Prima Categoria

Lonigo, l’imprecisione costa cara ..

Scritto da Eros

La Pro San Bonifacio passa a Lonigo con un gol di Gambin al 76′, la squadra di casa scivola nei play-out.

LONIGO: Lampugnani; Fracasso; Martinello; Santolin (Todescato al 75′); Tisato; De Mori; Callegaro; Bastianello; Bevilacqua; Shahini; Longo (Fabris dal 52′). A disposizione: Ceron; Iselle; Crosara; Zaninello; Lundardi. All: Lovato.

PRO SAN BONIFACIO: Scolaro; Bragastini (Baccaro dall’81); Bersani; Bragato; Lovato; Dal Cero (Fattori dal 61′); Gambin; Bozzola; Okonji; Secchelle; Bressan. A disposizione: Altamura; Migliorini; Grisoli; Fattori; Ndyaie. All: Burato.

Arbitro: Sig. Celegato.

Marcatori: Gambin al 76′.

Ammonizioni: Santolin; De Mori; Bevilacqua; Gambin.

Note: Tempo gelido ma soleggiato. Presenti circa un centinaio di tifosi.

Nella domenica di un freddo dicembre Lonigo e Pro San Bonifacio si affrontano alla ricerca dei tre punti. La squadra di casa necessita di una vittoria per restare fuori dalla zona retrocessione e sperare di continuare ad avere un campionato tranquillo; gli ospiti, d’altro canto, con la vittoria e altri risultati favorevoli, potrebbero insidiarsi nei play-off. Proprio per queste ragioni si prospetta una partita molto combattuta. Da segnalare la presenza tra i pali del Lonigo di Lampugnani, portiere del ’69.

Il primo sussulto della gara arriva all’ottavo quando Bozzola calcia alto su punizione, più tardi si fa vedere pure la Prosambo, con il tiro impreciso di Fracasso. Al diciannovesimo i padroni di casa sfiorano il gol: Bevilacqua trova con un grande passaggio Longo sulla linea di fuorigioco, l’attaccante si gira velocemente ma conclude tra le braccia del portiere avversario. Cinque minuti più tardi il Lonigo fallisce un’altra grande opportunità: il triangolo tra Bevilacqua e Longo è perfetto, tuttavia non lo è la conclusione del numero undici. Pochi istanti più tardi una Prosambo in completa balia dell’avversario deve ringraziare l’erroraccio dal limite di Fracasso che spara alto il pallone del possibile uno a zero. La squadra di casa un decina di minuti più tardi sfiora il gol con l’insidiosa punizione di Shahini, che viene deviata in out da un attento Scolaro. La squadra ospite torna infine a farsi sentire al quarantesimo con la conclusione alta di Secchelle.

I primi quarantacinque minuti terminano pochi giri di orologio più tardi senza nessun’azione degna di nota. Il Lonigo per una buona ventina di minuti ha sottomesso la Prosambo, ma quest’ultima con una grande resitenza ha tenuto banco fino alla fine del primo tempo.

Al nono minuto della ripresa Bersani trova Dal Cero sulla destra che al volo non riesce ad incrociare quanto basta per centrare la porta. Dopo un quarto d’ora di combattimento a centrocampo il Lonigo torna in avanti con Tisato, la sua girata su calcio d’angolo viene deviata in out da un difensore avversario. Poco più tardi la Prosambo sfiora la rete con la conclusione di Okonji, Lampugnani respinge sulla linea di fondo, come un treno Fattori ci si avventa ma non riesce a centrare la porta. Un minuto dopo la squadra ospite sfiora nuovamente il vantaggio, il contropiede di Gambin-Okonji-Fattori non si conclude nel migliore dei modi a causa della brutta conclusione del numero sedici. Il Lonigo si rifà vedere in avanti con Shahini, però il suo tocco sotto non sorprende Scolaro. Passano pochi secondi e la Prosambo passa in vantaggio: Gambin sulla sinistra, dopo aver seminato il panico, si accentra e tenta un passaggio che non arriva a destinazione a causa di un intervento difensivo, dopo che il pallone gli è ritornato fortunatamente tra le gambe calcia nel più deciso e veloce dei modi sorprendendo Lampugnani. La reazione della squadra di casa arriva poco dopo con il tiro del neoentrato Fabris, ma il pallone vola alto. Finisce fuori pure il suo secondo tiro una decina di minuti dopo. Sullo scadere dei novanta minuti di gioco il Lonigo fallisce due buone occasioni: prima con Bevilacqua e poi con Bastainello su assist del solito Bevilacqua, entrambe le conclusioni sono deboli e imprecise. L’ultima azione della partita è la punizione deviata di Secchelle che Lampugnani para senza troppi problemi.

Il triplice fischio del Sig. Celegato consegna i tre punti alla squadra ospite, che riesce così a portarsi a meno due dai play-off. La squadra di casa, nonostante un buon primo tempo, con la sconfitta odierna scivola nella zona dei play-out. Il Lonigo settimana prossima affronterà in trasferta lo Zevio 1925; invece la Prosambo dovrà affrontare in casa l’Atletico Città Di Cerea.

Sull'Autore

Eros