Prima Categoria

Grisignano e Monteviale un punto che scontenta entrambi

Scritto da Federico Formisano

GRISIGNANO – MONTEVIALE 2 – 2

GRISIGNANO: Gavasso, Zanon, Sartorato, Lovato (dal 60’ Dalla Riva), Marin, Giacomazzi, Dori, Bortoletto, Zuin (dal 75’ Perdon, masiero, Scanferla. Allenatore: Marco Rosin.

MONTEVIALE: Erba, Menegon, Zausa, Zenere, Cantarello, Perucca, Arcaro (dal 80’ Maran), Penzo, Belloni, Cisco, Costa (dal 23’ Boateng). Allenatore: Denis Lazzaron.

Reti: 15’ Zuin (GR), 42’ Belloni (MV), 51’ Scanferla (GR), 70’ Boateng (MV).

Ammoniti: Lovato, Dalla Riva (GR), Zausa, Cisco (MV)

Arbitro: Martinelli di Verona.

Servizio e foto di Antonio Martinello

Oggi al Comunale di Grisignano si sono date battaglia due formazioni che hanno cercato di superarsi nell’arco dei 90 minuti, ma come avviene spesso in queste occasioni ne esce un risultato di parità che sinceramente non accontenta nessuna delle due contendenti. I padroni di casa arrivavano da tre sconfitte consecutive e volevano muovere in modo significativo la classifica, mentre i giallo/rossi ospiti cercavano di iniziare un filotto di vittorie per risalire qualche posizione in classifica.

Il primo quarto d’ora vede il pallino del gioco in mano a Cisco & Soci che comprimono nella propria metà campo la formazione di mister Rosin, in questo arco di tempo riscontriamo una grossa occasione al 9’ con un tiro dai 16 metri del giovane Costa che il portiere proteso in tuffo sulla propria destra riesce con la punta delle dita a deviare sul palo, la palla rientra in area dove Arcaro ribatte verso la porta ma Gavasso replica la prima parata e sventa il pericolo.
Altra occasione per Costa all’11° che nel contrasto cade in area ma l’arbitro concede il tiro d’angolo.
Al primo affacciarsi dalle parti del portiere Erba, il Grisignano passa in vantaggio. Zuin riceve palla in azione di ripartenza al limite dell’area, dribbling secco sul proprio controllore, e palla alla sinistra del portiere che preso in contropiede non accenna neppure alla parata. Questa conclusione sarà l’unica della prima frazione dei locali nello specchio della porta. Il Monteviale colpito sul vivo intensifica le proprie azioni d’attacco, al 19’ Penzo prova dalla distanza ma il tentativo viene addomesticato dal portiere. Al 22’ Arcaro interrompe un fraseggio avversario sulla tre quarti di casa e si invola verso la porta avversaria, la sua conclusione esce di un niente dalla porta del Grisignano.
Il giovane Costa a metà della prima frazione chiede il cambio per un fastidio alla coscia, entra il pari età Boateng e la disposizione in campo rimane immutata. E’ proprio il nuovo entrato che a tre minuti dal riposo offre a Belloni la palla per il pareggio. Pallone raso terra per il numero 9 giallo/rosso, stop di destro a seguire giravolta e tiro di sinistro nell’angolo dove l’ottimo Gavasso questa volta non può arrivare. Ristabilita la parità dopo poco tutti a bere il thè per l’intervallo.

La seconda frazione riparte con gli stessi effettivi che hanno concluso il primo tempo, e ancora il Monteviale che cerca di passare, con il Grisignano che opera in contropiede. Al 51’ Zuin si invola sulla sinistra, la posizione viene contestata dai giocatori ospiti per un sospetto off side, l’arbitro non interviene e sul millimetrico cross Scanferla con un colpo di testa/spalla inganna Erba trovando la rete del nuovo vantaggio.
Per gli ospiti ancora tutto da rifare, Arcaro si incunea in area quando scorre il 12’, guadagna la linea di fondo ma non riesce a concludere, poi Belloni cerca la sua seconda rete personale ma non trova la porta.
Il continuo attaccare per forza di cose offre il fianco alle ripartenze dei locali che al 23’ sfiorano la marcatura con il tuffo di testa di Sartorato spintosi in avanti  non riesce ad impattare con il pallone, praticamente una fotocopia della rete del 2 a 1.
Rete sbagliata e rete subita, anche oggi la “diciottesima” regola del calcio non scritta si materializza due minuti dopo. Menegon che il tecnico Lazzaron ha spostato a centrocampo effettua un ottimo traversone verso la porta dei locali, uscita del portiere che respinge corto, (l’unico errore dell’estremo difensore)  a centro area è appostato Boateng che senza pensarci due volte gira in porta per il 2 a 2.
Si arriva ai minuti finali e il Monteviale cerca di portare a casa l’intera posta, prima al 42’ una azione impostata da Boateng viene proseguita da Maran, entrato in sostituzione di Arcaro, che porge ancora al coloread Boateng una palla che chiede di essere sospinta in porta, colpo di testa e parata salva risultato del portiere. Ma probabilmente oggi doveva essere pareggio perché un minuto dopo su calcio d’angolo seguente alla grande parata di Gavasso, Zausa colpisce di testa dalla linea dell’area di porta, palla che centra la traversa e si perde sul fondo.
L’arbitro, non impeccabile il suo operato con decisioni che hanno penalizzato entrambe le formazioni, dopo due minuti di recupero ha chiuso la gara.

 


Sull'Autore

Federico Formisano