Calciomercato EVIDENZA

L’edicola del giorno dopo con gli echi dai campi e dal mercato

Scritto da Federico Formisano

B

Bassano: Pitton prende posizione. Il vicepresidente vicario della Federazione, Patrik Pitton prende posizione sulla questione della possibile “fusione” fra Vicenza e Bassano:  “Esattamente sette giorni fa ero allo Stadio Mercante a seguire le gesta dei giovani atleti del Bassano Virtus 55 ST in occasione del Torneo Gheno e durante le premiazioni alcuni dirigenti avevano manifestato la loro gioia, ribadendo il fatto che tale manifestazione fosse l’inizio di un importante percorso e un aiuto concreto a tutto il movimento giovanile territoriale. Inoltre, si auspicavano una promozione del Bassano in Serie B già da questa stagione sportiva. Oggi, invece,  apprendo dalle pagine della stampa locale che il futuro, non solo della prima squadra ma di tutto un movimento potrebbe essere annullato, anzi cancellato. Personalmente sono sempre stato favorevole alle fusioni, all’abbattimento dei muri e dei “campanilismi” inutili, purché l’unione delle forze non disperda quel patrimonio umano-sociale e non si perdano determinate identità: giocatori e dirigenti che, al di la degli atleti, sono la forza principale delle società e non solo. Le fusioni, a mio parere, vedendo anche quello che è successo negli ultimi anni nel nostro territorio, dovrebbero far superare le difficoltà e, quindi, andrebbero fatte solo per cercare di migliorare e non per sopravvivere. Le fusioni non devono essere un’opportunità ma una possibilità. Ognuno di noi è libero di fare le proprie scelte ma nessuno ha il diritto di cancellare 115 anni di storia. Perché nessuno, lo ripeto con insistenza, nessuno riuscirà ad annullare e far dimenticare le gioie, le passioni e in particolare le emozioni che quel cuore giallo rosso ha fatto battere a migliaia di persone. Questa immagine è l’emblema dei tifosi bassanesi e di una città abituata a lottare per i propri ideali e i propri sogni.

Pitton e Ruzza

Bassano: Rosso incita la squadra Ieri alle 16, poi, Rosso ha fatto visita la squadra. Dire che il clima generale era quello di un totale sorpresa di fronte all’uscita del patron forse è poco e i giocatori si sono interrogati sul futuro. Il patron, oltre a confermare la sua intenzione di acquistare il Vicenza, ha ulteriormente chiarito il suo pensiero, invitando la squadra a pensare alla partita di Reggio Emilia e confermando di aver versato la caparra per acquisire il club biancorosso: «Fatemi questo regalo – ha detto Renzo Rosso alla squadra – portatemi in serie B. Poi andremo a giocare al Menti davanti a diecimila persone» (Dal Corriere del Veneto)

C

Calciomercato:  Queste le panchine nel vicentino aggiornate con le ultime novità su conferme o new entry 

Squadra Allenatore 2017/18 Allenatore 2018/19
Altair Maccà Nicola D’Antonio Nicola
Arcugnano Vicari Ciro Vicari Ciro
Bassan Team Motta Fossato Gilio Fossato Gilio
Bassano Colella Giovanni Colella Giovanni
Belvedere Campagnaro  Matteo Da definire
Berton Bolzano Carta Giovanni Carta Giovanni
Brendola Sdjelar Walter Sdjelar Walter
Calidonense Clementi Claudio Clementi Claudio
Camisano Molinari Federico Molinari Federico
Cornedo Rezzadore Denny Rezzadore Denny
Due Monti Gomiero Roberto Gomiero Roberto
Eurocalcio Cassola Dal Bianco Giuliano Comacchio Carlo 
Grancona Federico Francesco Federico Francesco
Grisignano Rosin Marco Rosin Marco
Isola Castelnovo Cattani Andrea Cattani Andrea
Lugo Zavagnin Massimo Meneghini Angelo
Montecchio Precalcino Piccoli Antonio Da definire
Monteviale Lazzaron Denis Lazzaron Denis.
Mussolente Donà Enrico Donà Enrico
Quinto Giaretta Ivano Giaretta Ivano
Real Brogliano Corato Daniele Corato Daniele
Telemar San Paolo Ariston Maggi Gabriele (Ariston) Maggi Gabriele
Sarcedo Lodo Rossano Lodo Rossano
Schio Bernardi Massimo Bernardi Massimo
Seraticense Cortellazzi Luca Cortellazzi Luca
Sovizzo Ciani Ruggero Ciani Ruggero
Spf Magrin Marino Magrin Marino
Summania Rigoni Gigi Rigoni Gigi
Thiene Ferraresso Massimo Ferraresso Massimo
Trissino Venturini Andrea Piccoli Antonio
Union Olmo Creazzo Carraro Patrik Negretto Renzo
Valbrenta Pontarollo Alessandro Pontarollo Alessandro

 

