Edicola EVIDENZA

Edicola: Davide Zenorini nuovo mister dello Schio

Scritto da Federico Formisano

A

Arzignano: Oggi alle 15.00 , presso il campo sintetico dell’Antistadio del “Bentegodi” di Verona, la Prima Squadra di mister Daniele Di Donato affronterà in amichevole la formazione Primavera dell’Hellas Verona. Un test di prestigio promosso e favorito dagli ottimi rapporti esistenti tra le due dirigenze, caratterizzati da stima reciproca e da una proficua collaborazione.

Foto inedita di Elisa Calzati

B

Bottazzi: pubblicheremo oggi in giornata il punto sul campionato di Promozione, curato da Antonio Bottazzi, ex direttore sportivo del Longare e profondo conoscitore dei campionati dilettantistici della nostra provincia.

Bottazzi e Prosdocimi

C

Calidonense: Importante appuntamento sabato, per i ragazzi della Prima Squadra che si confronteranno in amichevole, con una formazione di Serie B. Calidonense – Cittadella sabato 13 ottobre, h.15.00 Stadio Comunale di Caldogno

G

Galioto spiega i motivi del suo addio: Giovanni Galioto è arrivato nel bassanese più di qualche anno fa portandosi come bagaglio una grande passione per il calcio. Ex giocatore ed ex collaboratore in club siciliani di prima fascia, arrivato nel vicentino ha iniziato la sua carriera dapprima come allenatore (alla Pievigina, al Marchesane, ecc)  poi come direttore sportivo dell’Union Ezzelina “ erano gli anni post fusione – racconta Galioto – e ci siamo trovati senza squadra e senza allenatore. Per me ottenere  la salvezza ai play-out era stato come vincere un campionato”. Dopo due ottime annate all’Ezzelina arriva al Cassola.  E subito s’instaura un ottimo rapporto con il Presidente Pegoraro. “ Eravamo in sintonia sul modo di intendere il calcio, il rapporto con il gruppo, il rispetto dei ruoli”  E arriva l’impresa: il Cassola rinnovato dagli arrivi di tanti giocatori e con Liviero in panchina fa un campionato di vertice e arriva ai play-off dove vince ottenendo il passaggio in Promozione. Durante l’estate però Pegoraro passa la mano: rimane in società ma non può assumersi la responsabilità della presidenza. Entrano nuovi dirigenti e qualcosa nel rapporto con Galioto si rompe. “E’ difficile spiegare o dire quale sia stato il motivo di questo affievolirsi dei rapporti: non posso che dire che c’era un modo diverso di vedere il calcio, di gestire lo spogliatoio”. Galioto non si ritrova più. Ma non vuole lasciare nel momento di difficoltà: arrivano un pareggio e una vittoria e la squadra si risolleva in classifica; ecco il momento è arrivato.  Galioto lascia senza particolari squilli di tromba. “ Ho fiducia in questa squadra e nel gruppo. Hanno ottime potenzialità e i giocatori sono tutti validissimi soprattutto sul lato umano, s’impegnano con costanza. Fanno molti sacrifici. Di questo li ringrazio. Un particolare ringraziamento lo vorrei rivolgere poi all’ex presidente Pegoraro”.  E adesso ?  “Conto che il buon lavoro fatto all’Ezzelina e a Cassola mi permetta di svolgere ancora il lavoro di Direttore sportivo”.

 

P

Presenze e reti
Stiamo pubblicando le rose delle varie squadre con le schede e le foto dei giocatori. Laddove ci è possibile indichiamo anche le presenze e le reti stagione per stagione. Quello di tenere nota della presenze è un lavoro imponente (120 squadre della provincia sono tante). Per questo chiediamo a chi già lo fa per la sua squadra di agevolarci e di inviarci già alla fine del girone d’andata le presenze. Inoltre come avrete notato il Giornale di Vicenza non pubblica più tutti i tabellini di tutte le gare. E quindi il nostro lavoro si complica ulteriormente. Tenere nota delle presenze e delle reti della vostra squadra vi porta via 10’ alla settimana. Vi ringraziamo se ci agevolerete in questo impegnativo compito.


S

Schio:  E’ Davide Zenorini il nuovo allenatore dello Schio.  Zenorini ha allenato gli Esordienti del Cittadella, poi i Giovanissimi regionali ed Elite del Marano prima e dell’Altovicentino poi. Nel 2016 è entrato nel Vicenza ed ha scolto il ruolo di vice della squadra Primavera guidata da Pasquale Luiso. Rimasto come secondo nella Berretti allenata da Nicola Zanini, è stato promosso vice allenatore della prima squadra quando Zanini ha preso il posto di Lerda. Con i suoi 38 anni è certamente uno dei mister più giovani in circolazione.  Sostituisce Paolo Beggio che si è dimesso.

