Calciomercato EVIDENZA

Calciomercato del giovedì: c’è chi suda e chi si gode gli ultimi spiccioli di vacanza..

Scritto da Federico Formisano

Sono i ricorsi delle squadre che non vogliono essere escluse dalla D e anche quelli delle formazioni che aspirano a B e C a bloccare il ripescaggio del Villafranca. Ultimo atto di un estate travagliatissima. Se dovesse essere D per i veronesi si concretizzerebbero anche i sogni di  Calidonense e Junior Monticello. Ci sarà da attendere ancora qualche giorno… Ma domani, comunque, sarà il giorno dei gironi.

A

Allenatori:  Il dibattito suscitato da una lettera ricevuta dal sito e pubblicata tre giorni orsono ha scatenato molte reazioni che ha visto coinvolti allenatori e operatori sportivi. Ecco al riguardo l’intervento del Ds della Stanga Enrico Andreotti. “in merito all’obbligo del patentino per tutte le categorie mi permetto di dire un paio di concetti personali, il primo riguarda un obbligo che per alcune categorie lo trovo interessante mentre in altre mi sembra eccessivo. Per i primi calci per esempio preferirei un educatore piu che un vero allenatore patentato, ragazzini di 6/7 anni hanno solo bisogno di essere seguiti per lo piu’ nel senso educativo del calcio, vanno incentivati a sprigionare la loro fantasia, la loro voglia di dribblare e fare gol, non hanno bisogno di regole ferree ma solo piccole regole educative per convivere in una squadra. Il secondo concetto su cui invito a riflettere e il costo che questi allenatori avranno per le società e di conseguenza sui genitori, perché parliamoci chiaro, anche queste persone hanno un costo. E allora il calcio diventa uno sport per pochi, diventa un becero mercato dove le società con qualche sponsor in piu e puo’permettersi questi allenatori e magari promettere quote sotto la media o addirittura gratuita con lo scopo di portare via piccoli giocatori alle altre società. Purtroppo questa e la realta’.. Manca una mentalita’importante, una mentalita’ di solidarieta’, e non si risolve con allenatori patentati. Serve prima di tutto formare genitori e dirigenti, serve creare quella cultura sportiva e, nel calcio soprattutto , dove il fine non e il risultato fine a se stesso ma la crescita individuale e di squadra di questi ragazzini. E per fare questo servono allenatori anche senza patentino ma con passione e pazienza, allenatori che mettono davanti a tutto la crescita del ragazzo, cercando di tirare fuori da loro il talento e la passione per questo sport. Non nascono campioni? Per forza, il talento non si può ingabbiare in rigidi metodi insegnati a scuola. Il calcio e fantasia, il calcio e gioia e niente e nessuno puo’ insegnarlo, perché non c’è una scuola. Spero che la federazione se ne renda conto e investa nelle scuole calcio partendo dai presidenti, dirigenti e genitori, i Baggio non si costruiscono, si coltivano e ci vuole tanta sensibilita’ e passione

Concordo con quanto scrive Enrico ma vorrei anche ricordare che nel tempo i genitori si sono resi conto dell’importanza del servizio offerto dalle società e  vanno alla ricerca della qualità. Negli altri sport (vedi nuoto, tennis, ecc.) si spende molto di più dei 300/350 euro all’anno che costa mediamente iscrivere un ragazzo ad una scuola calcio e quindi non ci si spaventa del costo se la qualità è buona, piuttosto e qui andrebbe aperto un altro ragionamento le società non dovrebbero fare cassa per la prima squadra con il vivaio. Prendersi i soldi delle quote e offrire poco qualità  (allenatori principianti e senza alcuna base, attrezzatura scadente o mancante, ecc.)  in qualche caso serve a far cassa per permettersi di pagare il riimborso spese al giocatore della prima squadra. E questo non è corretto. (FF)

