Promozione

Lo Schio domina sul campo del Sarcedo. 3-0 senza appello e vetta a -3.

Scritto da Marco Marra

Vittoria netta e convincente per lo Schio di Mister Bernardi in casa del Sarcedo. Sblocca Eberle nel primo tempo, raddoppia Bianco in avvio di ripresa e chiude i conti Dal Santo a 20’ dalla fine. Negli ultimi minuti Fochesato fallisce un rigore. Schio a -3 dal Valbrenta capolista; per il Sarcedo è notte fonda

Articolo e foto di Marco Marra

SARCEDO – SCHIO 0-3 (Primo tempo 0-1)

SARCEDO: Massignani (63’ Dal Zotto); Bonato, Gelli, Ferraro, Rossato; Giacomelli, Stupiggia; Azzolini, Baggio, Michelon; Plebani (63’ Fochesato)   All. Stivanello

SCHIO: Vicentini; Dalla Riva, Dal Santo, Bonaguro, De Rugna (89’ Lorenzato); Carlotto (76’ Contro), Simonato (85’ Dal Prà), Piovan (83’ Mazzone), Eberle; Ferretto (46’ Bianco), Benvegnù   All. Bernardi

MARCATORI: 17’ Eberle (SCH), 57’ Bianco (SCH), 70’ Dal Santo (SCH)

AMMONIZIONI: 27’ Bonato (SAR), 65’ Simonato (SCH), 68’ Ferraro (SAR), 83’ Rossato (SAR)

Allo stadio comunale di Sarcedo si sfidano Sarcedo e Schio, in un match valido per la tredicesima giornata del Girone B di Promozione. Derby dell’alto vicentino tra due squadre alla ricerca di punti fondamentali, chi per un obiettivo, chi per un altro. Il Sarcedo del neo allenatore Stivanello cerca una vittoria per uscire dalla zona play-out e per riprendersi le posizioni di metà classifica. Fin qui sicuramente non una stagione fortunata per la squadra rossonera, visti i risultati altalenanti, i molteplici infortuni (tra tutti quello di capitan De Pretto, per lui stagione già conclusa) e le recenti dimissioni di Mauro Fontana, allenatore artefice della promozione dell’anno scorso. Il Sarcedo non vince in campionato da cinque giornate, dalla vittoria per 2-1 sul campo del Cornedo datata 29 Ottobre. Due pareggi con Camisano e Juventina Laghi e due sconfitte con Trissino e Campigo nelle ultime quattro gare per i rossoneri, che oggi cercheranno un pronto riscatto. Lo Schio invece cerca punti per continuare ad inseguire la vetta: attualmente i giallorossi di Mister Bernardi distano 4 punti dal primo posto occupato dal Mestrino e 3 dal secondo posto occupato dal Valbrenta. Nello scorso turno lo Schio è tornato alla vittoria dopo un periodo non troppo felice, in cui ha perso lo scontro diretto in casa con il Mestrino, è stato eliminato dalla coppa regionale per mano del Povegliano Veronese e non è andato oltre il pareggio sul campo della Calidonense. Il successo di settimana scorsa sulla Godigese però è stato senz’altro utile per riacquisire morale ed oggi i ragazzi di Bernardi dovranno essere abili a ripetere il risultato.

Giornata soleggiata accompagnata però da temperature a dir poco rigide, forse la prima vera giornata di gran freddo in questo inverno calcistico. Maglia bianca per il Sarcedo, completo giallorosso per lo Schio. Il direttore di gara è il Signor Mattia Ferron di Vicenza

LA CRONACA

Nei primi minuti il Sarcedo sembra voler provare ad imporre il proprio gioco con un possesso palla continuo nella metà campo avversaria che costringe lo Schio a difendersi. Al 5’ chance clamorosa per i rossoneri con il lancio di Azzolini a pescare in area l’inserimento di Michelon che però non colpisce bene di testa e manda alto fallendo una chance a dir poco ghiotta. Col passare dei minuti lo Schio prende campo ed inizia a creare alcuni pericoli: al 9’ Carlotto batte una punizione, crossa al centro all’indirizzo di Dal Santo che stacca di testa anticipando l’uscita di Massignani, mancando di pochissimo lo specchio della porta. Ancora Carlotto pericoloso su punizione al 14’, stavolta con un tiro diretto dai 20 metri bloccato comodamente da Massignani.

