Calciomercato Prima Categoria

Il Carmenta si rifà il look

Scritto da Michele Perrone

Il Carmenta si rifà il look.

A Carmignano, sponda rossoblù, dopo l’ennesima buona stagione in Prima Categoria è tempo di riconferme e novità.
Bella e importante novità è quella degli impianti di allenamento, che con un grosso investimento societario verranno notevolmente migliorati con il completo rifacimento del campo da allenamento e la realizzazione di un nuovo campo da calciotto, in modo tale che tutte le giovanili si possano allenare nell’impianto principale. Riconfermatissimo invece lo staff tecnico che guiderà la prima squadra del Carmenta. Infatti Mister Fantinato che tanto bene ha fatto nella passata stagione potrà ancora avvalersi delle prestazioni del preparatore dei portieri Matteo Mattesco e degli ottimi massaggiatori Nicola Moretti e Dario Cobalchini. L’unico volto nuovo sarà Luca Bredo il quale, già vice allenatore del Montecchio Precalcino, affiancherà in panchina Fantinato.
I nuovi innesti a dare man forte ad un gruppo già collaudato saranno Giovanni Guzzi, Justice Opoku centrocampisti ed entrambi provenienti dalla Juventina Laghi, Nicholas Zaniolo esterno offensivo in arrivo dal Marola e Nicola Lago difensore di ritorno dal prestito ai cugini della Lampo, che confermano così la bontà di un progetto capace di far crescere giocatori pronti per le categorie superiori.

Nicola Lago torna ad indossare la casacca rossoblu

Si prosegue inoltre sulla strada già intrapresa qualche anno fa con l’inserimento sempre più massiccio dei giovani del vivaio. Dopo le belle sorprese della scorsa stagione con Wallisou Bance (’99) e Jouhr Bance (’98) titolari per gran parte della stagione, saranno ben sette i giocatori nati tra il ’98 e il 2000 ad essere stabilmente in forza alla Prima squadra. I vari Peruzzi, Boscato, Jahour e Wallisou Bance, Bevilacqua, Ruffato e Baharia rappresentano per i prossimi anni un investimento figlio dell’ottimo lavoro fatto nelle giovanili.

Walliosu Bance

Dopo 12 stagioni e quasi 300 presenze con la casacca rossoblù lascia invece Nicola Balin, classe ’89 nonchè ultimo superstite dell’ultimo campionato vinto dal Carmenta ormai 10 anni fa e uno degli uomini simbolo degli anni ’10 della storia carmentina.
Alcune novità riguarderanno anche il Settore Giovanile con l’uscita di scena di Antonio Bartolomei, che la società vivamente ringrazia, e la promozione a Responsabili del Settore Giovanile di Mattia Peruzzi e Edoardo Securo, già allenatori dei piccoli rossoblù. Entrambi ventiseienni e laureati in scienze motorie rappresentano una scommessa fatta in casa che il Carmenta è sicuro di vincere, viste le doti umane e di conoscenza del mondo calcistico giovanile che i due già hanno nonostante la giovane età. Le nuove norme sugli allenatori patentati dai giovanissimi in su hanno portato anche ad un parziale rimescolamento tra gli allenatori, dove però l’unica vera novità è rappresentata dal gradito ritorno di Luca Meneghello che due anni fa portò gli allievi rossoblù a vincere uno storico trofeo “Città di Vicenza” e che nella prossima stagione guiderà la juniores.
Nella foto in copertina il capitano della Juventina Laghi Guzzi
Redazionale

Sull'Autore

Michele Perrone