Editoriali EVIDENZA

L’episodio clou della domenica: grande sportività del mister del Dueville

Scritto da Federico Formisano

Il Real San Zeno è in vantaggio per uno a zero a Dueville contro i neroverdi di mister Covolo. L’arbitro concede un rigore: sul dischetto si porta Vallarsa che realizza con Pavan che si protende vanamente in tuffo.

La palla però una volta entrata “nel sacco” ne riesce probabilmente da un buco nella rete. L’arbitro Gaetano Maccà di Schio che inizialmente aveva concesso la rete non si capacita dell’accaduto: controlla la rete (come aveva già fatto ad inizio gara) e non trova apparenti fori di uscita della palla. La decisione del direttore di gara diventa quella di concedere la rimessa dal fondo annullando la segnatura. Le discussioni diventano ovviamente decise sopratutto da parte dei giocatori del Real San Zeno.  Mister Covolo si rivolge ai suoi giocatori chiedendo spiegazioni e alcuni di loro gli confermano quello che il mister aveva già intuito dalla sua panchina “Mister la palla è entrata, ma poi è uscita fuori”
Gianluca Covolo si rivolge allora al collega Vinoli “Christian non ho nulla in contrario a confermare che la palla è entrata!”  L’attenzione dell’arbitro viene richiamata e Covolo conferma con la massima serenità che il rigore è stato effettivamente trasformato ed il gol va attribuito. L’arbitro cambia la sua decisione e concede il gol.  E la gara si concluderà con la vittoria del Real San Zeno per 3-0

Gianluca Covolo nella foto scattata domenica scorsa

Abbiamo chiamato il mister del Dueville (dopo una telefonata del direttore sportivo del Real San Zeno Bonati che voleva confermare la grande sportività dell’avversario) e lui si è assolutamente schermito ” non avrei potuto che comportarmi in quel modo, immagina che avessi pareggiato a causa di quel episodio; sarei rimasto più male che non a perdere la gara. Sia chiaro quando perdo una partita ci resto malissimo. Ma la sportività viene prima di tutto, sopratutto ai nostri livelli. Che la palla fosse entrata lo hanno visto anche a Povolaro !  non avrei potuto proprio stare zitto. Il Real San Zeno ha meritato di vincere questa partita giocando meglio di noi. Noi oggi proprio non c’eravamo. ” 

Ma ti rendi conto che molti altri non si sarebbero comportati nel tuo stesso modo ? “ guarda per me non è stata una cosa straordinaria. Mi rendo conto che nel nostro mondo la sportività non è un valore assoluto ma io non avrei proprio potuto comprendere di fare i furbi su un episodio così evidente e macroscopico. Anzi mi sono stupito quando a fine gara Cristian Vinoli e il ds del Real San Zeno (Antonio Bonati ndr) sono venuti a complimentarsi con me. Ribadisco non ci avrei dormito sopra a mentire su una cosa così. Se dobbiamo insegnare ai nostri giocatori a comportarsi secondo certi canoni come possiamo non fare seguire i comportamenti alle dichiarazioni di principio ? “

Complimenti mister anche da parte nostra. A distanza di due settimane da quando una società ha presentato ricorso dopo aver perso 4-1 una gara Juniores per aver giocato (loro, i perdenti) con un uomo in più per due minuti, e il Gs ha accolto il loro ricorso dopo l’ammissione dell’errore da parte dell’arbitro, ordinando la ripetizione della gara,  questo fatto odierno, caro mister, ci riconcilia con il nostro mondo e non ci fa più sentire quella sgradevole sensazione di essere fuori posto.

Federico Formisano


Sull'Autore

Federico Formisano