Seconda Categoria

Seconda Categoria, girone E, risultati e classifiche, ma non solo

Scritto da michael

Il punto di Michael

L’ottava giornata di andata del girone E di seconda ci ha regalato ben 4 vittorie esterne e solo due urrà casalinghi. La notizia della giornata è senza dubbio il pareggio del San Lazzaro sul campo del Maddalene che così si fa raggiungere da un Telemar che batte di misura l’Isola. Ne approfitta per accorciare anche la Virtus Plateolese che di misura si sbarazza del Quinto grazie a Barco e Sambugaro. In grande spolvero anche B.p. 93 e S.p.f., che battono rispettivamente la Fides e il Grumolo a cui non sembra esser servita la scossa del cambio allenatore. Ma se per il B.p. la quarta piazza non è una novità è la squadra di Pozzoleone a destare sorpresa. Sebbene lontano dalle mura amiche, un vero e proprio fortino, hanno schiantato per 4-0 un Grumolo inerme grazie soprattutto al proprio bomber Benacchio che già l’anno scorso nel girone bassanese aveva fatto il diavolo a quattro trascinando la propria squadra ad una grande salvezza. In coda invece le ultime 4 perdono tutte: la Lampo non riesce a dare continuità alla bella vittoria della domenica precedente e di misura perde contro una Cervarese abile a sfruttare l’unica occasione da gol dell’intera partita. Proprio la Campodorese invece, che 7 giorni prima aveva perso malamente a Carmignano si riscatta alla grande provando a riprendere il treno dei fuggitivi grazie ad una rotonda e netta vittoria per 3-1 sul Bassan Team Motta, con una doppietta di Zordan al 7 gol stagionale. A San Pio X invece cade fragorosamente l’Altair spazzato via da un Union Campo San Martino che si sta dimostrando una gran brutta gatta da pelare per tutte le formazioni del girone. La giovane compagine allenata da Luca Masiero e allestita da Barci, vecchia conoscenza del calcio vicentino/bassanese sta veramente sorprendendo tutti in questa fetta di stagione ma non è altro che il giusto risultato di una programmazione seria e metodica di un settore giovanile tra i più organizzati del circondario. In settimana cambio sulle panchine del Maddalene con Mirco Tognato che prende il posto di Cesarano.

 

I top della settimana

 

 

 

.

 

Le cronache

Campodorese  – Bassan Team 3-1 .Vittoria doveva essere e vittoria è stata per la Campodorese, che torna ad assaporare il gusto dei tre punti liquidando con un perentorio 3-1 i vicentini del Bassan Team Motta.
Partenza bruciante per i padroni di casa, che in meno di mezzora volano sul 3-0: prima è Davide Zordan  a sbloccare il risultato su splendido assist di Samuele Quaggiato, poi ci pensa Mattia Turetta a raddoppiare su azione di corner e infine è di nuovo lo scatenato Zordan a calare il tris finalizzando nel migliore dei modi una splendida azione corale.
Gli ospiti reagiscono, ma la difesa locale fa buona guardia e concede solo il 3-1 nei minuti finali del match.
Bene così, tre punti in cassaforte e morale di nuovo alto in vista della delicatissima trasferta di domenica prossima nella tana della Virtus Plateolese.
(da Facebook Campodorese ).  

Cervarese – Lampo 1-0 Una brutta sconfitta di misura la settimana scorsa ha lasciato l’amaro in bocca ai nostri ragazzi che però cercheranno il riscatto immediato in quella che è la PARTITA delle PARTITE in questa stagione: il DERBY con la Fides! La bella vittoria in coppa con gli azzurri di San Pietro in gù non deve ingannarci… sarà MOLTO DURA! (da Facebook Lampo)

Fides – Bp 93: per questa partita abbiamo pubblicato foto e cronaca di Federico Formisano