Lo Schio è indubbiamente cresciuto in questi minuti, ha carburato lentamente e al terzo affondo offensivo trova la rete: grande azione personale di Eberle che entra in area dalla destra, manda a vuoto Bonato e col sinistro ad incrociare batte l’incolpevole Massignani, che tocca il pallone ma non può toglierla dalla porta. Lo Schio passa dunque in vantaggio con una grande giocata ed ora la partita può cambiare totalmente.

Non si scoraggia comunque il Sarcedo, che al 20’ ha una buona chance per il pareggio: Dalla Riva controlla male un lancio lungo nella sua area, si fa rubar palla da Michelon che poi calcia col sinistro ad incrociare ma mette largo alla destra di Vicentini. Ancora i rossoneri in attacco al 26’ con l’imbeccata di Baggio in area per Plebani il cui tocco sotto viene prima respinto da Vicentini e poi spazzato da Bonaguro. Grande occasione questa per il giovane attaccante del Sarcedo. Insistono ancora i ragazzi di Stivanello, ancora pericolosi con Baggio al 29’: l’ex Cartigliano lavora palla al limite, si allarga sulla destra e calcia sul primo palo non riuscendo però a sorprendere Vicentini, bravo a deviare in tuffo.

Lo Schio torna a farsi pericoloso al 32’ con un’altra gran giocata personale: stavolta è il turno di Carlotto che va via ad un paio di uomini di fisico e di tecnica, si sistema palla al limite e calcia col destro sfiorando di poco il palo alla sinistra dell’immobile Massignani. Per il Sarcedo ci prova Giacomelli che, su corner di Baggio, stacca di testa in mischia ma non dà la giusta potenza e non crea problemi a Vicentini. Rossoneri nuovamente pericolosi al 39’: traversone da destra di Michelon per Azzolini che in allungo in piena area non riesce a dare la giusta potenza e quasi servendo Vicentini.

Si va all’intervallo dunque sul punteggio di 1-0 per lo Schio, al termine di un primo tempo in cui i ragazzi di Bernardi sono stati bravi a sfruttare una delle occasioni avute, ma il Sarcedo è stato pericoloso più volte e non è riuscito a concretizzare le palle gol prodotte. Vedremo come reagirà la squadra di Stivanello nel secondo tempo, che nasconde senza dubbio scenari imprevedibili.

In avvio di ripresa il Sarcedo ha una buona occasione su calcio d’angolo, con un lungo batti e ribatti nella mischia, senza però che nessun giocatore del Sarcedo riesca a battere a rete. I rossoneri non colpiscono e lo Schio ne approfitta al 57’ mettendo a segno la rete del raddoppio: il classe 2000 Bianco, appena entrato al posto di Ferretto, riceve in area, resiste alla chiusura di Ferraro, la elude e calcia col destro sotto la traversa non lasciando scampo a Massignani. Mossa azzeccata quella di Bernardi, Bianco appena entrato lo ripaga con un gol importantissimo che porta i suoi sul doppio vantaggio in un momento importantissimo. Grande gioia per il ragazzino dello Schio, che poi ad esultare sotto ai suoi tifosi in tribuna.

Ora si fa dura per il Sarcedo, chiamato a recuperare due gol in mezz’ora. Prova comunque a non mollare la squadra di casa e al 62’ va ancora vicina al gol: Baggio avanza per vie centrali, arriva al limite e cerca il filtrante per Michelon che tenta l’allungo ma non trova il pallone, fallendo un’altra chance. Per lo Schio ci prova anche il capitano Jacopo Simonato con un sinistro dai 20 metri che impegna il neo entrato Dal Zotto ad una parata in tuffo alla sua destra per evitare la rete.

