Seconda Categoria

Seconda categoria: tutte le notizie di una giornata ricca di significati !

Scritto da Federico Formisano

Giornata ispirata alla solidarietà da parte del Rozzampia, prima in classifica ma anche prima in generosità. La squadra della frazione thienese ha devoluto l’intero incasso di una gara sentita come quella con il Molina (tra l’altro vinta per 3-0) agli altopianesi colpiti dall’alluvione. I 600 euro raccolti saranno consegnati attraverso un giocatore proveniente da quella zona che milita nel Rozzampia, ad una famiglia particolarmente colpita da questa drammatica emergenza che ha creato situazioni di vero disagio ad Asiago e dintorni. Bella iniziativa che riteniamo potrebbe trovare una risposta anche da altre società vicentine. Nel 2010 una gara di solidarietà analoga scattò nei confronti del Cresole il cui campo era stato invaso dalle acque.

Gli altri titoli della giornata

– alle soglie dei 40 anni Stefano Covolo, ds del Pianezze, rimette le scarpe da calcio e segna regalando alla sua squadra la vittoria-

Covolo Stefano

Stefano Covolo

-la sconfitta del Borgo Soave con l’Alta Valle del Chiampo firmata da Steven Sinaj porta molto in alto la squadra di mister Faccin e frena la capolista

Steven Sinaj

– il Telemar  perde con l’ultima in classifica e scivola al secondo posto

– la settimana terribile dei ragazzi dell’Altopiano trova una parzialissima consalazione nella vittoria di oggi del 7 Comuni con il Fara

–  i giocatori del Costa Barausse Fara fra i fautori dell’esonero di Gasparin, si sono praticamente autogestiti ma hanno comunque perso con la formazione del 7 Comuni.  Perdono anche il Maddalene  e il Castion, le altre squadre che hanno cambiato mister in settimana.

Marco Gasparin

– i giocatori del Belvedere sotto di due reti al 90′ rimontano e si portano in parità con l’Union Ezzelina segnando al 91′ e al 93′

Bosco autore di una delle due reti nel finale del Belvedere

SECONDA CATEGORIA  (Nona Giornata) 

Girone C

Altavalle del Chiampo – Borgo Soave- 1-0  Sinaj
Giovane Santo Stefano Castelgomberto Lux 1-0  
Rudi
Lonigo – Gambellara 2-0  
Masetto e Ghigi
Real Brogliano – Locara 3 -4
Real Monteforte – Montecchio San Pietro 1-2
Sambonifacese – Arcugnano 0-5
Bedin, Rampazzo, Nerboldi, Stasik, Consoli
San Vitale – Ponte dei Nori 3-0  Rexhinho Bajramaj, Signorin (2)
Alte – Brendola 3-0  Sartori S. (2) Fiorenza

Classifica: Giovane Santo Stefano  20, Borgo Soave, Alta Valle 19, Arcugnano 18, Montecchio S. Pietro 17, Alte, 16 , Lonigo, 15, Castelgomberto, Locara, 14, San Vitale 12,  Real Monteforte, Brendola, 8, Ponte dei Nori 6, Gambellara, Sambonifacese, R. Brogliano, 5  .

Il punto:  L’ Alta Valle compie l’impresa di giornata battendo la capolista Borgo Soave che perde la corona a scapito del Giovane Santo Stefano e viene raggiunta al secondo posto proprio da Sinaj e c. (a proposito l’ex castellano segna ancora..) Ne approfittano per avvicinarsi alla testa della classifica Arcugnano (che batte di goleada la Sambonifacese, il Montecchio San Pietro che vince a Monteforte, le Alte che battono il Brendola e il Lonigo che regola il Gambellara. Arretra, invece, il Castelgomberto sconfitto dalla nuova capolista. Le ultime sei della graduatoria perdono tutte e quindi le distanze vengono mantenute.

