Serie D

Un gol tira l’altro ma alla fine vince l’Arzignano

Scritto da Redazione2
ARZIGNANO VALCHIAMPO – CLODIENSE 4-3 (pt 3-1)
ARZIGNANO VALCHIAMPO (4-3-3): Dani; Toso (30’st Romio), Antinori (37’st Contri), Bigolin, Vanzan; Forte, Maldonado, Fracaro (c); De Anna, Odogwu, Ilari (42’st Valenti). All. Italiano
CLODIENSE CHIOGGIA (4-3-2-1): Luppi; Mazzola, Dondoni, Granziera (36’st Hima), Dell’Andrea; Del Carro, Conti (8’st Cacurio), Abrefah; Santoni, Duravia; Farinazzo (15’st Baido). All. Rizzi (De Mozzi squalificato)
ARBITRO: Bodini di Verona
Reti
Pt: 2’ Vanzan (A), 33’ Santoni (C), 38’ Maldonado (A), 44’ Odogwu (A); st: 16’ Baido (C), 26’ Forte (A), 34’ Baido (C).
Note: spettatori 250 circa. Ammoniti Bigolin (A), Dell’Andrea (C), Dondoni (C); calci d’angolo 7-3 per l’Arzignano; recupero 0’ e 3’
L’Arzignano è in ballo per le prime piazze e non si tira indietro. La Clodiense ha guadagnato una posizione appena sopra la zona play-out e punta a fare risultato. Con queste premesse la gara non poteva che essere combattuta e così è stato.
Servizio della redazione, foto di Elisa Calzati
Italiano parte con la formazione collaudata portando i nuovi acquisti Casagrande, Contri e Valenti in panchina. In avanti si affida ad Odogwu al posto di  Veratti. L’ex castellano Emanuel Rizzi che sostituisce in panchina lo squalificato De Mozzi, schiera invece dall’inizio sia Dondoni che Duravia.
A differenza del solito, quando l’Arzignano fatica a carburare la squadra gialloazzurra parte subito forte e dopo 2′ va in vantaggio con il difensore Vanzan con una bella conclusione dal limite.
La Clodiense però non ha alcuna intenzione di fare da sparring partner dell’Arzignano e reagisce trovando alla mezzora il gol del pari con Santoni che raccoglie di testa un cross del neo arrivato Duravia
La squadra di casa è però decisa a chiudere la pratica in fretta e dopo 6′ torna in vantaggio con il centrocampista Maldonado che trasforma da par suo una punizione.  Prima della fine del tempo, poi, Raphael Odogwu arrotonda il risultato e manda la sua squadra a prendere un gradito tè caldo con il doppio vantaggio. L’attaccante in gran spolvero raccoglie un cross di Vanzan che così gli restituisce la cortesia ricevuta in occasione della prima rete.
Nell’intervallo giungono notizie che scaldano ulteriormente i cuori visto che la Virtus Ve Comp sta perdendo in casa della Liventina.
Ma la Clodiense ha temperamento e non molla. Al quarto d’ora Baido segna il gol del 3-2, ancora su cross  di Duravia, e i lagunari intravvedono anche la possibilità di pareggiare.
Oggi però l’Arzignano ha voglia dei tre punti e passano solo 10′ prima che Forte trovi ancora la via del gol riportando la sua squadra sul doppio vantaggio. Su un calcio d’angolo Bigolin spizza e il centrocampista segna sotto misura.
Nell’alternanza continua di emozioni di una domenica che sembra non finire mai, Baido regala ai suoi ancora un pò di speranza portando il punteggio sul 4-3 che sarà poi quello finale.
Nel finale Italiano fa scendere in campo anche se per pochi minuti anche il difensore Contri e l’attaccante Valenti.
Finisce dunque con la vittoria dell’Arzignano che resta agganciato al duo di testa visto che la Virtus Ve Comp nel finale ha saputo raddrizzare il risultato negativo e il Campodarsego ha, a sua volta, vinto.  Il terzo posto è comunque corroborato da una differenza di 7 punti nei confronti delle inseguitrici che oggi non sono riuscite a fare risultato.
Per la Clodiense la sensazione di avere comunque giocato una gara tenace e di avere le possibilità di mantenere la categoria.
I giocatori dell’Arzignano hanno dedicato la vittoria al loro allenatore, Vincenzo Italiano che compiva oggi 40 anni. Auguri !

Sull'Autore

Redazione2