Prima Categoria

Il derby del Brenta appannaggio del Carmenta

Scritto da Federico Formisano

CARMENTA – FONTANIVESE SAN GIORGIO 2-0

CARMENTA: Barci, Bance (48’ st Bevilacqua), Cenzon, Opoku (34’ st Facchinello), Fiorio, Securo, Zaniolo, Mascarello, Peruzzi, Guzzi (39’ st Lago), Bellon (29’ st Cherobin). All. Fantinato

FONTANIVESE SAN GIORGIO: Mariga, Favero (31’ st Battistella), Gajic, Antonello, Santi, Filoso, Levantesi, Pedretti (25’ st Marcolongo), Moretto (12’ st Peruzzetto), Stragliotto (33’ pt Zanin), Zanchin. All. Torresan

Arbitro: Malagnino di Castelfranco Veneto

Reti. St 14’ Zaniolo, 29’ Securo

Note: ammoniti Zanchin, Battistella (FSG). Corner 2-1; rec. pt 2’, st 6’

CARMIGNANO DI BRENTA

Primo turno del girone F di Prima Categoria ed è subito derby. Carmignano e Fontaniva sono separate soltanto da pochi chilometri e dal fiume Brenta, naturale quindi che la sfida tra Carmenta e Fontanivese sia particolarmente sentita.

Torresan manda in campo i suoi con uno spregiudicato 4-3-3, dove Favero, Gajic, Santi e Filoso agiscono davanti a Mariga; Antonello, Levantesi e Pedretti stazionano nella zona nevralgica del campo; Moretto, Stragliotto e Zanchin formano il tridente offensivo.

Fantinato risponde col medesimo modulo: Barci tra i pali; Bance, Cenzon, Fiorio e Securo in difesa; Mascarello, Opoku e Guzzi a centrocampo; Bellon e Zaniolo larghi sulle fasce, con Peruzzi che opera da “finto” centravanti.

Le ostilità si aprono con un’occasionissima ospite: Zanchin parte in contropiede e smarca Moretto davanti a Barci; il destro rasoterra dell’attaccante è però innocuo (6’). Nella prima fase i ritmi sono buoni, ma le due squadre non si scoprono, palesando grande attenzione tattica; a risentirne lo spettacolo, con pochissime, se non zero, palle-gol. Ci prova Guzzi su punizione al 24’, ma non centra il bersaglio; due minuti più tardi azione personale di Zaniolo sulla destra, conclusa con un tiro-cross che esce alto di poco. Al 33’ tegola per la Fontanivese: il giovane Stragliotto, classe ’99, accusa problemi fisici ed è costretto ad abbandonare il campo; al suo posto entra l’ultraquarantenne Zanin.

Nel primo minuto di recupero della prima frazione il Carmenta ha una grossa chance per portarsi in vantaggio: Bellon guadagna il fondo sulla sinistra, cross basso per Guzzi che colpisce a botta sicura; sulla sua strada però c’è Favero, che si immola in scivolata ed evita un gol sicuro; riprende Zaniolo, il cui sinistro è alto.

Il numero 7 di casa è l’assoluto protagonista della fase iniziale della ripresa. Sua la rete dell’1-0, suo l’assist per il raddoppio, sue le prime due conclusioni dei secondi quarantacinque minuti. Al 5’ l’ala ruba palla a Favero, ma da buona posizione calcia centralmente; centoventi secondi più tardi Mascarello apre sulla sinistra per lo stesso Zaniolo, dribbling secco a rientrare e rasoterra che si spegne sul fondo. Al 14’, meritato, giunge il vantaggio rosso-blu: Guzzi centra teso da sinistra, Zaniolo si getta in tuffo di testa e da due passi batte Mariga.

Nicholas Zaniolo, grande protagonista

Il 2-0 arriva un quarto d’ora dopo: prepotente progressione offensiva di Securo, che scambia col solito Zaniolo e supera per la seconda volta un incerto Mariga con un rasoterra mancino non irresistibile.

Securo

Di qui alla fine la consueta girandola di cambi (sono proprio necessarie cinque sostituzioni per squadra?), una insidiosa punizione di Zanin sventata in tuffo da Barci (39’) e un tentativo di Cenzon, sempre su calcio piazzato, sopra la traversa (47’).

Dopo sei minuti di recupero l’arbitro pone fine al primo atto della stagione 2018/19 di Carmenta e Fontanivese; a gennaio, sull’altra sponda del Brenta, il sodalizio di Fontaniva avrà la possibilità di cercare riscatto.

 


Sull'Autore

Federico Formisano