Promozione

La Promozione vista da Antonio Bottazzi

Scritto da Federico Formisano

La Promozione di Antonio Bottazzi

GIRONE  A

Note dolenti per le nostre compagini del girone A, nessun punto incamerato, 9 gol subiti e solo 2 messi a segno.

Il Chiampo ne prende cinque a Castelbaldo, d’altronde quest’anno con il Masi non c’e’ nulla da fare, il Paris St Germain della promozione incamera la sua settima vittoria consecutiva, con 25 gol all’attivo e solo 2 subiti. quando in rosa hai giocatori del calibro di Bortolotto autore di quattro delle cinque reti inflitte al chiampo, dieci in totale, o un centrocampista come Deinite, solo per citarne due, anche il mister puo’ fare sogni tranquilli.

Bortolotto si porta a casa il pallone dopo aver segnato 4 reti al Chiampo

Dietro resiste solo l’Albaronco che vince di misura sui rodigini del Badia e spera che il giudice sportivo gli restituisca i tre punti persi in settimana a tavolino.

Poi il vuoto , staccato di 10 punti dal Castelbaldo c’è  un quartetto formato anche dalla Seraticense che perde in casa in rimonta con il Povegliano.

Anche il Rivereel  dopo il gol del vantaggio realizzato da un redivivo Alban si è fatto rimontare:  in due minuti la squadra del basso vicentino si fa recuperare dai lacustri veronesi del Castelnuovo Sandra’; esperienza insegna che con i veronesi non bisogna mai mollare. Decisiva in questa gara è stata l’espulsione di Gambin.  E comunque la società ha deciso di confermare il mister Peter Taccardi, lasciando chiaramente intuire che se c’è una responsabilità è di tutti  e non dell’allenatore.

I top della settimana

Francesco Alban (Rivereel) : Segna un gol che sembrerebbe dare la prima vittoria alla sua squadra. Ma poi il Castelnuovo rimonta. Lui come sempre è tra gli ultimi a mollare.

Alban Fr

Andrea Borotto (Seraticense):   La Seraticense orfana di un attaccante come Spessato ed in attesa delle reti di Fracasso e Anghel ricorre ai centrocampisti: e così Montemezzo e Borotto si assumono il peso della squadra anche in fase offensiva.

Borotto

Classifica Cannonieri

10 reti: Bortolotto (Castelbaldo);

6 reti: Sinigaglia (Cologna), Grigoli (Nogara),

5 reti: Dervishi (Badia Polesine), Menini (Cadidavid), Nicola Avesani (Nogara)

4 reti: Centomo (Albaronco), Djordjevic, Montagnani (Castelbaldo), Forgia (Virtus Verona)

3 reti: Musso (Aurora  Cavalponica), Riva (Cadidavid), Schults,  Tomasi (Castelnuovo), Borgatti (Cologna), Mileto, Romano (Mozzecane), Birlea, Peralta (Povegliano), Alban, (Rivereel), Borotto, Montemezzo (Seraticense), Di Cristo (Virtus Verona);

 2 reti: Ivanov, Vesentini (Alba Borgo Roma), Luca Avesani, O’Too, Pasin  (Albaronco), Ceschi, Pangrazio,  Perlini (Cadidavid), Tirapelle (Chiampo), Ballesini, Bellinazzi, Filipovic (Oppeano),  Cadete (Povegliano), Gambin (Rivereel), Anghel, (Seraticense), Brizzi, (Virtus Verona);

GIRONE B:

La partita clou della settima giornata tra Godigese e Camisano e’ stata vinta dai vicentini per 1 a 0, permettendo alla compagine di mister Molinari di scavalcare i trevigiani e di insidiarsi al primo posto in classifica. La partita è stata giocata ad alti ritmi, maschia ma non di certo bella con tante imprecisioni nei passaggi dovuto anche al forte vento.  La Godigese mantiene maggiormente il controllo della palla ma il  Camisano si difende molto ordinatamente giocando di rimessa. A meta’ della prima frazione di gioco per un ingenuo fallo di mano di Milanello l’arbitro concede un rigore che Cuman si fa parare da un ottimo intervento dell’estremo Aspergh , poi poco dopo un tiro cross di Oudahab incoccia sulla traversa, il primo tempo e’ tutto qui.

Nel secondo tempo,  dopo  un rimpallo fortunoso, Lucchini e’ bravo a portare in vantaggio il Camisano. Veemente la reazione della Godigese, condizionata, però, dall’eccessivo nervosismo che culmina nelle due espulsioni di Bagarollo  prima, per una  sospetta gomitata ed in quella più evidente  di Oudahab  per un fallo di reazione. Nonostante sia in campo  con nove giocatori,  la Godigese attacca in massa rendendosi pericolosa soprattutto in alcune mischie frutto di calci da fermo. Il  Camisano comunque  ha fatto la sua ordinata partita senza  mai scoprirsi e ha portato a casa tre punti importanti.