Calidonense:  Grandissimi i nostri ragazzi che grazie al pareggio casalingo superano il turno in virtù della migliore classifica in regular season. Il Rosà  sarà l’avversario del 2°turno. Un foltissimo pubblico presente allo Stadio di Caldogno ha assistito ad una piacevolissima gara tra due ottime squadre, con i nostri ragazzi che hanno sfoderato una prestazione maiuscola contro un avversario molto quotato che ci ha dato filo da torcere per i tutti i 120 minuti, ma i nostri ragazzi hanno lottato su tutti i palloni meritando il passaggio del turno per il gioco espresso e le numerose palle-gol create. Nella foto l’esultanza dopo il gol nel corso del 1°tempo supplementare del nostro Simone Bergo, calidonense doc.
Complimenti a tutti i nostri ragazzi per la grande partita disputata, menzione speciale per Andrea Sandonà autore di un gol di rara bellezza nel  primo tempo e migliore in campo per distacco, assoluto padrone del centrocampo.

 

Carniel. Marco Carniel, difensore centrale del 1988, quest’anno alla juventina Laghi potrebbe passare all’Eurocalcio.

 

Cartigliano: il Presidente Compostella, incontrato ieri allo Stadio di Marostica,   glissa sulla questione Stadio ma afferma: “ Abbiamo una tradizione nell’ultimo periodo: due anni per categoria e poi la Promozione. E’stato così in Prima, in Promozione e adesso in Eccellenza, magari fra due anni in Terza Serie ci arriviamo con le nostre forze”

 

M

Marola: Con una vittoria per 3 reti a 2 superiamo l’ostico e agguerrito Montebello al primo turno dei play off In una partita caratterizzata dal caldo ma allo stesso tempo da un manto erboso bagnato, ci portiamo in vantaggio con Scalco M. per poi essere raggiunti sull’1a1. Ad inizio ripresa con un grande tiro al volo (ancora di Scalco M.) e un rigore procurato e trasformato da Bomber Cornale A. allunghiamo sul 3 a 1.
A fine partita il Montebello accorcia ma le sue speranze svaniscono dopo i 5 di recupero. Appuntamento a Domenica prossima quando ospiteremo il Chiampo in casa
. (da Facebook Marola) 

Questo invece il link per l’articolo del nostro inviato Lorenzo Battilana http://www.calciovicentino.it/2018/05/14/marola-passa-con-sofferenza-finale/ 

Marosticense : Non è esclusa la possibilità che si possa ripartire ancora da Glerean. La società punterà certamente sui giovani dopo la scoppola retrocessione ma con l’intenzione di risalire subito in Eccellenza..

Tomasoni e Glerean (foto Formisano) 

Ieri a Marostica incrociati molti visi conosciuti: dal presidente dell’Eurocalcio Carletto ai dirigenti del Cartigliano. Presenti anche molti tecnici con Beppe Camparmò della Vigontina,  Mauro Morelli e x Transvector, Checco Maino, Berretti del Bassano, Toto Rondon settore giovanile dello Schio, Zoran Liubisic e molti altri.

P

Presenze e reti. Ecco le presenze e le reti finali  della  Juventina Laghi:  Guzzi 29 (8), Nonni 25 (15), Moletta 25, Frangu 23 (1),   Pasinato G. 22 (1), Bragagnolo 20, Martino 20,  Telatin 19 (1),   Opoku 19, Abdullai 18 (3), Bordignon 17, Carniel 16, Gheno 14, Carollo 14, Santi 14,  Stocco 12, Zaminato 12 (1),  Bosco 10 (2), Di Felice 10,  Sartori 9, Mion 9,  Baggio 8,  Tessarolo D. 7,  Bavaresco 6, Campagnaro 5, Pasinato E. 4, Bettoni 4,  Mason 2, Sambo 2, Grossele 1 , Loro 1,  Battaglia 1, Zulian 1, De Rossi 1.

 

R

A riposo: Da ieri il campionato è finito anche per queste squadre vicentine: Marosticense, Schio, Monteviale, Montebello, Carmenta, Maddalene, Molina, Sanvito Cà Trenta, Dueville, Treschè Conca, Transvector.

S

San Giorgio in Bosco: Sembra probabile che il portiere Cristian Bragagnolo, 1991, e l’attaccante Stefano Marchetti, 1987, possano passare dal Nove al San Giorgio in Bosco.

Segato: il centrocampista vicentino Nicola Segato, classe 1985, uno dei giovani della splendida nidiata coltivata da Beppe Sammarco nelle giovanili biancorosse, ha ottenuto la grande soddisfazione di vincere il campionato di D con il Gozzano, squadra piemontese. Segato che è un vero giramondo del pallone (ha giocato anche in Sardegna con il Budoni, con il Pordenone, la Sacilese,  ma anche con Venezia, Padova e Bassano) ha segnato quest’anno 10 gol in 36 partite.

 

Z

Zironelli sempre molto ricercato. Mister Mauro Zironelli dopo il buon campionato con il Mestre è sempre molto ricercato. Adesso è il Pordenone ad essere interessato all’ex giocatore del Vicenza e della Fiorentina.

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano