marco Marra