Seconda Categoria

Castelgomberto – Real San Zeno dura solo dieci minuti

Scritto da Federico Formisano

Castelgomberto: Marin, Veriani, Miletic, Schenato M., Fracasso,  Vignato, Bortolotti, Giuriato, Arcaro, Faccin, Peruzzi; a disposizione: Savegnago, Golin, Saccozza, Traore, Castagna, Fin, Mantovani. Allenatore Casarsa

Castelgomberto

Real San Zeno: Dalla Gassa, Pellizzaro, Zamperetti, Castegnaro, La Bella, Dalla Bona, Vallarsa, Sfishta, Bergozza, Met Hasani, Cenzato; a disposizione: Scaglione, Isteri, Brunialti, Bergozza, Ferraro, Belluzzi, Romellini.  Allenatore Vinoli

Real San Zeno

Arbitro: Reghellin di Schio

Dieci minuti utili solo per finire bagnati come pulcini.  L’arbitro lo lascia capire fin dai preliminari che la gara sarà destinata alla sospensione. I giocatori se la prendono più per avere iniziato una gara inutile che per la sospensione. La palla spesso si ferma nelle pozzanghere e la pioggia battente non lascia speranze di schiarite. Giocare avrebbe rappresentato solo un rischio per le caviglie. Il rimpianto è più per l’occasione persa domenica scorsa quando giocare sarebbe stato possibile che non per il rinvio odierno. Anche se Vinoli è furioso perchè adesso il suo Real San Zeno di gare da recuperare ne avrà tre, essendo stata sospesa la gara con il Badia Calavena. E anche per l’ammonizione rimediata da Sftishta che rimarrà comunque nel verbale del direttore di gara.

Sotto il tendone in cui il presidente Meggiolaro del Castelgomberto ci offre un caldo brulè si discute anche sull’opportunità di collocare una giornata di sosta a metà febbraio.  La Federazione su questo ha lasciato capire che una sosta troppo ravvicinata a quella pasquale romperebbe i ritmi: adesso con un calendario così sconvolto di sosta non ce ne saranno più e si dovrà giocare anche a metà settimana.

 

 


Sull'Autore

Federico Formisano