Seconda Categoria

Stagione finita anche per l’AAC

In pochi lo avevano pronosticato, ma in tanti ci hanno creduto e lavorato duramente.
L’Alto Astico Cogollo è la vincitrice del girone F di seconda categoria e, come tale, si guadagna di diritto un posto in prima categoria per l’annata 2018/19.
Campioni d’inverno a Dicembre e, come spesso accade, in testa anche alla fine, i rosso-blu si sono imposti finendo il torneo con 60 punti ed una differenza reti di +28; seconda miglior difesa con 25 reti subite (la migliore è stata il Malo con 23) e quarto miglior attacco con 53 marcature. Non la miglior compagine del girone come statistiche ma, a conti fatti, la più efficace.
Riuscire ad individuare i fattori chiave che hanno portato ad una vittoria al photo-finish non è mai semplice ma una cosa è sicura: quando si vince, in qualsiasi sport, i primi da portare sul carro dei vincitori sono sempre i giocatori.
Con una rosa molto giovane, alle riconferme degli anni precedenti si sono aggiunti innesti di qualità ed inserimenti mirati dal settore giovanile.

Partendo dai numeri uno troviamo la riconferma di Cornolò, ultimo difensore dei colori della vallata da più di 10 anni. A lui si aggiunge, dalla squadra juniores, Cortiana, giovane di grandi speranze che non ha fatto rimpiangere il collega più “vecchio” durante la lunga assenza invernale per infortunio. Per dare ancora maggiore esperienza, in rosa anche Fontana, portiere di indubbia qualità ed esperienza.
Difesa storicamente solida quella cogolana, quest’anno composta dai due Pettinà, Dall’Osto, Renon, Zorzi Andrea e De Rizzo.
A centrocampo la rosa vede il capitano Sberze seguito dagli altri interditori della squadra Zorzi Michele, Dal Castello e il giovanissimo Pellegrini. A creare gioco ci pensano poi Valente e Pegoraro, con Martini, Comparin e Campese (innestato a Dicembre) a portare palla a ridosso delle linee laterali.
In rosa anche Dal Pozzo, riconfermato nuovamente dopo l’ottima stagione dello scorso anno, fuori però a causa di un brutto infortunio al ginocchio da inizio stagione.
Sulla linea d’attacco la grande rivelazione è stata quella di Sy, che nella vallata ha trovato l’ambiente ideale per portarsi al terzo posto della classifica marcatori con ben 23 goal. A coadiuvarlo, l’altro nuovo acquisto Lorenzato e il riconfermato Zanin, decisivo in dirittura d’arrivo con una serie di doppiette personali. Da non dimenticare poi un altro della “vecchia” guardia, Protto, e i giovani Zammour Amin, Karim e Bernardi, anche lui tornato in rosa a metà stagione dopo un lungo stop.

La società Alto Astico Cogollo, tramite un post sulla sua pagina facebook, vuole complimentarsi con i propri giocatori per aver dimostrato il loro valore guadagnando la vittoria finale.
Si ringraziano per il loro lavoro e contributo, in primis, il direttivo composto da Germano Panozzo, Mario Stella e Giancarlo Gaspani, per la loro passione e continuità, il DS Dario Fattor per aver creduto fermamente in questo progetto e nei nostri giovani, l’allenatore Pietro Dalle Carbonare, il secondo allenatore e preparatore atletico Stefano Busato ed il preparatore dei portieri Fausto Zironda.
Si ringraziano poi i dirigenti Chiara Diletta Rizzato, Daniele Zanetti, Vigna Carlo, Marco Zorzi e il magazziniere e factotum Ivan Pellegrini, gli addetti al bar, il massaggiatore Alessio Collicelli; nonché Paolo Berti e tutti gli allenatori e dirigenti del settore giovanile che, con dedizione e professionalità, hanno portato avanti un’ annata a tratti impegnativa e difficile senza mai cedimenti.
Un ringraziamento anche al comune di Cogollo del Cengio e di Arsiero per la disponibilità delle strutture e per l’interesse dimostrato durante l’anno.
Un grazie particolare a tutti gli sponsor e ai nostri tifosi, che domenica dopo domenica, con il sole e con la pioggia, sono venuti ad incitare la squadra e a tutti quelli che in qualsiasi modo hanno aiutato squadra e società.

Sabato scorso la società è stata premiata dal comune di Cogollo del Cengio con delle targhe commemorative per la vittoria del campionato ed è stata occasione di ritrovo e per festeggiare con il settore giovanile presso il campo comunale del paese.
A seguire alcune foto.

 


Sull'Autore

Chiara Diletta Rizzato