Seconda Categoria

San Lazzaro, un successo per continuare nella scalata.

Scritto da Delfino Sartori

SAN LAZZARO – FIDES SAN PIETRO IN GU’ 1-0

SAN LAZZARO: Lucchini, Rigotto, Cogo Leonardo, Zanotto (st. 40′ Cogo Alessandro), Jedoy, Vivian, Formenton, Motterle (st. 24′ Tartini), Andri (st. 35′ Veloce), Pizzato, Riva (st. 13′ Rosario). All. Motterle

FIDES SAN PIETRO IN GU’: Bassi, Bressan, Zenere (st. 39′ Pasinato Francesco), Baggio, Trevisan,  Mieni, Freato (st. 17′ Tadeo), Pasinato Lorenzo, Valente (st. 29’Cusinato), Melis, Lucatello. All. Lorenzato

ARBITRO: Abdelhakim Jabraoui di Castelfranco Veneto

GOL: st. 16′ Rosario /SL)

NOTE: Calci d’angolo: 4-4. Ammoniti: Bressan, Mieni, Pasinato Francesco, Jedoy. Spett. 150 circa.

Servizio e foto di Delfino Sartori

Quarto successo consecutivo per il San Lazzaro Serenissima che al Comunale ha avuto la meglio per un gol su una Fides San Pietro in Gù che non ha demeritato. Con questa vittoria la squadra allenata da Motterle esce dal buco nero delle squadre in lotta per non retrocedere mentre la Fides, in corsa per un posto al sole, non rimane che la bocca asciutta in attesa di un futuro dopo che prima delle feste aveva battuto con un eclatante 3 a 0 la capolista Junior. In ogni caso è stata una partita bella intensa con le due squadre che hanno dato il massimo per vincere.

In partenza all’8′ c’è una bella iniziativa di Lucatello ma bravo è Lucchini a fare buona guardia. Dall’altra il San Lazzaro non dorme e con Jedoy con un tiro da lontano mette in apprensione la difesa avversaria. L’occasione per il gol la squadra di casa c’è l’ha al 30′ quando Leonardo Cogo riesce a eludere i difensori per trovarsi a un metro davanti a Bassi che è bravo a chiudere l’angolo destro della porta. Due minuti dopo la palla buona l’avrebbe anche Vivian ma calcia alto. Al 41′ da una punizione laterale della Fides c’è un batti e ribatti sotto porta. Entra di forza Lorenzo Pasinato  e la palla andrebbe a infilarsi nel sette sulla sinistra di Lucchini se l’estremo difensore non si esibisse in un volo acrobatico di grande spessore per deviare in angolo.

Arriva l’intervallo e vista la giornata con tempo primaverile (+14) le società invece del brodo caldo o blulé decidono di tornare ai vecchi tempi con un buon thé.

Quindi si ritorna in campo con continue azioni anche un po’ maldestre che non portano a nulla. Al 13′ Motterle manda in campo Rosario e il goleador dopo 3′ lo ripaga mettendo a segno il quinto gol nelle ultime 4 partite. C’è un’azione sulla sinistra di Andri che crossa, Pizzato fa velo, entra di piatto Rosario ed insacca.

La Fides a questo punto si getta con furore all’attacco in cerca del pareggio ma la difesa del San Lazzaro, anche se con qualche sofferenza, frena la carica degli avversari e riparte con lanci lunghi per il veloce Formenton che in più d’occasione in contropiede mette in difficoltà i padovani. Dopo 6′ di recupero arriva il fischo finale ed il San Lazzaro conquista tre punti importanti che lasciano intravvedere buone prospettive di classifica.

Sull'Autore

Delfino Sartori