Redazionali Seconda Categoria

Azzurra Maglio e la scalata di vittoria

Scritto da Federico Formisano
Sabato 8 settembre, presso il Santuario di S.Maria di Panisacco, si è tenuta la presentazione alla comunità di tutte le squadre dell’Azzurra Maglio, che ha visto la  partecipazione dei 150 tesserati tra giovanili e prima squadra, delle famiglie e tutte le persone che hanno voluto partecipare alla festa, dopo la S.Messa. Ospiti dell’evento sono stati anche la piccola Vittoria con i suoi genitori, che l’Azzurra Maglio, sensibile da sempre a questioni sociali, quest’anno ha deciso di sostenere con il proprio contributo.
LA SCALATA DI VITTORIA
Vittoria è una bambina di 2 anni e mezzo con una grande voglia di vivere. A causa del distacco improvviso della placenta, Vittoria non è più riuscita a respirare e, nonostante la corsa in ospedale dei genitori, dopo una nascita travagliata è stata immediatamente posta in rianimazione. Vittoria è rimasta in terapia intensiva molte settimane, i medici non erano per niente ottimisti ed hanno prospettato ai genitori la possibilità che potesse rimanere un vegetale… invece… tra lo stupore generale dopo pochi giorni ha iniziato a respirare, cominciando la sua scalata alla vita. Sin da subito, inoltre, a Vittoria è stata diagnosticata una rara malattia al fegato, denominata atresia delle vie biliari; Vittoria è stata operata a 35 giorni di vita e, dopo una lunga ripresa, attualmente la malattia è sotto controllo! Ad una settimana di vita a Vittoria è stata diagnosticata anche una vasta emorragia cerebrale, sofferta durante il parto a causa dell’assenza di ossigeno, in seguito alla quale Vittoria ha subito una paralisi cerebrale infantile.
Vittoria ora ha 2 anni e mezzo e tutti i giorni stupisce la famiglia ed i fisioterapisti per i suoi progressi e, anche se non riesce a stare seduta, aprire le mani, camminare e molte altre cose, ha una grande forza di volontà. Tutti noi possiamo aiutare Vittoria nella sua scalata verso la guarigione, permettendole di recarsi a Vienna in un centro specializzato per l’infusione di cellule staminali e riuscendo a farle frequentare settimanalmente corsi di logopedia e fisioterapia, così da poterle dare una spinta in più per fare nuovi importantissimi passi avanti. Siamo certi che, grazie alla generosità di tante persone e tante aziende, si possa permettere a Vittoria e alla sua famiglia di procedere verso la guarigione.

Sull'Autore

Federico Formisano