EVIDENZA

Tanti pareggi, tanti gol, molti rinvii e tanto fango: questa la sintesi della 24 giornata.

Scritto da Federico Formisano

Serie C

In attesa della gara clou di domani sera fra Bassano e Padova, oggi è stato il turno del Vicenza che mantiene l’imbattibilità esterna tornando da Trieste con un buon punto. Poche occasioni da gol da una parte e dall’altro e risultato che muove seppure di poco la classifica. In copertina il portiere Valentini ammonito.

Ingresso in campo di Giorno e di Tassi

Serie D

L’Arzignano approfitta solo in parte della duplice sconfitta  di Campodarsego e Virtus della scorsa settimana e nel recupero con il Delta non va più in là del pari. La classifica vede al comando il Campodarsego con 54 punti, seguito dallaVirtus a 52 e dall’Arzignano a 50.  Per la partita dell’Arzignano abbia già pubblicato un redazionale.

Eccellenza

Il pareggio nel Derby fra Cartigliano e Montecchio (che ci verrà raccontato da Matteo Parma) finisce con lo sfavorire proprio le nostre due rappresentanti di punta del campionato. Infatti il Villafranca batte 3-0 il San Martino e vola a 45, tre punti più della squadra di Ferronato, cinque in più dei castellani. Va ancora peggio per le nostre altre due formazioni che rimangono in fondo alla classifica: il Valdagno Vicenza sconfitto dal Valgatara che era una delle squadre su cui la formazione di Vittadello poteva ancora fare la sua corsa, è sempre più fanalino di coda con solo 17 punti a -5 dal Bardolino penultimo. Ma non va molto meglio per la Marosticense che a Sona va in vantaggio due volte prima con Bizzotto, poi con De Filippo ma viene rimontata dai veronesi e perde una gara che poteva essere di svolta. A quota 26 va proprio il Sona mentre i rossoneri di Glerean rimangono terzultimi con 23 punti.

Promozione

Nel girone A due gare ad Albaronco e Garda sospese per campi impraticabili. L’impresa del giorno è della Seraticense che vince sul campo del San Giovanni Lupatoto secondo in classifica. A segno per i gialloneri Spessato, Borotto e Borriero. Il Longare era in vantaggio (con un gol di Bordin) fino al 93′ della gara in casa del Povegliano e la vittoria avrebbe regalato una tranquillità che la squadra di Sgrigna non può vantare vista l’attuale classifica.  Ma un gol su sfortunata deviazione nei minuti di recupero ha gelato tifosi e giocatori. Domenica prossima il Longare dovrà giocare con la capolista Garda.

Nel girone B il Valbrenta pareggia ma dietro non ne approfitta lo Schio che perde con il Summania (gara seguita per noi da Marco Marra). Adesso il team di Bernardi tra gare non giocate e sconfitte inopinate è a 10 punti dalla vetta. Solo un pari anche per la Calidonense (contro la Juventina Laghi) e per il Rosà. Guadagna qualche posizione solo la Godigese che ha vinto il derby con il Campigo. Camisano in vantaggio per 2-0 fermato dal campo pesante. Sembra in disarmo il Thermal Teolo che prende cinque gol a Trissino.

Prima categoria

Nel girone B vincono tutte le prime della classifica con l’unica esclusione della Pro Sambo battuta nello scontro diretto dal Cologna e superata sul quinto gradino dal Valtramigna che vince sul campo del Lonigo. Di questa partita abbiamo la cronaca già pubblicata di Eros Ferraretto. Ed un video dello stesso autore https://www.facebook.com/Calciovicentino.it/videos/2103799459636215/

Nel girone C non fanno punti il Tezze, il Monteviale ed il Chiampo fermati dal fango nel girone più saccheggiato dal mal tempo con 4 gare su 8 rinviate. Si ferma anche il Marola che perde con il Grisignano, giunto alla seconda vittoria consecutiva ed ora terzultimo a due soli punti dal Fara e a cinque dalla Stanga. Delle prime fa punti solo la Pedemontana che in attesa dei recuperi s’installa al terzo posto a pari merito con il Monteviale. Il Derby fra Alte e Sovizzo che ci sta per essere raccontato da Gianfranco Scalzotto finisce con un pari che risolve poco alle due squadre, così come poco risolve l’altro pareggio fra Stanga e Poleo. (con pezzo di Lorenzo Battilana, già in linea)

Nel girone F l’Azzurra Sandrigo perde ancora (già pubblicato il servizio di Delfino Sartori) e viene superato dal Cassola che ha battuto secco il Mottinello. L’Azzurra viene raggiunta anche dalla Fontanivese che ha pareggiato in casa del Carmenta. L’unica gara non disputata (con recriminazioni perchè secondo la Stella Azzurra si poteva giocare) è quella della capolista San Giorgio.

un immagine eloquente della gara dell’Azzurra Sandrigo con l’Union RSV

Abbiamo già pubblicato il servizio sulla terza categoria, mentre alla seconda dedicheremo come tutte le settimane il punto, girone per girone.

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano