Eccellenza

Montecchio Maggiore sprecone, ma il punto vuol dire secondo posto

Momentaneo vantaggio di Nikolic al 59′ e sfortunato autogol di Raschietti a cinque dalla fine. Punto che consegna il secondo posto ai padroni di casa.

MONTECCHIO MAGGIORE: Rigoni; Rigodanzo; Fongaro; Tresso; Nikolic; Raschietti; Fava (Groppo dal 74′); Caregnato; Primucci (Festival al 91′); Calgaro; Pilan. A disposizione: Bertoldo; Benetti; Santacatterina; Paladino; Casarotto. All: De Forni.

BELFIORESE: Berto; Fattori; Zampini; Bolcato; Gueye; Dolci (Barnaba dal 74′); Zoppellaro (Antolini al 60′); De Cao; Camparmo’; Volpara; Marconi (Ortega dall’84). A disposizione: Tinazzo; Vignaga; Dardano; Ballarini. All: Maschi.

Arbitro: Sig. Tommasi. Assistenti: Storgato e Faggian.

Marcatori: Nikolic al 59′; Raschietti all’85.

Ammonizioni: Caregnato; Zampini.

Foto di Sandro Scalabrin, Cronaca di Eros Ferraretto

Il big match della trentesima e ultima giornata di campionato del Girone A dell’Eccellenza vede il Montecchio Maggiore ospitare la Belfiorese. Nonostante entrambe le squadre si siano già ipotecate la presenza al turno dei play-off, le posizioni decisive per giocare in casa il primo turno di spareggio sono ancora tutte da decidere. Proprio per questo motivo ci si aspetta una partita scoppiettante e colma di emozioni.

Il primo sussulto arriva dai piedi di Camparmo’, però al momento del tiro scivola e spara alto. I padroni di casa rispondono poco dopo con il colpo di testa centrale di Fava su assist di Calgaro. L’ex Summania dalla destra mette in mezzo per Pilan che a tu-per-tu con il portiere calcia fuori per colpa del pressing del marcatore. Nella ripartenza Zoppellaro tira centrale dal limite sinistro dell’area. Al sedicesimo la squadra vicentina sfiora la rete: Pilan crossa per Primucci che da due passi colpisce la traversa, la palla arriva nelle zone di Calgaro, il quale tenta una rovesciata che non centra la porta per un nonnulla. Quattro minuti più tardi ennesimo gol sbagliato per il Montecchio: sempre Pilan al volo sbaglia una rete da due passi, su cross di uno scatenato Calgaro. Altra opportunità poco dopo non sfruttata da Pilan che al volo nemmeno lui centra la rete. Con lo scorrere dei minuti la partita cala di ritmo e ad approfittarne è la Belfiorese che inizia a farsi più pericolosa: prima con la conclusione volante di Volpara che sfiora il palo e poi con il tiro centrale da venti metri di Dolci, allo scoccare del quarantaseiesimo.

Prima parte di gara che vede un Montecchio Maggiore con più occasioni alla mano ma con una grande mancanza di precisione, Belfiorese che anche dal suo canto ha sprecato le poche opportunità capitategli.

Passano molti minuti della ripresa prima che le due squadre si affrontino a viso aperto, la prima a tornare ad attaccare è la squadra veronese con il tiro impreciso di Zoppellaro. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Rigodanzo sfiora la rete. Errore che non commette Nikolic al cinquantanovesimo quando stacca e segna la rete dell’uno a zero su angolo battuto da Pilan. La reazione della Belfiorese arriva dai piedi di De Cao, ma la sua punizione non è precisa. Non lo è nemmeno poco più tardi, tanto da sfiorare di farsi un incredibile autogol. Nel minuto seguente ennesima grande occasione per la squadra di casa: palo di Primucci su corner, raddoppio sfiorato nuovamente. La squadra ospite risponde a queste grandi opportunità con il colpo di testa alto e la rovesciata di Gueye. A vincere il premio per dell’imprecisione è tuttavia Raschietti che devia sfortunatamente il pallone nella sua rete, regalando il pareggio agli avversari. Il Montecchio Maggiore cerca immediatamente di ritrovare il vantaggio ma Calgaro non riesce a deviare il pallone quanto basta dopo una grande discesa di Primucci sulla sinistra. Ultimo sussulto del match il tiro alto di De Cao a due dal termine.

Il triplice fischio dell’arbitro consegna un punto a testa, permettendo così ai padroni di casa di salire al primo posto e poter affrontare lo spareggio a Montecchio, mentre per la Belfiorese il punto preso è sinonimo di quarto posto e quindi spareggio in casa della terza.


Sull'Autore

Eros