Prima Categoria

Continua il momento da incubo per l’Azzurra che non sfata il tabù del proprio campo

Scritto da Delfino Sartori

AZZURRA SANDRIGO – UNION R.S.V. 0-2

AZZURRA SANDRIGO: Bertoncello, Vitacchio, Peruzzo, Doplicher, Boscato, Zerbaro, Burti (st. 37′ Fittolani), Dalla Fina (st. 20′ Pasquetti), Carollo Canale (st. 43′ Jatta), Maita (st. 35′ Novello), Scanavin. All. Remonato.

UNION R.S.V.: Ghegin, Prosdocimi, Bergamin, Tarraran, Formentin, Simeoni, Dussin, Veronese, Zago (st. 44′ Torresan), Marconato (st. 39′ Fietta), Favaro. All. Vaioli

ARBITRO: Parolin Yanez Diego di Verona

GOL: pt. 23′ Veronese (U) su rigore, st. 30′ Veronese (U)

NOTE: Calci d’angolo: 3-4. Ammoniti: Bertoncello, Doplicher, Dalla Fina, Maita. Spett: 100 circa

Servizio e foto di Delfino Sartori

Ennesima sconfitta casalinga (5 su 12 partite, terza consecutiva) per un’Azzurra che ha dimostrato ancora una volta di non aver idee precise in campo su come impostare una partita lasciando tutto al fato. Per l’Union Riese tre punti importanti per una classifica di centro.

Subito da dire che il campo è al limite dell’impraticabilità con vaste pozze d’acqua che mettono a dura prova il controllo palla ma questo non permette a Zago al 4′ di scaricare un tiro potente:  la deviazione sulla traversa di Peruzzo salva l’Azzurra con palla che, poi, va a finire in angolo.

I padroni di casa si fanno vedere all’8′ con un’azione arrembante sulla destra di Scanavin che dal limite crossa. Purtroppo l’acquitrino davanti a Ghegin non permette a Maita di finalizzare.

Batti e ribatti ed ecco arrivare il gol per l’Union. Siamo al 23′ e c’è la perdita palla su impostazione di Boscato. Sul lancio si fa vedere Marconato che entra in area. Bertoncello tenta di liberare mentre alle spalle arriva Boscato. Marconato finisce a terra e l’arbitro oltre a decretare il rigore ammonisce Bertoncello. Dal dischetto mette dentro Veronese.

L’Azzurra risponde con Zerbaro con un tiro che diventa pericoloso per il vento e l’acqua. Bravo Ghegin a mettere in angolo.

Nella ripresa, dopo la doccia e il cambio maglia, le squadre ritornano in campo chi per difendere il risultato chi per cercare il pareggio che potrebbe arrivare al 18′ ma per l’Azzurra non è giornata. La situazione ha del clamoroso perché in una delle tante mischie Carollo Canale calcia. La palla carambola sulla linea dove si trova Vitacchio che  non mette dentro; la palla va a finire sul palo per essere, infine, liberata dagli avversari.

Al 20′ c’è un tiro di Maita fuori di un ciuffo d’erba e al 30′ arriva il raddoppio sempre con Veronese che su disimpegno sbagliato della difesa riesce a fare un tiro-pallonetto da 20 metri che mette fuori causa Bertoncello che nell’occasione è  fuori dai pali.

Nulla più sino alla fine con i ragazzi di Remonato che dovranno meditare a lungo per uscire dalla crisi.

Sull'Autore

Delfino Sartori