Le Cronache

Giovane Santo Stefano – Castelgomberto 1-0 : Una vera battaglia con la Giovane Santo Stefano, alla fine ad esultare sono i padroni di casa che mettono dentro l’unica palla gol creata e si prendono la vittoria per 1-0.
Aris ha due buone chance, ma il Santo Stefano si salva. Al 35′ rigore per i nostri, ma il Lux con Faccin non riesce a sbloccarsi ed il tiro viene neutralizzato dal portiere. Al primo affondo però i padroni di casa passano a condurre le danze (55′). Diventa una guerra con gli avversari che lottano su ogni pallone ed il Lux più che mai desideroso del pari. Nel finale Traorè ha la palla del pari, ma il Santo Stefano si salva e vince. Grandissimo il nostro portierone Christian Chilese neutralizza un rigore al 94mo

Girone E

Bp 93 – Altair  3-1  Peruzzo, Nico, Chemello (B) Urbani (A)
Bassan Motta – Cervarese 1-2
Lampo – Fides 0-2
Zenere, Valente
San Lazzaro – Quinto 2-1  Dal Bosco e Motterle(SL) Alberti (Rig)
Spf – Maddalene 2-0  Nicoli e Barcaro Il portiere del Maddalene para un rigore di Tolio
Telemar- Grumolo 0-1 De Franceschi (in arrivo il servizio di Corrado Battilana con le foto di Mauro Colò)
Union Campo S.Martino Isola C- 2-0   Bellotto, Santacroce
Virtus Plateolese – Campodorese  0-0  

Telemar – Grumolo

Classifica: San Lazzaro 23, Telemar, Virtus Plateolese 20,  Bp 93 19, Spf 18, Union CSM 16, Campodorese, Fides, Cervarese,    12,    Isola C. , Maddalene  10 Quinto 9 , Grumolo, Lampo 5, Motta  , Altair 3

Il punto: si rompe la coppia di testa con il  San Lazzaro che vince con il Quinto e va da solo al comando mentre il Telemar perde in casa  con il Grumolo, che fa un balzo importante in classifica cedendo l’ultima piazza all’Altair e al Motta.  La Virtus Plateolese fermata sul pari dalla Campodorese nel derby padovano, cercherà il riscatto domenica a San Lazzaro frenando la corsa della capolista. Vincono anche Bp 93 (con l’Altair), Spf con il Maddalene (a cui non è sembrato dare qualità il cambio di allenatore con Tognato al posto di Cesarano) e l’Union Csm che frena la rincorsa dell’Isola (due sconfitte nelle ultime due partite). Si riscatta la Fides nel derby con il Lampo e avanza anche il Cervarese che ha battuto il Motta.

Le Cronache:

Virtus Plateolese – Campodorese 0-0 Va in archivio con un pareggio a reti inviolate l’attesissimo big-match tra Virtus Plateolese e Campodorese. Uno 0-0 che lascia i padroni di casa al secondo posto e che infonde agli ospiti ulteriore stima e fiducia in vista dei prossimi impegni ufficiali.
Contro la compagine probabilmente più attrezzata del girone, i ragazzi di Alessandro Belloni sfoderano una prestazione coraggiosa e gagliarda: ottimo il primo tempo e positiva pure la ripresa, dove dopo un brutto avvio la squadra si riprende e chiude all’attacco, mancando di un soffio il gol della vittoria.
Le due occasioni più nitide dell’incontro, entrambe nella seconda frazione, portano infatti la firma degli ospiti: prima è Mattia Turetta (nella foto) ad alzare troppo in spaccata un perfetto schema su corner di Stefano Venturato, poi è Davide Zordan a centrare una clamorosa traversa con uno splendido pallonetto al volo a chiusura di una spettacolare azione corale.
Niente da fare, il risultato non si schioda dallo 0-0: ma con questo spirito battagliero la Campodorese può davvero giocarsela, ad armi pari, contro chiunque.