Azzurra Sandrigo: La presentazione dell’Azzurra Sandrigo sarà fatta il 3 settembre alle ore 19.00 presso il nuovo Spaccio Lattebusche a Sandrigo ; in quel occasione verrano presentate tutte le squadre della società sandricense.  Intanto la squadra inizia giovedì 16  la preparazione agli ordini del nuovo mister Fabio Nicolè; il mister ha impostato la preparazione su due allenamenti giornalieri fino al giorno 19. Poi dal 20 si procederà con un unico allenamento serale. Il 22 la prima amichevole a Caldogno.  Questa la rosa: . portieri: Bogdanovic (2001 dagli Juniores),  Marco Vicentini (88 dallo Schio),  difensori: Nicola Caretta (94 dal Thiene),  Marco Doplicher (90), Luca Gheno (94 dalla Stella Azzurra) Federico Graziani (94 dal Pianezze), Francesco Miotti (92 dal Real Stroppari),  Marco Peruzzo (95), Giacomo Vitacchio (94); centrocampisti: Matteo Bigarella (89 dal San Pietro Rosà), Dario Dalla Fina (87), Stefano Ghirardello (2000 dagli Juniores), Lacina Nohou (89 dal Fara),Daniele Novello (97), Giovanni Sasso (93), attaccanti Cristian Bassan( 98 dalla Junior Monticello), Andrea Maita (93), Mirko Pastore (89 dal Pianezze),  Giulio Scanavin (2000), Ivan Venturin (93 dal Carmenta).

C

Calciomercatovicentino con altri tre intervistati: Andrea Benedetti Vallenari giunge al  sesto episodio della rubrica che ascolta i giocatori che hanno cambiato squadra in questa estate. Con queste tre – spiega Andrea – saliamo a  diciotto intervistine complessive: oggi tocca a Nicola Gobbato, storico pilastro della Calidonense che cambia maglia dopo svariate stagioni e si accasa in prima, a Nicola Guglielmi neo portiere del Valli e fresco ex Malo, resterà dunque in seconda categoria dove potrà finalmente cominciare una stagione intera dopo il brutto infortunio. “Dulcis in fundo” bomber Mattia Carlotto che lascia Schio, ma rimane in Promozione! Questo il link a cui potete trovare le interviste di Andrea http://www.calciovicentino.it/2018/08/08/calciomercato-vicentino-guglielmi-gobbato-carlotto/ 

Castelgomberto: il tour delle presentazioni procede senza sosta e ieri è stata la volta del Castelgomberto; a questo link potete trovare l’intervista a mister Gonella e gli acquisti effettuati dalla formazione del presidente Meggiolaro.  http://www.calciovicentino.it/2018/08/09/presentazioni-67-un-rinnovato-castelgomberto-griffato-gonella-e-arcaro/

G

Giavenale: l’altra squadra che vi presentiamo oggi è il Giavenale.Anche in questo caso intervista al mister Terragin, acquisti, rosa e staff. Trovate tutto a questo link http://www.calciovicentino.it/2018/08/08/presentazioni-66-giavenale-la-conferma-del-gruppo-come-unopportunita-di-riscatto/

Gironi di Promozione: dopo aver accennato all’ipotesi gironi di Eccellenza, Prima e Seconda Categoria ci proviamo anche con quelli di Promozione. Nel girone A ci sono 12 squadre veronesi (  Alba Borgo Roma, Albaronco, Aurora Cavalponica, Bardolino – Mozzecane, Cadidavid, Castelnuovo Sandrà, Cologna Veneta, Mozzecane, Nogara,  Oppeano, Povegliano Veronese, Virtus) alle quali si potranno aggiungere Castelbaldo Masi e Badia Polesine, formazioni della provincia di Rovigo che già l’anno scorso militavano in questo raggruppamento. Per il completamento del girone saranno pescate quasi certamente Longare, e Seraticense come lo scorso anno. In alternativa a Longare e Seraticense ci sono  il Chiampo che è la più occidentale delle nostre e il Rivereel.

Nel girone B restano queste formazioni vicentine: Calidonense ( con il dubbio di essere ripescata in Eccellenza), Camisano, Cassola, Cornedo, Marosticense,  Rivereel, Rosà, Sarcedo, Schio, Summania, Tezze,  Trissino; Valdagno le altre quattro dovrebbero essere come lo scorso anno Campigo, Godigese, Mestrino, le neo promosse San Giorgio in Bosco. Nel caso di un ripescaggio della Calidonense verrebbe ripescata in promozione la Janus Nova di Selvazzano che andrebbe naturalmente a collocarsi in questo raggruppamento per salvaguardare i derby con Mestrino .  

