Promozione

Il Summania fa festa sotto la pioggia. Espugnato il De Rigo con Zordan e Rigoni

Scritto da Marco Marra

Vittoria di straordinaria importanza del Summania in chiave play-off. Sotto una fitta pioggia, gli ospiti partono aggressivi, sbloccano con la punizione di Zordan e in chiusura di frazione raddoppiano con bomber Rigoni. Allo Schio non basta la rete di Simonato in avvio di ripresa: secondo K.O di fila per i giallorossi

SCHIO – SUMMANIA 1-2 (Primo tempo 0-2)

SCHIO: Vicentini; Cervellin, Dal Santo, Bonaguro, De Rugna (66’ Dalla Riva); Bianco (51’ Mazzone), Simonato; Eberle, Carlotto, Lissa Dal Prà; Ferretto   All. Bernardi

SUMMANIA: Marcon; Meridio, Grotto, Zuliani, Benetti; Vaccari, Pegoraro, Zordan, Manea (56’ Iubatti); Broccardo (85’ Amankwaah), M. Rigoni   All. G. Rigoni

MARCATORI: 13’ Zordan (SU), 42’ M. Rigoni (SU), 52’ Simonato (SC)

AMMONIZIONI: 9’ Zordan (SU), 20’ Dal Santo (SC), 44’ Simonato (SC), 54’ Mazzone (SC), 64’ Broccardo (SU), 72’ Iubatti (SU), 90+2’ Zuliani (SU)

Servizio e foto di Marco Marra

Allo Stadio De Rigo di Schio si gioca la gara tra Schio e Summania, valida per la ventiquattresima giornata del Girone B di Promozione. Derby dell’alto vicentino che vale parecchio per entrambe: lo Schio dopo il pesante K.O. contro il Valbrenta vede ora molto complicato l’obiettivo primo posto, visti i nove punti di distacco dalla capolista, seppur con una partita in meno. Momento delicato per i giallorossi, vuoi per il mese di astinenza dai campi di gioco e soprattutto per i pesanti infortuni di Battistella e Piovan (per entrambi stagione conclusa) rimediati sempre a Valstagna, in quella che si può definire una sorta di Caporetto per la squadra giallorossa. Dall’altra parte un Summania in grande forma, visti i 5 risultati utili di fila (4 vittorie e un pareggio) ottenuti dopo il pesante 0-4 in casa contro il Cornedo. La squadra di Rigoni è ancora in corsa per un posto ai play-off ed una vittoria a Schio lancerebbe un chiaro segnale alle rivali.

L’ostacolo più grande per le due compagini saranno senza dubbio le pessime condizioni atmosferiche: le forti piogge hanno inondato il campo del De Rigo, rendendolo quasi impraticabile. A differenza di molti campi però, il direttore di gara decide di far disputare regolarmente il match e le due squadre dovranno fare i conti con un terreno a dir poco ostico. Completo giallorosso per lo Schio, maglia neroverde per il Summania. Dirige l’incontro il Signor Leo Posteraro di Verona. Prima del fischio d’inizio si osserva un minuto di silenzio in memoria della drammatica scomparsa di Davide Astori avvenuta Domenica scorsa, a cui ci uniamo facendo le condoglianze a famigliari e compagni di squadra.

LA CRONACA

Bernardi schiera in partenza Bianco e Simonato in mediana, Eberle e Lissa Dal Prà sulle corsie laterali e Carlotto alle spalle della punta Ferretto. Risponde Rigoni schierando un classico 4-4-2 con Benetti e Meridio laterali difensivi, Manea e Vaccari sulle fasce, Zordan e Pegoraro a centrocampo e tandem offensivo composto da Broccardo e Marco Rigoni. Avvio di gara equilibrato con le due squadre alla ricerca della giusta confidenza col terreno pesante. Primo squillo dello Schio al 4’ con il destro dal limite di Simonato, palla larga. Risponde il Summania con una bella giocata di Rigoni che si libera di un difensore al limite e calcia col sinistro, Vicentini attento.

Due minuti dopo però gli ospiti la sbloccano, sfruttando un calcio di punizione dai 30 metri. Capitan Zordan se ne incarica e con un destro potente sorprende Vicentini e insacca la palla all’angolino. Poco reattivo nella circostanza il portiere giallorosso, il Summania può festeggiare il gol del vantaggio.

