Edicola EVIDENZA

L’edicola del giovedì: i colori biancorossi alla vostra finestra !

B

Bassano: presentato Zonta. Questo pomeriggio è stato presentato il centrocampista Loris Zonta, arrivato a titolo definitivo dall’Inter con un contratto fino al 30 giugno 2020. Capitano della Primavera dell’Inter e vincitore da protagonista della Coppa Italia Primavera 2015/2016, nella quale ha firmato, con la rete decisiva, la finale contro la Juventus. “Fa sicuramente piacere ritornare in questa società, c’è un bel progetto e avrò la possibilità di crescere e migliorarmi ulteriormente. Sono contento di aver avuto questa possibilità, sento la fiducia della società che mi ha fortemente voluto. Vengo da alcuni mesi difficili a Pisa, dove ho avuto alcuni problemi, all’Inter invece ho compiuto un percorso importante di 6 anni e questo era il momento giusto per me per misurarmi in questo campionato. Ho sempre seguito anche da lontano l’andamento del Bassano Virtus, perché sono sempre stato legato a questa società dove sono cresciuto prima di approdare all’Inter di cui ero anche tifoso.

C

Calciomercato di C :  Ancora Eric Lanini tra le voci di mercato odierne: anche il Renate si sarebbe fatto avanti per avere il giocatore del Vicenza.  Stefano Giacomelli interessa invece alla Triestina che al momento sembra aver abbandonato la pista Malomo. L’ex centrocampista del Vicenza Nicola Bellomo che lascia l’Alessandria potrebbe accasarsi alla Salernitana dove ritroverebbe i compagni di squadra, Pucino, Rizzo, Gatto e Orlando. Francesco Margiotta ex attaccante del Real Vicenza potrebbe lasciare Losanna e trasferirsi all’ambizioso Santarcangelo. Il Padova dopo le difficoltà frapposte dal Presidente del Brescia Cellino per cedere Cattaneo si sarebbe rivolta al Fano per avere notizie di Lazzari.  Intanto Gliozzi  è sempre più vicino e Salviato è già ufficialmente un giocatore biancoscudato.  Da Padova rimbalza anche la notizia che Chinellato avrebbe rifiutato il Bassano e la Sicula Leonzio le squadre che si sarebbero fatte avanti per contattarlo.

Coni: Il presidente nazionale del Coni, Giovanni Malagò, sarà presente a Padova lunedì 15 gennaio in occasione del Galà dello Sport Veneto, indetto dal Coni regionale. L’incontrò si terrà nell’Aula Magna del Bo alle 18 e nell’occasione Malagò consegnerà onorificenze (stelle al merito sportivo; palma al merito tecnico e medaglie al valore atletico) a 62 atleti, tecnici, dirigenti e società sportive di tutte le province del Veneto. Al termine delle premiazioni Giovanni Malagò sarà per qualche minuto a disposizione dei giornalisti.

Innominato presidente ? Ma l’innominabile ( o innominato fate voi)  è diventato Presidente del Vicenza ? Oggi un comunicato della società parla in questi termini:  Vicenza Calcio informa che dalla giornata odierna sarà in vigore il silenzio stampa, al quale dovranno attenersi tutti i tesserati e collaboratori del Club. Sino a nuova comunicazione, la persona autorizzata a rilasciare dichiarazioni è esclusivamente il Presidente, sig. XXXXX (innominato)  (vicenzacalcio.com)  Una  semplice considerazione a margine: imporre il silenzio stampa a dipendenti non pagati è un atto vergognoso. Probabilmente a fare scattare il provvedimento sono state le dichiarazioni rese ad alcuni quotidiani dai giocatori biancorossi. Noi siamo dalla loro parte. 

L

Lutto: è mancato il presidente dell’Alba Borgo Roma Renato Venturi. Tutte le squadre del girone A di Promozione hanno voluto esprimere  alla società e alla famiglia i sensi della loro partecipazione.  Venturi, classe 1935, era il massimo dirigente della società veronese da molti anni.