P

Presentazioni: Ad Agosto ci saranno altre presentazioni (Azzurra, Carmenta,  Cartigliano,  Marosticense, Montecchio Maggiore, Montecchio Precalcino, Stanga Vi Est, ecc). Queste indicate in blu sono quelle che abbiamo seguito direttamente   Union Olmo Creazzo (1) , Brendola (2)  Seraticense (3)   Rivereel (4), Trissino (5), Arcugnano (6), San Lazzaro (7), Novoledo (8), Monteviale (9),  Camisano (10) , San Vito Cà Trenta (11), Santomio (12), Eurocalcio (13) Marola (14), Altair (15), Telemar (16), Rozzampia (17),  Berton (18),  Poleo (19), Pedezzi (20), Pedemontana (21), Isola Castelnovo (22), Real San Zeno (23), Azzurra Maglio(24), Malo (25), Spes Poiana (26), Real Brogliano  (27), Dueville (28), Calidonense (29)  Cornedo (30), Sovizzo (31), Le Torri (32), Maddalene (33), Juventina Laghi (34), Due Monti (35), Longare (36) Lugo (37) Chiampo (38),  Santa Croce (39), Alte (40), Grumolo (41), , Junior Monticello (42), Real Stroppari  (43)  San Vitale (44),  Silva (45), Schio (46), Ca Ba Marchesane (47) Alto Astico Cogollo (48) San Pietro Rosà (49), Fides (50), Bassan Team Motta (51), Gambellara (52), Montebello (53), Pianezze (54) Colceresa (55), Lampo (56), Grisignano (57), Transvector (58),  Recoaro (59), Bp 93 (60), Alta Valle del Chiampo (61),  Mottinello (62), Altavilla (63) Virtus Plateolese (64), Belvedere (65), Giavenale (66), Castelgomberto (67)

Squadre che hanno già fatto la presentazione: Nova Gens, Thiene, Cassola,  Ponte dei Nori, Concordia Schio, Gazzo, Treschè Conca

 

Provese:  La Provese che riparte dalla prima categoria ha scelto l’allenatore: sarà Andrea Turozzi ex mister di Montorio e Coriano.

S

Sporing Badia Calavena: due anni fa nel girone di terza categoria vicentina e quest’anno nel girone C di Seconda categoria sempre assieme a formazioni vicentine. Dall’anno prossimo cessa di esistere il Badia Calavena. Che quindi non parteciperà al campionato di terza categoria.

T

Terza Categoria: Real passa la mano . Davide Sannazzaro, dg del Real Vicenza,  ci ha comunicato ieri sera che la società vicentina non parteciperà al campionato di terza categoria. I motivi sono di ordine organizzativo per il reperimento di giocatori e dirigenti che possano seguire questa squadra.

Le novità per il prossimo anno dovrebbero essere dunque solo il San Lazzaro B , il Vicenza FC e la Riviera Berica. Finora le formazioni vicentine di terza dovrebbero essere Altavilla, Breganze, Grancona, La Contea,  Monte di Malo, New Team, Pedezzi, Quinto B, Recoaro, Riviera Berica,  San Lazzaro B, Santomio, Sette Mulini, Sossano,  Treschè Conca, Union Olmo Creazzo, Vicenza FC. Possibile lo spostamento nel bassanese di qualche formazione visto che le squadre che gravitano sotto il Grappa sono Angarano, Campolongo, Fellette, Longa, San Lazzaro e Santa Croce, Solagna e Union LC, ovvero 7 squadre che potranno trovare il supporto di qualche bellunese o trevisana. Nel padovano ci sono anche Pozzetto, Gazzo e Grantorto che chiedono da molto tempo di partecipare ai campionati nel vicentino.  Lo scorso anno Pedezzi e Sette Mulini erano state collocate nel girone padovano.

V

L.R. Vicenza Virtus: abbonati si avvicina a 4000 il numero degli abbonati al Vicenza Calcio. Domani ultimo giorno per la prelazione ai vecchi abbonati, da venerdì decolla la vendita libera.

L.R. Vicenza Virtus: Mercato:  Juri Cisotti si allena con i biancorossi. Ancora non è ufficiale il suo arrivo ma, per il momento,  è solo in prova. L’esterno alto è cresciuto nella Triestina ed è poi passato al Chievo con cui ha giocato nella Primavera. Successivamente ha giocato con il Latina e lo Spezia in B. Nel gennaio del 2016 è arrivato a Vicenza ma si è infortunato e non ha giocato nemmeno una partita. Successivamente è tornato allo Spezia che lo ha ceduto in prestito alla Casertana dove ha disputato 9 gare senza segnare nemmeno un gol. Non è un cannoniere ed in effetti finora ha realizzato 2 sole reti in 62 gare.

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calcio vicentino


Sull'Autore

Federico Formisano