FUTSAL

FUTSAL ROSA – THIENE NELL’ABISSO, SGAMBETTO DALLE BIG PER BREGANZE E REAL GRISIGNANO

Scritto da Omar Dal Maso

Le rossonere di Serandrei sempre più vicine alla retrocessione anticipata dopo il record assoluto di gol subiti (16) contro la Lazio. Lotta fino all’ultimo respiro e sfiora il pari il Real Grisignano contro la Ternana, niente da fare per il Breganze che a Montesilvano non riesce a fare lo scalpo a una delle big della serie A.

Un’altra domenica nera per il terzetto berico impegnato di serie A. Come spesso è accaduto in questa stagione se il Futsal Breganze di Zanetti non va a punti il bottino è magro in chiave vicentina. apporto nullo fin qui da parte dell’ex Thienese, incappata nella 21esima sconfitta su 21 partite, la più brutta: 16-4 incommentabile in casa propria. E sì che il 2-2 parziale dopo i primi 5′ di gioco lasciava bene sperare per Canaglia e compagne che, però, ancora una volta hanno dimostrato di non possedere benzina sufficiente per i 40′ di gioco. Al giro di boa sono già nove le reti incassate (9-2 il parziale) con le biancocelesti che anzi tirano il freno facendo ruotare tutta la rosa, andando a segno altre sette volte nella ripresa. Il tris di Boutimah, l’unico rinforzo di categoria prelevato a metà stagione, e il sigillo proprio di Canaglia non bastano per lenire la profonda ferita. Alla sagra del gol laziale partecipano praticamente tutte le effettive, portieri a parte, con nove giocatrici a realizzare almeno un gol.

Il pronostico era impietoso anche per il Real Grisignano, ma la dinamica di gara si è rivelata opposta rispetto alla vicina Thiene. Le umbre, forti delle stelle Renatinha e Valeria, allungano sul 2-0 in avvio ma il gol in extremis della spagnola Iturriaga tiene vive le speranze delle blaugrana di Turcato. In apertura di ripresa poi giunge il gol del 2-2 a firma di Prando, ma dura una manciata di secondi il pareggio, Ternana di nuovo avanti e di nuovo ripresa dall’altra spagnola Rovira al 13′. Le realine però non riescono a mantenere in pugno il punto prezioso neanche stavolta, vanno sotto 4-3 e poi sfiorano il quarto gol nel finale su tiro libero. Le vicecampionesse, quarta forza attuale del torneo, espugnano Grisignano col magone.


Per il Futsal Breganze, sempre in navigazione nelle acque agitate di mezza classifica con le paludi playout poco lontane a poppa e quelle playoff all’orizzonte a prua, anche stavolta manca il “colpaccio” che potrebbe rilanciare Pinto Dias e compagne alla caccia di un pass per le fasi scudetto. Impegno non semplice quello in casa del Montesilvano, sul podio al terzo posto, dove le vicentine tengono bene fino a due minuti dal termine del primo tempo quando incassano due sberle ravvicinate. In apertura di ripresa proprio Pinto Dias dimezza il gap ma poi le abruzzesi fanno valere il fattore pista realizzando altri due gol che fissano il punteggio finale sul 4-1.

Sull'Autore

Omar Dal Maso