Serie C

Vicenza – Rimini un pareggio all’ultimo assalto

Scritto da Federico Formisano

Al 90′  il risultato era di 0-0 ed il Vicenza aveva molto da recriminare per avere dominato la gara sul piano del possesso palla e delle occasioni avute. Ma al 91′ improvviso arriva il classico gollonzo del Rimini: l’esterno Guebre, un furetto con molto dinamismo sulla fascia sinistra cerca l’azione personale, calcia verso il centro dell’area trovando la deviazione di Andreoni, la palla s’impenna sorprende Grandi e si insacca. Restano due minuti per cambiare il senso di una gara dannata. Il Vicenza si batte in avanti e al 94′ Arma calcia con grinta una palla che va a colpire il braccio di un difensore romagnolo. L’arbitro concede il rigore nonostante le proteste vibranti dei riminesi. Giacomelli mantiene la lucidità sufficente per fare gol e la gara si chiude con il terzo pareggio biancorosso.

Encomiabili come sempre i tifosi biancorossi

Arriva un altro punto ma le reti sbagliate ed i pali colpiti dai biancorossi sono clamorosi: Maistrello alla fine del primo tempo, Nicolò Bianchi al quarto d’ora della ripresa e Bonetto al 88′  hanno divorato occasioni  clamorose.  Lo stesso difensore centrale di testa aveva colpito un palo al 52′ e se aggiungiamo anche un probabile rigore non concesso per un fallo su Tronco lanciato verso la porta e stesso da Scotti in frenetica uscita, ecco che la bilancia delle occasioni pende decisamente dalla parte dei biancorossi .
Rimane la constatazione che in 270′ il Vicenza ha realizzato due reti, entrambe su rigore da Giacomelli e pur cambiando ed invertendo i fattori (ovvero gli attaccanti) rimane una preoccupante sterilità offensiva.

E’ evidente in sostanza che questa squadra manca di uno stoccatore alla Granoche,  alla Caracciolo, un uomo che sappia mantenere la freddezza nell’area di rigore.  Sul conto da aggiungere anche la mole impressionante di passaggi sbagliati e l’incapacità di mantenere la lucidità nei momenti topici.

Salviamo di questa squadra la buona disposizione difensiva che finora ha consentito di subire due sole reti, una delle quali, quella odierna decisamente sfortunata. Si rimane imbattuti ma anche senza assaporare la vittoria. Il pubblico comunque applaude i nostri ragazzi alla fine

L.R. Vicenza:  Grandi; Andreoni, Bonetto, Mantovani, Davide Bianchi (Stevanin dal 56′); Zonta (Salvi dal 70′), Nicolò Bianchi (De Falco dal 70′); Tronco (Laurenti  dal 63′) , Curcio, Giacomelli; Maistrello (Arma dal 63′) .
A disposizione:  Albertazzi, Segantini, Pasini, Bizzotto, Zarpellon, Gashi, Rover. Allenatore Colella

Rimini: Scotti; Venturini, Ferrani, Petti (Brighi dal 83′) ; Simoncelli (Bandini dal 60′) , Alimi, Montanari (Candido dal 70′), Guebre; Arlotti ; Bonaventura (Cecconi dal 83′), Volpe (Variola dal 60′). A disposizione: Nava, Serafini, Buscè,  Viti, Danso, Battistini . All. Righetti.

Arbitro: Natilla di Molfetta

Come previsto Colella fa il turn over: dentro Bonetto e Mantovani come centrali difensivi, Davide Bianchi a sinistra, Zonta e Nicolò Bianchi in mezzo al campo, Tronco al posto di Laurenti e Maistrello punta centrale al posto di Arma.

Il Rimini si presenta con l’ex Alimi a centrocampo, Bonaventura e Volpe sono le punte.

 

 

 


Sull'Autore

Federico Formisano