Seconda Categoria

Scatto-laro decisivo del Lakota verso la Finale

Scritto da Matteo Parma

Grazie alla doppietta del terzino Daniel Scattolaro, il Lakota Perlena sbanca a sorpresa Molina e raggiunge il Malo nel Secondo e ultimo turno dei Play-off del Girone F. Vittoria meritata degli uomini di Poletto, squadra solida e ben messa in campo che ha saputo neutralizzare i biancoblu di Carretta, questi ultimi apparsi oggi decisamente sottotono.

 

MOLINA [0]: Zambon, Peron © (65’ Rebeschin), Taurino, Sassaro, Ferracin, Dal Ferro, Carollo (70’ Cerisara), Grotto, Cappellari, Marcolin, Michielan (58’ Cattelan). A disposizione: Bonesso, Girardi, Sbalchiero. All. Carretta.

LAKOTA PERLENA [2]: Moro, Scattolaro, Casagrande ©, Ortega Lopez (95’ Turle), Mabilia (89’ Zarantonello), Ruzzante, Basili (65’ Dal Santo), Cebba (85’ Bonato), Panis, Dal Ponte, Boschiero (76’ Scrocco). A disposizione: Dalle Carbonare, Polga. All. Poletto.

Arbitro: Bragagnolo di Castelfranco Veneto.

Marcatori: 38’ e 87’ Scattolaro (LP).

Ammoniti: 47’ Michielan (M), 49’ Cebba (LP), 74’ Panis (LP), 86’ Taurino (M), 90’ Rebeschin (M), 93’ Grotto (M).

Note: recupero 2’ PT, 6’ ST; calci d’angolo 10-2 Molina.

 

Servizio e foto di Matteo Parma

 

Entrambe le formazioni scendono in campo con un 4-3-3: tridente tecnico e di esperienza quello del Molina di mister Carretta che schiera Michielan Cappellari e Marcolin; altrettanto tecnico ma molto più giovane quello degli ospiti che puntano su Panis (’97), Basili (’98) e Boschiero (’00).

Avvio di gara favorevole ai padroni di casa, al 3’ Marcolin sulla destra fa partire un tiro-cross che attraversa l’area e si perde sul fondo; al 6’ la prima grande occasione della gara: angolo ad uscire di Michielan dalla destra, sul secondo palo Cappellari gira col mancino ma Moro è attento e respinge.

Dopo un primo quarto d’ora contratto, il Lakota prova a scuotersi la pressione di dosso: al 16’ buona accelerazione di Basili sulla sinistra, il nove entra in area e salta Dal Ferro, rientra poi sul destro e prova la conclusione all’altezza del primo palo, decisivo l’intervento di Ferracin che chiude in corner.

Prendono coraggio gli uomini di Poletto che concentrano i loro attacchi sulla corsia di sinistra. Prima ci prova Boschiero con due buone accelerazioni che al 28’ e al 30’ impegnano Zambon, attento in entrambe le circostanze a respingere con i pugni; poi al 38’ è il terzino Scattolaro a sfondare sulla corsia di competenza e ad indovinare la conclusione: discesa del numero due ospite dalla metà campo avversaria, salta semplice due avversari e all’altezza del lato destro dell’area rientra sul proprio piede e fulmina Zambon sul primo palo.

Molina in grossa difficoltà, poche idee in fase di costruzione e difesa che soffre la rapidità del giovane tridente offensivo schierato da mister Poletto. Si va al riposo dopo due di recupero concessi dal direttore di gara, sul parziale di 1-0 Lakota.

Ripresa che vede i locali costretti quanto meno a trovare il gol del pareggio, ma dietro Casagrande e Ortega fanno buona guardia e raramente vanno in apprensione. Ecco dunque che mister Carretta prova a dare più peso al proprio attacco: al quarto d’ora entra in campo Cattelan che rileva uno spento Michielan e va a posizionarsi al centro dell’attacco, con Cappellari che si sposta sulla destra.

Nella seconda frazione si accende Marcolin tra le file dei locali, che prova a creare scompiglio sulla sinistra; al 64’ ottima la costruzione del tiro, conclusione però che non impensierisce l’estremo difensore ospite. Primo cambio per il Lakota a metà del secondo tempo, esce un vivace Basili e al suo posto entra Dal Santo che subito ha la chance per raddoppiare: al 67’ il nuovo entrato scappa sulla sinistra, ingresso in area e conclusione violenta col mancino, Zambon si oppone deviando in corner.

Molina che fa molta fatica a rendersi pericoloso dalle parti di Moro, l’unica grande occasione per rimettere in piedi la gara capita sui piedi di Cappellari: all’83’ Cattelan fa filtrare in area un pallone su cui si avventa l’attaccante ex Fara, provvidenziale in questa circostanza la scivolata di Cebba che sporca la conclusione mancina del nove biancoblu, con la palla che esce fuori di un soffio.

All’87’ l’episodio che chiude di fatto la gara: punizione guadagnata da Bonato sulla trequarti avversaria, Scattolaro calcia verso la porta con Zambon che si fa sorprendere dalla traiettoria, finendo per essere infilato alle sue spalle. Esplodono di gioia i ragazzi di San Giorgio, che meritatamente staccano il pass per il Secondo Turno di Play-off del Girone F, dove affronteranno i nerostellati del Malo.

Sull'Autore

Matteo Parma