P

Presenze alla fine del girone d’andata. Nel periodo della sosta del Campionato abbiamo pubblicato le presenze e le reti nel girone di andata di Altair (22/12), Arcugnano (21/12) Arzignano (4/1), Azzurra Sandrigo (10/1) Cassola (4/1), Berton Bolzano (30/12) Carmenta (9/1), Castion (23/12), Cornedo (20/12), Isola Castelnovo (4/1), Juventina Laghi (4/1), La Contea (24/12),  Le Torri (6/1), Longare (7/1) Marola (6/1)  Marosticense (7/1) Montecchio Precalcino (2/1), Mottinello (1/1), Mussolente (28/12), Nova Gens (4/1), Pedemontana (8/1)  Santa Croce (31/12), San Vitale (2/1), Schio (31/12), Silva (28/12), Sossano (4/1), Spes Poiana (4/1),  Spf (26/12), Tezze sul Brenta 29/12, ValdagnoVicenza (23/12), Vicenza (4 /1), Virtus Romano (26/12);

Queste le presenze e le reti (a fine andata) della Stella Azzurra Sant’Anna:  Vigo 15, Borsato 15, Ziliotto 14,  Meneghetti 14, Moro 14, Visentin 14, Andriolo 13,  Jasarovski 12, Eccheli 12,  Gheno L. 11, Ferro 10, Sartore 9,  Bizzotto 9, Cortese 8,  Stangherlin 7, Baggio 7, Bara 5, Scapin 3, Giuriato 2, Bellon 1, Bertazzo 1,  Boin 1.

R

Recupero: la gara fra Transvector e Union LC della 12 giornata si recupererà mercoledì 17 gennaio alle 20.30 a Travettore di Rosà

S


Sosta dei campionati:
 L’unica sosta dei campionati di Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria è fissato per domenica 18 febbraio.

 

Svincolati:  Ricordiamo che la lista degli svincolati è stata pubblicata dal Co mitato Regionale Veneto molto tempestivamente . Li trovate a questo link http://www.figcvenetocalcio.it/download.ashx?act=vis&file=%2ffiles%2f2178%2f0%2fFile%2f4169%2fCom_50.pdf

T

Treviso: che vincere un campionato non sia mai facile lo dimostra il Treviso che retrocesso lo scorso anno in Promozione era ripartito sotto la nuova presidenza con l’idea di stracciare tutti e di arrivare almeno in Eccellenza. La squadra in realtà veleggia indietro in classifica anche se non tutte le possibilità di promozione sono svanite. Il mister  Alessio Pala ha preso atto dei risultati non in linea con le  aspettative e si è dimesso. La società valuterà le dimissioni e intanto ha affidato provvisoriamente la squadra all’allenatore in seconda Antonio Lombardi; ricordiamo che il Treviso sarà il prossimo avversario di Coppa nelle semifinali del Camisano.

V

Vicenza:   Ci uniamo come sito all’iniziativa dei tifosi che nel momento più buio della storia della società lanciano l’idea di esporre presso Finestre e balconi la bandiera, una sciarpa, una maglia biancorossa, segno di dimostrazione che si pensa che la squadra sia nei cuori di molte persone e che quelle sciarpe, quelle bandiere dovranno quanto prima tornare a garrire allo Stadio.

Domani intanto i giocatori del Vicenza saranno all’Aic in  Contrà delle Grazie ( lo Stadio sembra non sia stato reso disponibile dalla società)  per una conferenza stampa in cui illustreranno i motivi dello sciopero che li porterà a non recarsi a Padova, a meno che, entro domani, l’attuale proprietà non corrisponda almeno il mese di Settembre.  Questo il comunicato dell’Associazione Calciatori: Richiamando quanto già esposto nel comunicato di ieri, 10 gennaio l’Associazione Italiana Calciatori indice formalmente lo sciopero dei calciatori del Vicenza Calcio S.p.a. per il giorno sabato 13 gennaio 2018. Nulla è cambiato, di fatto, dalla proclamazione dello stato d’agitazione: la società non ha ancora corrisposto alcunché e la nuova proprietà, anche nell’incontro svoltosi questa mattina, non ha manifestato alcuna volontà di pagare gli stipendi; i calciatori da luglio 2017 non hanno percepito alcuna mensilità sulle quattro maturate, né hanno certezze sul proseguimento dell’attività sportiva. Come ormai più volte ripetuto, la misura è colma e l’AIC è costretta dunque ad indire lo sciopero affinché l’anomala situazione che i calciatori, loro malgrado, sono costretti a subire, cessi quanto prima. Gli stessi calciatori hanno deciso di spiegare tutti i retroscena della situazione in una conferenza stampa indetta per domani alle ore 14 presso la sede dell’Associazione Italiana Calciatori a Vicenza (contrà delle Grazie, 10)” I giocatori avrebbero indetto per domani un allenamento a porte aperte per poter dimostrare ai tifosi il loro affetto verso la città e verso il pubblico.

 

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calcio vicentino


Sull'Autore

Federico Formisano