Serie D

Arzignano Valchiampo, poker servito con la Clodiense e terzo posto blindato

Scritto da Federico Formisano

Clodiense – Arzignano Valchiampo 1-4 (pt 1-1)

Clodiense: 1) Corasaniti, 2) Spaltro, 3) Dell’Andrea, 4)  Pastorelli (st 35’ 13 Granziera), 5) Dondoni, 6) Conti (st 24’ 15 Moretto), 7) Abrefah (st 20Marija novic), 8) Delcarro, 9) Farinazzo (st 29’ 18 Duravia), 10) Cacurio (pt 11’ 19 Baido), 11) Santoni. All Massimiliano De Mozzi. A disposizione:12) Tebaldi, 14) Volpato, 16) Mazzola, 17) Hima

Arzignano Valchiampo: 1) Dani, 2) Ilari (st 1’ 14 Toso ), 3) Vanzan, 4) Contri, 5) Bigolin, 6) Maldonado (st 48’ 19 Antoniazzi), 7) Hoxha (st 4’ 16Forte), 8) Fraca ro (st 32’ 15 Casagrande), 9) Nobile (st 29’ 17 Valenti), 10) Raimondi, 11) Odogwu. All Vincenzo Italiano. A disposizione: 12) Colesso, 13) Romio, 18) Rebeschini

Arbitro: Claudio Petrella di Viterbo

Reti. Pt 16’ Santoni (C), 19’ Raimondi (A). St 6’ Raimondi (A), 45’ Maldonado (A), 49’ Valenti (A)

Ammoniti: Abrefah, Dondoni, Nobile, Dell’Andrea, Maldonado. Angoli: 4-4

L’Arzignano Valchiampo ottiene il massimo dalla temuta trasferta di Chioggia, batte la Clodiense per 4-1, conquista in un colpo solo la diciottesima vittoria stagionale e la matematica certezza del terzo posto nella griglia playoff. Ma non solo, perché complice l’inatteso scivolone del Campodarsego con l’Adriese mantiene viva la possibilità di giocarsi il secondo posto all’ultima giornata.

PRIMO TEMPO – Si parte con un sostanziale equilibrio in campo nelle prime fasi di gioco; equilibrio rotto però al 16’ da un errore difensivo di Ilari, schierato terzino destro, che spiana la strada a Santoni che trova l’angolo giusto ed infila Dani per il gol del vantaggio lagunare: 1-0.
Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro, però, che la reazione dell’Arzignano è veemente: al 19’ infatti Raimondi rimette la situazione in parità con una gran conclusione da fuori: 1-1. Al 23’ grande chance per il bis, ma Bigolin, su invito di Odogwu, calcia alto sopra la traversa da posizione favorevole. Ancora ospiti sugli scudi, con Maldonado al 30’, con Hoxha al 36’ e con Nobile al 37’. Prima dell’intervallo, però, la Clodiensesi rende pericolosa sempre con Farinazzo al 40’ con un tiro che Dani devia all’ultimo momento in angolo, e al 43’ con un tiro a lato da buona posizione. Clamoroso rigore negato all’Arzignano al 45’, con Nobile che viene steso nettamente in area, ma l’arbitro ammonisce incredibilmente la punta moglianese per simulazione.

SECONDO TEMPO – Si va alla ripresa, che si apre al 6’ con il raddoppio dell’Arzignano: sul primo palo è ancora Raimondi a segnare, realizzando la sua personale doppietta: 1-2. All’8’ ancora ospiti vicini al gol con Forte e Nobile che non riescono però a trovare la deviazione vincente. La Clodiense non ci sta, e abbozza un’immediata reazione, creando al 12’ e al 16’ due chance con Farinazzo. In contropiede, però, l’Arzignano sfiora il tris al 21 ’ ancora con lo scatenato Raimondi. Ci sono spazi per le ripartenze giallocelesti, come al 34’ con Maldonado, e al 36’ con Raimondi. Al 40’ ci prova Casagrande, mentre nel finale l’Arzignano mette in ghiaccio partita e terzo posto con la perfetta punizione di Maldonado al 44’ e con il graffio di un sempre più positivo Valenti al 49’, imbeccato dal positivo Antoniazzi, classe 2000 ed esordiente assoluto in D.

 

MIRINO SULL’ADRIESE – Finisce dunque con un successo importante, il settimo esterno del campionato, che porta in dono tre punti preziosi e il decimo
risultato positivo nelle ultime undici gare. Nell’ultima giornata, al Dal Molin, domenica prossima, si giocherà contro l’Adriese, mentre il Campodarsego se la vedrà in casa con l’Union Feltre. Con la certezza del
terzo posto già in tasca, l’Arzignano potrà giocare con la mente serena, con la testa sul prato verde di casa, ed un occhio all’altro campo.

Ufficio Comunicazione ASD Arzignano Valchiampo


Sull'Autore

Federico Formisano