FUTSAL

C1 VENETO – IL LUNEDì NERO DELLE VICENTINE: VINCE SOLO LA CENERENTOLA SANTOMIO

Scritto da Omar Dal Maso

Lo scorso week end crollano le “bericobig” United Rossano e Montecchio che poi traballano anche nel turno infrasettimanale, negativo per le squadre vicentine che rimediano un solo punto in cinque incontri. 

Retromarcia per le beriche in questa mezza settimana caratterizzata da due turni ravvicinati tra venerdì sera e i primi giorni della settimana in corso, un tour de force che ha  testato la forma dei top team veneti militanti in serie C1. Non si ferma il dominio assoluto dello Sporting Altamarca,  che ha dribblato con agilità gli scogli Sporting Padova e Montecchio, con la squadra castellana costretta a raddrizzare le costole incrinate dopo due 7-1 consecutivi al passivo. Va (poco) meglio all’altra vicentina da playoff virtuali fino la scorsa settimana, un United Rossano che raggranella un solo un punto e si vede sorpassare dai cugini dell’estremità cardinale opposta del Vicentino, un A-team Arzignano che capitalizza la vittoria strabiliante sulla vicecapolista Padova prima di scivolare in casa del Verona nella trasferta breve. Chi sorride a denti seppur a denti stretti è il Santomio, visto che i maladensi di Bozoki sono stati capaci di sferrare il colpaccio esterno a spese del Perarolo accorciando il gap dalla zona playout (2-1 con sigilli di Zdravkovic e V. Djordjevic). Zona che prova a scrollarsi di dosso il Cosmos Nove, abile a destreggiarsi negli scontri diretti per non retrocedere con quattro punti in saccoccia: blitz importante in casa del Futsal Giorgione e pari casalingo con lo Sporting Padova.

Andando per ordine, lo scorso week end è caratterizzato dalla caduta dello United Rossano a Sedico nel Bellunese (big match classifica alla mano), nella serata dei 7-1 indigesti. Così come l’ex Isola Casara è l’unico uomo berico a segno, lo stesso vale per Peretto tra i castellani del Montecchio sbattuti a terra dall’Eurogiorgione sul parquet di casa. Un gol appena all’attivo anche per il Santomio  che tira il freno agli scaligeri del Verona prima di cedere 5-1 alla distanza (rete peruviana di Huayanca). Castronovi si conferma l’uomo in più fra i novesi del Cosmos: suo il tris personale con Novek, Guarise e un’autorete a favore a blindare il bottino esterno. A controbilanciare la serataccia dei colori berici è l’impresa dell’A-Team che strapazza 6-1 un Padova al galoppo in questo periodo. Un 6-1 senza fronzoli per il quintetto condotto alla grande da mister Culpo, capace di rimontare lo svantaggio iniziale con doppia di Mateus più Tumiati, Dobrosaljevic, Knezevic, Kanchai e un’autorete.

Peccato che non arrivi il bis (poco) lontano dal Palatezze, dove l’A-Team non si ripete uscendo battuto per 7-4. Quaterna sterile firmata Negro (2), Tumiatti e Dobrosavljevic. Incassa un settebello anche il Montecchio di Fumarola ma il ko è più cocente nel punteggio (7-1 con bandiera di De Generi) anche se al cospetto c’era il caterpillar trevigiano. Detto e scritto del Santomio rinfrancato e abile a ergersi vincitore in casa del Perarolo, rimangono da citare i pareggi di Cosmos Nove, che nel 4-4 dolceamaro manda a segno Freires (2), Tebbai e ancora Guarise, e quello esterno per 5-5 dello Unite Rossano, con il sempreverde Biasuzzi in gran forma a siglare un tris, più Tessarolo e Baù.

Sull'Autore

Omar Dal Maso