Seconda Categoria

Un giusto pari sancisce una splendida partita fra Maddalene e BP 93

Scritto da Delfino Sartori

Maddalene- Bp 93 1-1  Midolo e Radossi

MADDALENE: Meneghello Alessandro, Guido, Giacomin, Castegnaro, Borghetto, Dalla Pozza, Bance (st. 41′ Grendene), Rizky, Midolo, Nerboldi (st. 11′ Meneghello Roberto), Ferrarese. All. Cesarano

dav

BP 93: Costa, Berirossi, Cortellino, Radossi, Pigato, Vettorazzo, Nico (st. 30′ Paladini), Peruzzo, Chemello, Rigoni, Celin (st. 20′ El Asri). All. Tamiozzo.

Bp 93

ARBITRO: Marco Fiore da Bassano

GOL: st. 22′ Midolo (MA), 45′ Radossi (BP)

NOTE: calci d’angolo: 2-5, ammoniti: Meneghello Alessandro, Giacomin, Midolo, Pigato, El Asri. Espulsi: pt. 45′ Cesarano, st. 13′ Bertirossi, st. 45′ Borghetto e Rigoni. Spett. 200 circa.

Servizio e foto di Delfino Sartori

Partita intensa tra due formazioni che si stanno giocando i play off. Cosa certa per il BP che è secondo alle spalle del Dueville ma che punta a creare una forchetta di sette punti validi per accedere direttamente alla seconda fase valida mentre per il Maddalene significava continuare a viaggiare in alta classica. Alla fine è arrivato un pareggio che visto anche quello dello Junior Monticello fa rimanere le tre formazioni in una situazione immutata rispetto alla giornata precedente. Ossia tutte con il fiato sospeso. Abbiamo detto partita intensa e il pareggio alla fine è il risultato più giusto perché il BP ha recuperato con un uomo in meno mentre il Maddalene,  che sembrava avere la partita in mano,  ha tirato il freno dopo il vantaggio.

Ma andiamo per ordine. Parte forte il BP che al 10′ dopo un botta e risposta in area piccola del Maddalene vede Chemello cercare il tiro che però va a sbattere contro il muro della difesa avversaria. La partita è piacevole aiutata da una giornata primaverile ne calda ne fredda. Al 17′ buona iniziativa di Nerboldi con un tiro alto mentre al 27′ Dalla Pozza si destreggia bene e la sua conclusione è fuori di un filo d’erba. Continua a fare la partita il Maddalene e al 32′ un punizione di Nerboldi vede Costa esibirsi con un bel volo e deviare la palla che sarebbe entrata nel sette della porta. Il BP si fa vedere con Nico che al 43′ sfiora la traversa. Palla gol, invece, per Nerboldi al 43′ quando, scattato sul filo del fuorigioco si trova davanti il bravo Costa che chiude la spazio della conclusione. Al 45′ l’allenatore del Maddalene Cesarano si arrabbia per una rimessa, dentro o fuori, e viene ripreso dall’arbitro Fiore. Lui, invece di calmarsi, continua e viene mandato in tribuna a meditare.

Tutti negli spogliatoi a prendere le vitamine giuste e quindi nella ripresa è il BP a ripartire spron battuto tanto che all’8’su punizione Chemello colpisce bene di testa e Alessandro Meneghello deve volare sul sette alla sua sinistra e mettere in angolo. Al 12′ la seconda espulsione: atterramento di Bance, che visto dalla tribuna sembra dentro l’area. Invece è punizione dal limite che Dalla Pozza spreca e cartellino rosso diretto per Bertirossi.

Al 22′ arriva il vantaggio del Maddalene. Cross di Guido, stop di petto di Midolo e quindi in semirovesciata mette dentro. Con un uomo in più la squadra di casa sembra avvantaggiata ma non è così perché si chiude un po’ troppo in difesa. E al 45′ arriva il pareggio. In un contrasto Fiore appena fuori area ravvisa una punizione per il BP. Pennellata perfetta di Radossi e via.

Gli animi si scaldano. Fiore richiama all’ordine ma non tutti capiscono e così a pochi secondi dal termine espelle Borghetto e Rigoni che vanno a farsi la doccia qualche secondo prima degli altri.


Sull'Autore

Delfino Sartori