Ancora gli ospiti in attacco, stavolta su punizione dal limite dell’area: se ne incarica Dalla Riva che con il sinistro prova a piazzarla sul palo lontano ma Dal Zotto è attento e devia in corner in tuffo. Sul successivo calcio d’angolo però la squadra di Bernardi non perdona e colpisce per la terza volta: cross dalla bandierina di Carlotto per Dal Santo che stacca di testa liberissimo a centro area e mette alle spalle di Dal Zotto. Dormita enorme della difesa rossonera in questa circostanza, per Dal Santo è un gioco da ragazzi insaccare di testa il gol che di fatto chiude la partita.

Non passa neanche un minuto e lo Schio avrebbe anche la grande occasione per il poker con il traversone da destra del solito Eberle per Benvegnù che al volo di destro impegna Dal Zotto ad una gran parata in tuffo, poi Rossato anticipa all’ultimo Carlotto a due passi dalla porta. Al 78’ il Sarcedo potrebbe quanto meno rendere meno amara la sua giornata con un rigore assegnato per fallo in area di Dal Santo su Fochesato, subentrato nella ripresa al posto di Plebani. Dal dischetto lo stesso bomber rossonero si fa ipnotizzare da Vicentini, che prima respinge il rigore e subito dopo respinge di gamba la ribattuta di Baggio. Rigore calciato non benissimo da Fochesato, al Sarcedo davvero non ne va bene una.

La partita ormai non ha più nulla da dire, lo Schio gestisce tranquillamente pallone, risultato ed energie, andando comunque ancora al tiro al 87’ con il sinistro dal limite di Eberle bloccato comodamente da Dal Zotto.

Dopo tre minuti di recupero l’arbitro fischia tre volte e manda le squadre nello spogliatoio: lo Schio espugna il Campo comunale di Sarcedo per 3-0, ottiene la seconda vittoria di fila in campionato e si avvicina alla vetta della classifica. I giallorossi hanno senza dubbio giocato una buona partita, hanno dimostrato buona organizzazione di gioco, hanno colpito nei momenti giusti e hanno sfruttato le occasioni avute. Cosa che invece non si può dire del Sarcedo, viste le tante buone chance avute e gli zero gol fatti in questi 90 minuti. I rossoneri non hanno totalmente demeritato in questa partita e forse il passivo di tre reti è un po’ esagerato, ma la scarsa incisività in attacco e le disattenzioni difensive (come quella sul terzo gol) hanno fatto la differenza ed hanno condannato il Sarcedo a questa brutta sconfitta. Per il neo tecnico rossonero un pareggio e due sconfitte in tre partite; ora la sua squadra dovrà essere abile a rialzarsi nelle prossime partite e ad ottenere punti fondamentali, magari anche sfruttando il mercato di riparazione per tappare i buchi lasciati dalle assenze e la pausa natalizia per ricaricare le batterie.

LA CLASSIFICA E I PROSSIMI IMPEGNI

Lo Schio approfitta alla grande dello scivolone del Mestrino (sconfitto 0-1 in casa dal Nove di Cicero) per avvicinarli in classifica. Ora i giallorossi distano solo un punto dai padovani secondi in classifica e 3 dal Valbrenta capolista. La lotta per il primo posto avrà senza dubbio altri colpi di scena da regalarci. Il Sarcedo nonostante la sesta sconfitta stagionale resta comunque ampiamente in corsa per la salvezza diretta, vista la distanza di soli due punti dal Summania undicesimo. Con il lavoro e con il cuore i rossoneri possono uscire da questo brutto momento e rialzarsi in classifica.

Nel prossimo turno il Sarcedo andrà a far visita al Sitland Rivereel, lo Schio riceverà il Trissino allo Stadio De Rigo.

A seguire sulla pagina Facebook “calciovicentino.it” troverete il video highlights della partita.

Marco Marra

Sull'Autore

Marco Marra