Prima Categoria

Marola stanco, Chiampo con due lampi continua la rincorsa

Scritto da Lorenzo Battilana

MAROLA-CHIAMPO 0-2

Marola: Loria; Fior; Lopez; Costa; Maruzzo(9’st De Buono)(26’st Savio); Visentin(C); Kercuku(16’st Infelise); Zen; Cornale; Scalco; Zaniolo(37’st Pengo). A disposizione: Oliviero; Ghirardello; Shala. All. Zuccon

Chiampo: Pellizzari; Carrassi(C); Vicentin; Zoccante; Jotic; Stefani; Diquigiovanni; Montagna; Dalla Riva(35’st Vaccaretti); Centomo(38’st Fanni); Dal Maso(48’st Parise). A disposizione: Palermito; Pasquale; Saccozza; Carmucci. All. Nicolè

Arbitro: Davide Tiozzo Fasiolo (Chioggia)

Reti: 10’st Dalla Riva(C); 45’st Dal Maso(C)

Ammonizioni: 37’pt Carrassi(C); 13’st Kercuku(M); 33’st Cornale(M); 40’st Fanni(C)

Espulsioni: 49’st Scalco(M)

Cronaca di Lorenzo Battilana, foto da Facebook Marola

A Marola la squadra di casa e il Chiampo si giocano la finale play-off del girone C di prima categoria. La posta in palio è altissima e le due squadre sembrano da subito piuttosto contratte. I primi a rendersi pericolosi sono i padroni di casa, quando al 10’ Scalco si trova a pochi metri dalla porta pronto a battere a rete, ma viene anticipato tempestivamente da un difensore ospite. In una situazione di torpore generale, il più attivo è certamente Kercuku, infatti il numero 7 del Marola, prima impegna Pellizzari in uscita al termine di un’ottima percussione, poi al 31’ fa partire un gran tiro dai 25 metri, fuori di un nulla.

L’ unica chance del Chiampo è al 33’ con un colpo di testa di Dalla Riva su corner, che però da ottima posizione spedisce la palla alle stelle; questa è anche l’ultima occasione di un primo tempo che certamente non rimarrà negli annali del calcio.

Il Marola in campo con le pettorine della Fidas Vicenza

Nella ripresa la situazione non sembra poter migliorare, fino a che un lampo di Carmucci al 9’ regala il vantaggio al Chiampo, infatti l’attaccante ospite è abilissimo a deviare in rete un tiro-cross di Carrassi, beffando il portiere Loria. A questo punto ci si aspetterebbe una reazione veemente del Marola, che invece in 35 minuti, nonostante una buona supremazia territoriale non produce alcuna palla gol degna di nota ed anzi al 45’ subisce il raddoppio ad opera di Dalla Riva, il quale dal limite dell’area fa partire un pallonetto beffardo che non lascia scampo a Loria.

Nel finale c’è solo da segnalare l’espulsione diretta di Scalco a causa di un intervento molto scomposto ai danni di un avversario, durante un contrasto aereo. Alla fine il Chiampo, grazie a due lampi, porta a casa la posta in palio, ma per essere sicuro della promozione dovrà affrontare e vincere altri spareggi contro le vincitrici dei play-off degli altri gironi della regione. Il Marola di oggi è parso un po’ stanco, oltre che privo del suo regista Andreoni (espulso nella semifinale col Montebello), e la sconfitta di oggi è certamente dura da digerire, ma viene al termine di un grande anno, concluso al secondo posto in classifica con pochi punti di distacco dalla corazzata Tezze, e per questi motivi l’anno prossimo ci potranno riprovare con ottime speranze di fare bene.

Lorenzo Battilana

Sull'Autore

Lorenzo Battilana