 

Seraticense: assieme si lavora meglio Come annunciato qualche giorno fa, lunedì 8 Ottobre si è svolta una serata presso la Sala Consigliare di Sarego organizzata dalla Seraticense Calcio. L’incontro è stato voluto dal D.G. Antonello Demetrio in collaborazione con tutto lo staff della società. La riunione è servita a creare uno spazio di dialogo e confronto tra le varie società presenti, per affrontare in modo sereno e oggettivo la situazione dei settori giovanili in questa zona della provincia. Hanno aderito con molto entusiasmo e partecipazione i dirigenti/presidenti di: Sovizzo, Gambellara, Grancona, Locara, Zermeghedo, Brendola, Valdagno, Altavilla, Sossano, Chiampo, Lonigo E La Giovane Cologna.

Durante la serata si sono affrontate numerose tematiche. L’abbandono (dispersione) di molti ragazzi dell’attività calcistica, questo accade purtroppo nel momento in cui la società non riesce ad allestire una squadra per mancanza di ragazzi in determinate annate. Il calcio come momento di aggregazione in una società sempre più frammentata, obiettivo fondamentale nei nostri piccoli centri lontani in alcuni casi dalle città. Favorire e contribuire alla formazione dei ragazzi non solo come atleti, ma anche come futuri cittadini.  Altro tema sollevato è stato l’atteggiamento non sempre signorile da parte di alcune società che sono pronte a “portarsi via” i ragazzi-giocatori, senza avere un minimo di dialogo e gratitudine con le società che li hanno cresciuti. Infine con molto rispetto si è affrontato la questione dei genitori : spesso si dimostrano eccessivamente invadenti, ignari che proiettare i figli verso obiettivi esageratamente ambiziosi potrebbe produrre l’effetto opposto alle proprie intenzioni. E’ amaro constatare come di frequente i genitori dei ragazzi vengono incentivati a comportarsi in questo modo proprio da qualcuno dell’ambiente sportivo creando false illusioni.

Il secondo argomento affrontato è stato la formazione degli allenatori e dei dirigenti per poter crescere al pari di società più blasonate. A dire il vero, affermare che nelle società più piccole ci sono allenatori meno preparati di quelle più grandi, è un luogo comune. Purtroppo questa convinzione viene trasmessa anche ai genitori e sicuramente non è un fatto positivo. In realtà anche nelle piccole società ci sono allenatori molto preparati con grande passione per ciò che fanno, con forte motivazione, che permettono di far acquisire ai ragazzi non solo competenze tecniche e sviluppano valori sociali importantissimi nella fase di crescita (rispetto, tenacia, capacità di collaborare, ecc).

Quindi anche questa diceria lascia il tempo che trova.

Un’altra interessante proposta, in parte anticipata qualche tempo fa dalla  “Seraticense”, riguarda l’attivazione e lo sviluppo delle squadre di calcio femminili. Si dovrà lavorare molto per poter dare anche in questa zona del vicentino un’opportunità alle giovani calciatrici. L’idea è di avere per ogni società interessata, un referente che si attivi nel pubblicizzare il progetto e provare a costruire un piccolo settore giovanile. Non sarà facile ma nessun progetto lo è, agli albori. Ci siamo ripromessi di organizzare prossimamente un incontro specifico.

Ci sono stati interventi molto interessanti da parte dei presenti, i quali hanno esposto con molta responsabilità  le varie problematiche che incontrano quotidianamente nelle loro realtà calcistiche.

Dopo la pausa offerta dalla Ristorazione Serenissima, ci ha trattenuto Lionello Manfredonia illustrando il progetto: “ILVEROCALCIO” La proposta in collaborazione con il coordinatore del Corso Massimo De Paoli, ha come obiettivo il perfezionamento della tecnica e della tattica individuale rivolto a ragazzi e ragazze da 10 a 14 anni. Tale proposta è indirizzata anche alla formazione degli allenatori.

E’ stata una serata senz’altro proficua, un piccolo passo verso la condivisione e la collaborazione. Certo è l’inizio, ma se mai si comincia mai vedremo dei miglioramenti. Non possiamo pensare che avere una visione delle squadre di calcio limitata a quelle del proprio paese porti a qualcosa di costruttivo : il futuro è rappresentato dalla collaborazione per superare anche problemi di amministrazione finanziaria delle società sportive.

Come operatori in società dilettantistiche abbiamo delle responsabilità verso i ragazzi. Dobbiamo essere d’esempio, operando con trasparenza, maturità e lungimiranza .La Seraticense Calcio ringrazia ancora le società che hanno aderito a questo primo incontro, sperando che nel prossimo ci siano altre nuove forze presenti.

 

 

 

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calcio vicentino

 


Sull'Autore

Federico Formisano