Prima Categoria

Cassola avanti, Azzurra Sandrigo al palo

Scritto da Federico Formisano

AZZURRA SANDRIGO – CASSOLA 1-2

AZZURRA SANDRIGO: De Pretto, Vitacchio, Peruzzo (5′ ts Novello), Zerbaro, Boscato (st. 28′ Barcaro), Doplicher, Dalla Fina, Camara (1′ ts Scanavin), Fittolani (st. 23′ Burti), Maita (1′ ts. Carollo Canale), Pasquetti. All. Remonato.

CASSOLA: Frison, Pomposo, Rizzitelli, Busnardo, Tellatin (st. 37′ Gazzola), Tona (st. 29′ Parolin), Milani, Chilese, Marchesan, Fabris (4′ ts Bizzotto), Mancini (11′ ts Orso). All. Liviero.


ARBITRO: Simeoni di Castelfranco. Assistenti: Comini di Venezia e Maistrello di Schio.

GOL: 1ts 9′ Rizzitelli (CA), 15′ Gassola (CA), 2 ts 12′ Pasquetti (AS) su rigore

NOTE: calci d’angolo: 3-4, ammoniti: Vitacchio, Peruzzo, Pomposo, Tellatin Gassola. Espulsioni: 15′ sts Burti per doppia ammonizione. Spett. 400 circa.

Servizio e foto di Delfino Sartori

Con due calci piazzati (punizione e calcio d’angolo) il Cassola supera l’Azzurra Sandrigo e procede il cammino verso una possibile promozione. Per i locali la delusione di non essere riusciti a tenere le redini di una partita sfuggita ai supplementari dopo aver giocato alla pari con gli avversari.

Ma veniamo alla partita. Dopo le prime scaramucce si arriva al 20′ con Mancini che riesce ad eludere il suo marcatore e si invola sulla sinistra. Sul ritorno della difesa riesce a tirare in diagonale e colpisce il palo esterno con la palla che finisce alla fine tra le mani di De Pretto. Al 29′ Azzurra in avanti con due tiri in piena area di Maita e quindi di Fittolani in cui si mette in evidenza Frison.

Praticamente qui finisce il primo tempo e nella ripresa bisogna attendere il 14′ quando su lancio in contropiede Marchesan, aiutato anche dal vento a favore, calcia un pallonetto da fuori area che va oltre la traversa. Al 18′ punizione di Pasquetti con parata in due tempi di Frison. Un minuto dopo cross di Dalla Fina e splendida rovesciata di Maita con paratona del portiere bassanese. Altra bella rovesciata in piena area  al 23′ con Fabris : la palla esce di poco a lato. L’Azzurra tenta di fare la partita e al 24′ c’è una punizione di Zerbaro con palla che arriva a Vitacchio ma sempre Frison si mette in luce. Ultima azione dei tempi regolamentari è per il Cassola. Punizione di Fabris, Mancini riesce a farsi spazio nella mischia. Tiro a colpo sicuro ma davvero super è De Pretto.

Fa caldo e le forze in campo cominciano a scendere nei tempi supplementari e così via a qualche cambio. Si arriva al 9′ e il Cassola va in vantaggio. Pennellata su punizione di Rizzitelli sull’angolo opposto dove si era sistemato De Pretto. Bel gol ma forse la posizione del portiere doveva essere diversa. Allo scadere del primo tempo arriva il raddoppio. Calcio d’angolo per il Cassola. Palla entra nella mischia su cui si avventa Gazzola e festeggia. Nel sts. l’Azzurra cerca di fare qualcosa in più e riesce a dimezzare il risultato al 12′ con Pasquetti che mette dentro un rigore assegnato per fallo in aera.

Poi festa da una parte e delusione e rammarico dall’altra. Questo è il calcio quando si gioca dentro o fuori.


Sull'Autore

Federico Formisano