Seconda Categoria

Salvezza incredibile del Novoledo Villaverla, Giavenale perde testa e categoria

Scritto da Matteo Parma

Il Novoledo Villaverla porta a compimento l’incredibile rincorsa partita a fine febbraio e centra la salvezza, superando per 3-1 il Giavenale nella gara di ritorno dei Play-out del Girone F. Artefice di questa impresa è Davide Zanini, che ha preso in mano la squadra quando occupava l’ultimo posto in Classifica; suo il merito di aver ricompattato il gruppo ed aver rigenerato alcuni giocatori, tra cui Federico Cailotto, autore di un ottimo finale di stagione. Percorso inverso invece degli uomini di Terragin, calo prima fisico poi mentale per i gialloblu che hanno chiuso l’incontro in otto; segnale di una squadra che è stata in difficoltà nel girone di ritorno, fino ad incappare nella retrocessione in Terza Categoria.

 

NOVOLEDO VILLAVERLA [3]: Dagli Orti, Costa ©, Fontana, Balzarin, Rossi, Brazzale, Farresin, Tecchio, Grolla (46’ Dal Santo), Cailotto, Oriente. A disposizione: Giacon, Franceschetto, Guglielmi, Trevisan, Dalla Stella, Mori. All. Zanini.

GIAVENALE [1]: Sartore, Albanelli (73’ Cervato), Miraglia, Mioni, Zaltron F. ©, La Spisa, Zaltron M. (63’ Panebianco), Amofa, Ballardin (78’ Zanella), Bonato (62’ Fioravanzo), Chiumento. A disposizione: Testolin, De Vicari, Sella. All. Terragin.

Arbitro: Bragagnolo di Castelfranco Veneto.

Marcatori: 7’ Chiumento (G), 37’ e 55’ Cailotto (NV), 91’ Dal Santo (NV).

Ammoniti: 16’ Chiumento (G), 23’ Miraglia (G), 31’ Bonato (G), 41’ Grolla (NV), 62’ Fontana (NV), 64’ Albanelli (G), 75’ Fioravanzo (G), 86’ Cailotto (NV), 87’ Oriente (NV), 87’ Panebianco (G), 92’ Dal Santo (NV).

Espulsi: 81’ Cervato (G), 83’ Fioravanzo (G), 85’ Zanella (G).

Note: recupero 2’ PT, 5’ ST; calci d’angolo 4-3 Novoledo Villaverla.

 

Servizio e foto di Matteo Parma

 

Novoledo Villaverla che scende in campo con un 4-3-3: Tecchio Balzarin e Farresin i tre di centrocampo, Cailotto il terminale offensivo; ospiti che rispondono con un 4-4-1-1: Matteo Zaltron e Chiumento gli esterni di centrocampo, davanti Ballardin con Bonato ad agire alle sue spalle.

Partenza favorevole al Giavenale, entrano decisi in campo gli uomini di Terragin e al 7’ sbloccano la gara alla prima occasione utile: corner dalla destra di Mioni, la difesa rossoverde non riesce ad allontanare, Chiumento è il più lesto di tutti e col mancino gira in rete all’altezza dell’area piccola.

Padroni di casa viceversa molto tesi, che sembrano sentire più degli avversari la pressione dell’incontro; con il passare dei minuti però Costa e compagni si scrollano la pressione di dosso e iniziano ad attaccare con buona continuità: al 30’ Cailotto si allarga a sinistra, serve poi centralmente Balzarin che controlla e calcia col mancino, conclusione non irresistibile e bloccata da Sartore.

Continua il forcing del Novoledo Villaverla e al 37’ arriva la rete del pari: schema da calcio d’angolo che libera al tiro Balzarin, conclusione che viene respinta dalla difesa e arriva nei pressi di Cailotto che è abile nel coordinarsi e a girare col destro sul palo lontano.

Giavenale che ha abbassato il ritmo dopo i primi venti minuti, prova ad affidarsi al suo miglior giocatore Chiumento ma il suo colpo di testa al 39’ si perde sul fondo. Nel secondo e ultimo minuto di recupero buona chance per il raddoppio in favore dei locali: contropiede orchestrato da Grolla sulla sinistra che salta secco La Spisa, arriva sul fondo e mette al centro per Oriente, destro di prima intenzione del numero undici che arriva sui piedi di Cailotto che però non riesce a controllare, con Sartore che blocca infine la sfera.

All’intervallo viene effettuata la prima sostituzione del match: tra le file dei locali, esce Grolla ed entra al suo posto Dal Santo; cambio offensivo che fa capire le intenzioni di Zanini: trovare il più presto possibile il raddoppio per poter poi gestire il risultato. Il giovane attaccante va dunque ad affiancare Cailotto con Farresin che si allarga a destra per formare il 4-4-2.

L’inerzia della gara è cambiata nella seconda metà della prima frazione e ora il Novoledo Villaverla sembra avere il controllo della partita: al 53’ Tecchio avanza fino ai venti metri e calcia poi col destro, conclusione violenta ma non precisa. Due minuti più tardi si accende Balzarin che sfonda a sinistra e mette al centro un pallone col contagiri che Cailotto deve solo spingere in porta; tocco preciso col petto dell’attaccante rossoverde che fa doppietta e porta in vantaggio i suoi.

Terragin prova a dare una scossa alla sua squadra, molto provata già nei primi minuti della ripresa, ed effettua le prime sostituzioni: entrano Fioravanzo e Panebianco che prendono il posto rispettivamente di Bonato e Matteo Zaltron.

Al 68’ gli ospiti costruiscono l’unica grossa occasione del secondo tempo: ripartenza veloce sulla destra di Panebianco che vince un contrasto e vola via sulla destra, arrivato all’altezza dell’area di rigore serve sul lato opposto Chiumento che in spaccata non riesce a deviare in rete.

Pericolo scampato per il Novoledo Villaverla che al 70’ si fa vedere nuovamente dalle parti di Sartore: Tecchio serve sulla destra Farresin che prova la conclusione immediata, blocca l’estremo difensore gialloblu. Al 76’ punizione in favore del Giavenale, si incarica della battuta Fioravanzo, destro potente ma centrale con Dagli Orti che alza sopra la traversa.

Entrati negli ultimi dieci minuti di gioco, paradossalmente con la gara tutt’altro che chiusa, gli ospiti perdono la testa e nel giro di 5’ rimediano tre espulsioni: all’81’ Cervato rifila un pestone a gioco fermo a Oriente, l’arbitro è a due passi ed estrae il rosso; due minuti più tardi su segnalazione del guardalinee, viene espulso Fioravanzo reo di averlo apostrofato con parole poco gentili. All’85’ infine un’entrata durissima su Balzarin costa il rosso anche a Zanella, quest’ultimo entrato in campo da soli sette minuti.

Partita che non poteva chiudersi peggio per il Giavenale, che al 91’ subisce la rete del defintivo 3-1: ancora uno scatenato Balzarin arriva al limite dell’area e tocca per Dal Santo che vince un rimpallo e col destro infila Sartore. Esplodono di gioia i rossoverdi, seguiti oggi da tantissimi tifosi, che al fischio finale possono finalmente festeggiare una salvezza a febbraio insperata, ma oggi decisamente meritata.


Sull'Autore

Matteo Parma