Isola Castelnovo – Telemar 0-1   :  Il Telemar si presenta a Isola con 2 punti da recuperare sul San Lazzaro ma con la consapevolezza di andare a giocare in un campo ostico contro una buona squadra forte anche fisicamente come è l’Isola.
Le motivazioni sono altissime, sia perché si vuole continuare la striscia di imbattiblita sia perché due delle dirette concorrenti come San Lazzaro e Plateolese andavo a giocare in due campi, Maddalene e Quinto, già ostici di loro ma ancor di più con questa pioggia che era prevista.
La partita inizia in sordina, il tempo regge ma le emozioni stentano ad arrivare, l’isola è più viva mentre noi balliamo un po’ in difesa, il primo tempo siamo costretti a difenderci per lo più, gli avversari calciano in porta 5/6 volte, in un paio di occasioni si procurano dei corner mentre su un colpo di testa e su un tiro ravvicinato Vicario si supera e nella seconda occasione ipnotizza anche l’avversario che prende clamorosamente il palo su respinta da dentro l’area piccola.
In quell’istante l’arbitro fischia la fine del primo tempo e cambiano la partita e il meteo.
Rientriamo dagli spogliatoi più pimpanti, siamo più pericolosi e concediamo meno all’isola, la pioggia inizia a essere battente e il primo a farsi vedere dalle parti del portiere di casa è il solito Marangoni che mette paura con un paio di punizioni.
La partita è sempre equilibrata e a mezz’ora dalla fine mister Maggi prova ad aggiungere estro e fantasia togliendo capitan Pivato dalla regia e mettendo un Simionato molto più offensivo.
Appunto Simionato nei 10 minuti successivi si procura due buone potenziali palle gol che però non riusciamo a sfruttare, prima non riesce a servire Santini che si sarebbe involato verso la porta, poi viene atterrato in una ripartenza comandata da lui.
Il tempo scorre e il risultato rimane inchiodato, l’isola si fa vedere e dimostra di volere i 3 punti ma nel secondo tempo Vicario non è impegnato come nel primo, poi, quando sull’orologio scoccano le 4.09 e quindi i minuti al termine della partita sono 6 come un fulmine a ciel sereno anche se di sereno in cielo c’era gran poco arriva il vantaggio ospite, punizione di Carraro dalla trequarti, Santini spizza, la palla arriva sul piede di Simionato che ci crede e a tu per tu insacca una palla che lenta lenta, quasi fermata dall’acqua che stava allagando il campo, entra in porta lasciando i tifosi col fiato sospeso per qualche secondo, urlo liberatorio, panchina che corre in campo, e Simionato che lancia la maglietta, è 0-1 e la gioia è immensa.
Dopo 5 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine e andiamo tutti a esultare sotto la tribuna con un bel tuffo.
Una partita sofferta, lottata e vissuta, sia dal campo che dagli spalti, sia da chi ha giocato che da chi in panchina scalpitava e si è visto tutto ciò dall’esultanza alla rete di Simionato, SIAMO SQUADRA, e continuiamo a dimostrarlo.
Domenica prossima ci aspetta un’altra guerra, alla Telemar Arena con il Grumolo, domenica più che mai vi aspettiamo, anzi, vi vogliamo tutti, tutti per un unico obiettivo, essere squadra sempre in di più!
(Da Facebook /Telemar)

 

Classifica cannonieri

11 reti: Santini (Telemar),

7 reti: Zordan (Campodorese)

6 reti: Rigoni (Bp 93),Tugnoli (Maddalene), Sambugaro (Virtus Plateolese),

5 reti: Rosario (San Lazzaro), Marangoni (Telemar), Santacroce (Union CSM)

4 reti:  Pellizzari (Fides), Dall’Amico (Isola Castelnovo), Pizzato (San Lazzaro),    Zacchia (Spf),

3 reti:  Chemello    (Bp 93),Turetta M (Campodorese), Pepato (Cervarese) ,   Pellizzer (Fides), Magrin (Maddalene), Pignattari (Quinto),

2 reti: Gasparini, Urbani (Altair), Marchioro (Bassan Team Motta),   El Asri,   (Bp 93), Quaggiato,  Barbieri (Cervarese) Melis (Fides), De Franceschi, Ometto (Grumolo), Castagnaro, Da Roit, Giordani (Isola),  Birollo, Pigatto, Piotto (Lampo), Zebele (Quinto),  Formenton, Pozza (San Lazzaro),   Rigon (Telemar), Benacchio, Guerra, Rozzanigo, (Spf), Ghion , Zandegù (Union CSM), Barco, Braceschi, Shala, Savio  (Virtus Plateolese).

1 rete: Angius (Altair), Ambrosini, Boadu, Gresele, Noris Chiorda, Tommasini, Vattenak Brian, (Bassan Team Motta), Nico, Rizzi (Bp 93), Dalla Benetta, Venturato (Campodorese),  Coppo, Donà  Guerra, Van Wieren (Cervarese),  Valente, Valle (Fides), Pilan (Grumolo), Belloro, Benetti  (Isola), Tessarolo  (Lampo), Bedin,  Guido, Midolo (Maddalene), Alberti, Basso,  Cecchinato (Quinto), Canilli,  Corà, Dal Bosco,  Feltre, Formenton, Pozza,  Vivian (San Lazzaro) Biffanti,  Bressan, Franzina, Nicoli (Spf), Carraro, Omorogbe, Simionato (Telemar),  Babia, Battilana, Bellotto, Comici, Pallaro, Zandarin, Zaramella, Zattarin(Union CSM), Ait Hamoun, Faggian  (Virtus Plateolese).

I nomi nerettati sono dei marcatori (con almeno due segnature) che hanno realizzato una rete nell’ultima giornata.


Sull'Autore

michael