Redazionali

I risultati del mercoledì

Scritto da Federico Formisano

Serie D Recuperi

Levico Terme – Campodarsego 2-1 Dall’Ara  (L) Vuthai (C), Aquaro (L)
Union Feltre – Cartigliano 2-0 Torelli e Cali

La  nuova classifica: Adriese 25, Este 23, Campodarsego 22, Arzignano 21, Chions 20, Cartigliano, Montebelluna, Union Feltre 17, V. Bolzano 16, Cjarlins 15, Delta, Levico 14, St Georgen 11, Belluno, Clodiense 10, Tamai 9, Trento 7

Coppa Italia ECCELLENZA (semifinali)

Caldiero Terme – Nervesa 1-1 Peotta (C) Sciancalepore (N)
Montecchio Maggiore – Mestre 0-1  Per questa gara pubblicheremo la cronaca di Eros Ferraretto 

Il ritorno delle semifinali mercoledì 12 dicembre

TRV SECONDA CATEGORIA (ottavi di finale)

Atletico Vigasio – Giovane Santo Stefano 2-0
Borgoprimomaggio – Polisportiva Consolini 1-2
San Lazzaro Serenissima – Rozzampia 2-3 Marcante e Sy portanto il Rozzampia sul 2-0. Accorcia Pizzato alla fine del primo tempo e al 15′ pareggia Dal Bosco per il San Lazzaro.  Nella fase finale segna Ceci su rigore. Bella partita: la differenza – dicono da San Lazzaro – la fa il rigore concesso al Rozzampia e quello negato al San Lazzaro per un evidente fallo su Pizzato.
Campodorese – Sacra Famiglia 5-4
Libertas Ceggia – Venezia Nettuno Lido 2-0
Granzette – Arre Bagnoli Candiana 0-1
Virtus Agredo Savio – Mottinello Nuovo 6-5
Refrontolo – Sospirolese 2-0

Vanno ai quarti di finale:  Polisportiva Consolini, Atletico Vigasio, Rozzampia, Campodorese, Virtus Agredo, Libertas Ceggia, Arre Bagnoli, Refrontolo

Probabili abbinamenti sulla base della distanza:

Polisportiva Consolini, – Atletico Vigasio,
Rozzampia –  Campodorese,
Virtus Agredo – Arre Bagnoli
Refrontolo – Ceggia

Le cronache:

LA COPPA REGALA UN’ALTRA IMPRESA. I CALCI DI RIGORE VALGONO L’APPRODO AI QUARTI DI FINALE: CAMPODORESE-SACRA FAMIGLIA 6-5

Altra serata di coppa memorabile per la Campodorese, che vola ai quarti di finale del Trofeo Regione piegando per 6-5 ai calci di rigore la corazzata Sacra Famiglia.
Impresa da applausi per i ragazzi di Alessandro Belloni, riusciti a tenere testa ad un avversario fortissimo, che in campionato comanda da imbattuto il girone I a braccetto con i Galaxy Padova.
Sul sintetico di Montegalda va in scena una battaglia senza esclusione di colpi e dopo pochi minuti la Campodorese sfiora subito il vantaggio con Davide Zordan, la cui capocciata su palla inattiva si infrange sul palo interno e rimbalza in campo.
La Sacra Famiglia non ci sta e pareggia il conto dei legni con una clamorosa traversa.
Nella ripresa la Campodorese resta in dieci per l’espulsione di Alberto Bedin e gli avversari finiscono addirittura in nove: in zona Cesarini è un prodigioso miracolo del portiere della Sacra a togliere dall’angolino l’incornata a botta sicura di Mattia Turetta.
Lo 0-0 non si schioda e la qualificazione viene così decisa nella lotteria dei calci di rigore. Dopo i primi cinque tiri, la situazione è in perfetta parità: da segnalare l’incredibile freddezza di Marco Turetta, che al quinto penalty ristabilisce l’equilibrio con un pazzesco «cucchiaio». Si va ad oltranza e all’ottavo rigore la Sacra Famiglia sbaglia: per la Campodorese l’uomo del destino è così il capitano Luca Fior, che con una trasformazione impeccabile stacca il pass per i quarti di finale.
«Complimenti ai ragazzi, che hanno conquistato la qualificazione contro una squadra fortissima – commenta a caldo mister Belloni – La Sacra Famiglia è di gran lunga la migliore formazione incontrata quest’anno e sono certo che a fine stagione vincerà il suo girone di campionato. Questo passaggio del turno è qualcosa di incredibile: accedere ai quarti è un grandissimo risultato e ora vogliamo giocarci il sogno-coppa fino in fondo. Godiamoci questa splendida ed esaltante serata: da domani mattina testa al campionato».

Sull'Autore

Federico Formisano