Girone F

7 comuni 1967 Fara 3-0 Pertile Francesco e  Gheller Fabio 2
Azzurra Maglio – Silva 0-1
Calcionovoledo Villaverla  – Giavenale 1-3  
Gonzo (N) Ballardin (2) e Bonato (G)
Concordia – Lugo 1-4  Pierantoni, Barbieri, Amankwaak e Barbieri (L)
Lakota – Pianezze 0-2  Maroso R. Covolo
Rozzampia – Molina 3-0 Sy (2) e Crocco  (in arrivo il servizio di Omar Dal Maso)
Sanvitocatrenta  – Valli 0-2  Ferrante e Mantovan (in arrivo il servizio di Matteo Parma)
Thiene – Orsiana 0-1 autorete di Andrea Dal Santo

Classifica: Rozzampia 25, Sette Comuni 22, Lugo 19, Valli 16, Thiene 15, Orsiana, Silva 14,  Concordia 13,  Pianezze 11, Giavenale 10, San Vito Ct, Molina,    9, Azzurra Maglio 8,   Lakota  7, Novoledo 6,  Fara  3


Il Punto:
Vincono le prime quattro della classifica lasciando tutto immutato in vetta: il Rozzampia frena il Molina che sembrava in ripresa. Il Sette comuni dimentica la settimana horribilis vissuta sull’altopiano e applica la regola del 3 anche al Fara. Il Lugo supera il Concordia fermandone la rincorsa alle alte piazze e il Valli batte il Sanvito. Frena invece il Thiene battuto dall’Orsiana che sale in classifica assieme al Silva che ha battuto l’Azzurra Maglio. Nel Pianezze bella impresa di Stefano Covolo, direttore sportivo della squadra, che alla soglia dei 40 anni (classe 1979), va in campo per risolvere qualche assenza e segna, lui che in carriera è stato attaccante di valore. Il Pianezze vince e si porta a metà classifica. Il Fara dopo aver esonerato mister Gasparin va ad Asiago in autogestione e perde 3-0 rimanendo all’ultimo posto della graduatoria. I precedenti dell’anno scorso avevano sempre premiato il Novoledo con il Giavenale che si preso la rivincita vincendo in casa degli avversari e relegandoli al penultimo posto.

 

 Girone G

Belvedere – Union Ezzelina 2-2  Pan su rigore e Bosco (B) che segnano al 91 e al 93′
Eurocalcio – Juventina Laghi 4-0 Autogol, Favaro, Jurkovic, Campesan
Nove  Stefani– Virtus Romano 2-1 
Moletta (2, Nove), Tosin (VR)
Real Stroppari – Mottinello 0-0
Santa Croce – Arsenal 2-1
Stella Azzurra S.Anna – San Pietro Rosà 0-2
Geremia (2)
Team Ca Ba Marchesane Colceresa 1-1 
Pegorari (TCB) Senè (C)
Transvector – Castion 2-1  

Classifica: Eurocalcio 25, Nove, Stella Azzurra, San Pietro Rosà 19,  Real Stroppari ,  Santa Croce 16, Cà Ba Marchesane, Virtus Romano  13,  Arsenal,   Colceresa, 12,   Mottinello,    Union Ezzelina 10, Transvector 9, Castion, 7,   Belvedere 5, Juventina Laghi, 0

Il punto: All’Eurocalcio riescono tutte con il buco:   la  Stella Azzurra perde lo scontro clou con il San Pietro Rosà che dopo aver superato in classifica il Real Stroppari, raggiunge la Stella e amplia il divario fra le seconde e appunto i rossoblu di Comacchio. Sulla frequentata seconda piazza si accomoda anche il  Nove che ha battuto la Virtus Romano. Avanza anche il Santa Croce che batte l’Arsenal.  Il Real Stroppari sembra non avere più la carica e la spinta dello scorso anno e viene frenato in casa anche dal Mottinello. Bel successo del Transvector con il Castion a cui non è servito il cambio in panchina.  Il Belvedere continua a non perdere e porta a casa un punto importante con l’Union Ezzelina

Jurkovic non ha perso il gusto del gol


Sull'Autore

Federico Formisano