Lo Schio è costretto a rincorrere ed è chiamato alla reazione immediata: al 19’ Lissa Dal Prà sponda di testa trovando in piena area Carlotto che calcia col destro ma non da potenza al suo tiro e non crea problemi a Marcon. Resta sterile la reazione dei giallorossi, il Summania invece si fa ancora pericoloso: Zordan batte un’altra punizione, crossa al centro trovando a centro area Zuliani che devia di testa tra le mani di Vicentini. Per lo Schio ci prova Carlotto con un sinistro su punizione dai 25 metri che sibila l’incrocio alla destra di Marcon.

Nel complesso però il Summania appare più agguerrito dello Schio, complice forse la maggior continuità di partite giocate della squadra di Rigoni. Specie nel primo tempo, lo Schio fatica a costruire trame offensive, vista soprattutto la pesante assenza di Piovan che toglie geometrie ed inventiva al pacchetto avanzato. Ancora gli ospiti pericolosi al 36’ con il destro potente dal limite di Manea, avvenuto dopo una corta respinta in mischia: respinge un difensore e salva la sua porta. Al 42’ il Summania però non perdona e con una bella azione corale trova il gol del raddoppio: Broccardo scatta in area di rigore, manda a vuoto un difensore con l’aiuto di una pozzanghera e scarica al centro per Rigoni che da due passi appoggia comodamente in rete. Bravo e fortunato il Summania nella circostanza, doppio vantaggio tutto sommato meritato.

Squadre all’intervallo sul 2-0 per un Summania autore di un ottimo primo tempo: grande carattere, ottima organizzazione difensiva ed abilità nel fermare sul nascere gran parte delle azioni offensive dello Schio. La squadra di Bernardi necessita di una scossa nella ripresa, la rimonta è ancora possibile.

La reazione dei giallorossi arriva ad inizio ripresa, al 52’ il gol che riapre i conti: Carlotto ruba palla a Manea in disimpegno e crossa al centro trovando Simonato pronto a mettere il pallone alle spalle di Marcon. Lo Schio dimezza lo svantaggio con il gol del capitano ed ha ora 35 minuti per provare a rimettere apposto una gara complicata.

Simonato rischia di ripetersi un minuto dopo con un altro colpo di testa in area sul calcio piazzato di Carlotto: palla fuori di poco alla sinistra di Marcon. Dall’altra parte Broccardo ruba palla a Bonaguro in disimpegno e dalla sinistra prova a sorprendere Vicentini con un pallonetto ma non inquadra lo specchio della porta.

Il Summania controlla attentamente e quando può prova a ripartire, o quanto meno a tenere palla il più distante possibile dalla porta di Marcon. Nel complesso scarseggiano le occasioni in questa fase, specie per la pioggia che non dà tregua. Lo Schio ci prova nel finale con l’ennesimo colpo di testa di Simonato, servito stavolta da Mazzone, palla a lato di poco. Occasione in mischia poi per Dal Santo che prova in sforbiciata in mezzo all’area affollata ma non crea problemi a Marcon.

Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi e decreta la vittoria del Summania per 2-1 a Schio. La squadra di Rigoni compie un’impresa, vince il derby in trasferta, si vendica dell’1-0 dell’andata firmato Dalla Riva e porta a casa 3 punti di vitale importanza per la lotta play-off. Per lo Schio l’espressione più adeguata è “piove sul bagnato”: seconda sconfitta di fila per la squadra di Bernardi, attacco falcidiato dalle numerose assenze e rivali che tornano a farsi vive per il secondo posto, Godigese e Mestrino su tutte. I giallorossi dovranno essere abili ad uscire da questa mini crisi e tornare a collezionare punti preziosi nelle prossime partite per concludere al meglio questo campionato, che resta comunque molto positivo. Il recupero nell’infrasettimanale con il Nove può essere un’occasione di pronto riscatto.

LA CLASSIFICA E I PROSSIMI IMPEGNI

Lo Schio non approfitta del passo falso del Valbrenta, che non è andato oltre l’1-1 in casa con il Mestrino. Giallorossi ora a -10 dalla vetta, ma con una partita da recuperare e dunque potenziale -7. Resta comunque difficile pensare alla rimonta nelle ultime giornate, visto il cammino quasi incessabile di un super Valbrenta, a cui facciamo i complimenti per il campionato fatto fin qui. Ora lo Schio si ritrova un gruppone di squadre a -5, fatto da Godigese, Calidonense, Mestrino e Rosà. Con questa vittoria il Summania si porta a sole 3 lunghezze dalla zona play-off e compie anche un passo importante per la salvezza diretta, vista la distanza di 7 punti dal dodicesimo posto.

A seguire sulla pagina Facebook “calciovicentino.it” troverete il video highlights della partita

Marco Marra

Sull'Autore

Marco Marra