Lucchini del Camisano

Dietro piano piano arriva un Longare che di domenica in domenica migliora soprattutto sotto il profilo del gioco, mister Sgrigna sta dando una certa impronta ad una squadra che tecnicamente in questo girone ha pochi rivali.   Il gol del longare (su calcio di rigore)  porta la firma del solito Dorio che consolida la sua leadership  nella classifica cannonieri a quota 8 gol.

Domenica prossima il calendario riserva un  Longare – Mestrino con i padovani, in gol con il solito Spessato, che battono l’ostico fanalino di coda Summania.  La squadra di Bernardi sale al quarto posto a due punti quindi dal Longare:  la  partita domenica si preannuncia vietata ai deboli di cuore.

Perde colpi ancora il Valdagno che viene superato dal San  Giorgio in Bosco per 3 a 2, valdagnesi sempre sotto che raggiungono il pareggio su rigore con il solito Bajramaj che si porta a  quota 7 nella classifica marcatori;  i padovani trovano il gol vittoria due minuti dopo incamerando un successo che li porta a superare in classifica i vicentini e raggiungere un Campigo alla seconda sconfitta consecutiva ad opera di un ritrovato Schio, che vince invece la sua seconda partita in campionato grazie alle reti del duo meraviglie Primucci e Munarini.

Il Trissino perde la sua prima partita in quel di Rosa’, due squadre comunque che navigano a meta’ classifica.

Seconda vittoria consecutiva del Tezze a Sarcedo , grazie ad una prodezza balistica di un signor giocatore che si chiama Roverato.  Ci pensa, poi, bomber Pieropan in contropiede, a chiudere il match.

Pieropan esulta dopo il gol (foto di Andrea Benedetti Vallenari)

Per ultimo l’ importante vittoria del Cornedo su un Cassola in difficolta’,  e una boccata d’ ossigeno, invece,  per il team di mister Rezzadore.

Gioia Harrison

I top della settimana

Federico Molinari (Camisano)  La vittoria sulla Godigese regala al Camisano la testa della classifica, premiando il lavoro del mister che si sta conquistando la fiducia dell’ambiente.

I due mister, Cortellazzi in primo piano, Molinari sullo sfondo

Simone Primucci (Schio):  Apre le marcature per i giallorossi dopo 2’ restituendo sicurezza al suo gruppo che conquista un importante vittoria. Per il momento c’è bisogno soprattutto di far crescere l’autostima e Primucci dall’alto della sua esperienza cerca di farlo nel modo che gli riesce meglio: facendo gol!

Simone Primucci

Roberto Roverato (Tezze) : gioca mettendosi al servizio della squadra senza esibire il suo pedigree da giocatore di classe. Ma quando serve estrae il colpo decisivo. La vittoria a Sarcedo è soprattutto merito suo con quell’invenzione balistica che ha annichilito Costa e c.

Roverato (foto di Andrea Benedetti Vallenari)

I tabellini che non avete trovato…

CAMPIGO: Colombo  Sartoretto , Perosin , Bellio ( Volpato dal 85), Cecchetto, Alberton, Zuanon, Sartor, De Martin, El Bouhra, Callegaro  Allenatore: Visentin.
SCHIO: Zironelli, Palmadessa ( Ferretto dal 53′), Dalla Riva, Zerbaro ( Sarzi dal 53′), Cervellin, Simonato, Primucci, Bianco Munarini  ( Andretto  N.dal 82′), G. Andretto  (Yao Doria dal 67), Eberle 6.5 (Boscato dal 83′). Allenatore: Zenorini.
ARBITRO: Caminotto di Portogruaro 6.

MESTRINO RUBANO: Pranovi, Bagarello, Romio, Antonello, Banzato, Gomiero,  Massaro, Fantin, Spessato, Trevisan  ( Tagliapietra dal 70′), Moreschi . All. Bernardi.
SUMMANIA: Lovato, Cocco ( Bortolaso dal 70′), Manea, Grotto, Zuliani, Traorè, Burti  ( Bertoldo dal 80′), Barbieri, Broccardo, Calgaro 6.5 (’ Okechukwu dal 66′), Rigoni  ( Stefani dal 57′). All. Rigoni.
ARBITRO: Rossi di Mestre 6.

Classifica Cannonieri

8reti: Dorio (Longare),

7 reti: Bajramaj (Valdagno)

6 reti:  Spessato(Mestrino ), De Martin (Y.Campigo);

4 reti: Munarini (Schio)

3 reti: Lucchini, Sambugaro (Camisano), Baggio (Godigese), Fasolo (Longare),  Contro, Della Gasperina (Marosticense), Ganeo (Rosà),  Primucci (Schio), Pieropan (Tezze),   Petronijevic, Piazza (Trissino) Gymah (V. Cornedo);

2 reti: Lomazzi, (Camisano), Tessarolo (Cassola), Barichello, Cuman, Cusinato, Zurlo  (Godigese), Bellon, Zaviane (S. Giorgio Bosco), Broccardo, Zuliani (Summania), Fedele (Tezze), Critelli (Valdagno),  Miloradovic (V. Cornedo), Callegaro (Y.Campigo);

 

 


Sull'Autore

Federico Formisano