Promozione

La Promozione di Antonio Bottazzi

Scritto da Federico Formisano

Dopo l’operazione all’anca  a cui si è sottoposto la settimana scorsa torna l’analisi del campionato di Promozione  di Antonio Bottazzi.

Aggiornate anche le classifiche marcatori. Il video di Sarcedo e i top undici della settimana

Bottazzi e Prosdocimi

La Promozione di Antonio Bottazzi

GIRONE  A

Prestigioso il risultato ottenuto da un buon Rivereel che sta disputando  un ottimo campionato dopo una partenza difficile, contro la prima della  classe che ha rallentato un po’ il passo con due pareggi consecutivi con  due delle nostre portacolori, prima con la Seraticense che guadagna due  punti sul Castelbaldo ma resta staccato di sette punti e poi come detto  con il Rivereel.
Non ne approffita pero’ l’Albaronco fermata in casa dal Cadidavid,  mentre come detto guadagna due punti la sempre piu’ convincente  Seraticense che regola con il risultato all’inglese il malcalpitato
aurora Cavalponica.  Il Chiampo pareggia ad Oppeano ma questo punto non le  serve per abbandonare l’ultimo posto in classifica anche se sembra che stiano arrivando novità dal mercato che potrebbero ridare slancio ai gialloverdi di mister Lovato.

Le vostre cronache

Con due reti nella prima frazione di gioco, una al quarto d’ora e l’altra sul finire di primo tempo, la Seraticense conquista una meritata vittoria contro un’ottima e combattiva Aurora Cavalponica viva fino al triplice fischio.Con un avvio sin dai primi minuti a ritmi alti i primi a farsi pericolosi sono proprio i padroni di casa che al 4’ minuto sfiorano la marcatura con Manganotti che arrivando in corsa sul palo lungo colpisce la sfera in equilibrio precario spedendo fuori da ottima posizione lo splendido filtrante rasoterra di Montemezzo. Al 14’ però i locali passano in vantaggio. Da un pallone lungo proveniente dalla zona mediana del campo, Fracasso recupera palla quasi sul fondo vicino alla bandierina ed affrontato dal ripiegamento difensivo di Pimazzoni con una splendida giocata lo salta in dribbling puntando l’area ma, a ridosso del lato corto sfruttando un rimbalzo, la punta locale scaraventa a rete sul palo lungo: Mantovanelli è scavalcato e la sfera accarezzando il sette entra in porta per una rete da antologia.

La risposta ospite arriva con Girardi al 23’: dal limite splendida conclusione a giro sul palo lungo che impegna un attento Bagherini proteso in tuffo ad accompagnare la sfera sul fondo anche se fuori di poco. Al 35’ è Pimazzoni con un imperioso stacco aereo a tentare la sortita del pareggio: Bagherini mette in angolo con la mano di richiamo. La partita è sempre giocata ad alti ritmi da ambo le compagini intervenute sul prato verde, apparso spento, del comunale di Sarego e nella parte centrale della prima frazione la sfera è stata spesso contesa nella zona mediana del campo generando errori da ambo le parti ma, i padroni di casa sembravano aver qualcosa in più e questo si è evidenziato nell’ultimo terzo di primo tempo. Al 37’ infatti un devastante Montemezzo penetra in area dalla sinistra, arriva sul fondo e mette al centro. Colognese in ripiegamento si trova in controtempo rispetto alla palla e nell’intervenire per sventare il pericolo tocca con il braccio: rigore ed ammonizione. Dal dischetto Fracasso al 38’ spiazza Mantovanelli e concede il bis ai suoi: Seraticense 2 Aurora Cavalponica 0.

Ghiottissima occasione locale sullo scadere di primo tempo al minuto 44. Calcio d’angolo;la sfera a spiovere è contesa da un nugolo di giocatori ed arriva a Fava all’altezza del palo lungo che conquista tempo e spazio per la conclusione; spalle alla porta in area piccola il centrocampista locale tenta la girata fulminea: botta sicura che sfiora l’incrocio dei pali opposto strozzando in gola la gioia della terza rete locale. In pieno recupero di primo tempo Colognese affrontando Manganotti lo atterra sulla trequarti sinistra; per il direttore di gara sig. Gabrieli l’intervento è meritevole del cartellino giallo che manda negli spogliatoi anzi tempo il numero 4 ospite.

Nella ripresa la Seraticense cerca di gestire maggiormente l’andamento ed i ritmi della contesa lasciando però più campo all’Aurora che, pur in inferiorità numerica mantiene bene il campo, tentando l’acuto offensivo per riaprire la partita al 12’.Da calcio d’angolo giocata in scambio Contri-Piccoli con quest’ultimo che si porta sul vertice sinistro dell’area locale e dalla distanza conclude con un rasoterra insidioso ben bloccato da Bagherini a centro porta. Le Seraticense risponde su punizione la 26’: la conclusione di Manganotti dal limite sinistro esce con Mantovanelli attento ad accompagnare con lo sguardo la sfera spegnersi sul fondo. Ripiegamento difensivo al 28’ di Sartori che in area ci mette una pezza deviando in angolo la forte conclusione sul primo palo di Montemezzo. La partita è via via sempre più in mano ai padroni di casa che chiudono ogni varco non concedendo spazi all’Aurora e creando in ripartenza al 44’ con Anghel i presupposti per triplicare. Splendido lancio verticale di Castegnaro dal centrocampo ad imbeccare la penetrazione centrale della punta locale; Sartori e Romellini tentano la chiusura ma, Anghel trova modo di farsi largo per calciare: davanti all’estremo ospite però, invece di sparare a rete quasi a botta sicura spreca incredibilmente optando per la giocata di fino con un tocco di punta che vede la sfera spegnersi mesta sul fondo.Dopo 4 di recupero la gioia per l’ennesima vittoria è comunque ancora giallonera.

I top della settimana   

Stefano Fracasso(Seraticense):   recuperato fisicamente dopo i travagli iniziali l’attaccante si riscopre cannoniere e segna una doppietta che permette la vittoria contro la Cavalponica.

Massimo Pegoraro  (Rivereel) : Viene da annate difficili: buone dote tecniche ma anche una certa fragilità fisica con Taccardi ha trovato continuità e serenità; il suo gol nel secondo tempo da al Rivereel un punto con la capolista di grande rilievo.

Pegoraro Andrea

Massimo Pegoraro

Riccardo Raniero (Chiampo): tesserato all’ultimo istante dopo che la Seraticense lo aveva richiamato dal Cornedo dove era poco utilizzato, scende in campo e regala al Chiampo un punto di speranza. Che sia lui il punto di ripartenza del Chiampo?

Riccardo Raniero

Classifica Cannonieri

12 reti: Grigoli (Nogara),
10 reti: Bortolotto (Castelbaldo);
9 reti: Djordjevic  (Castelbaldo),
8 reti: Dervishi (Badia Polesine), Sinigaglia (Cologna),
7 reti: Menini (Cadidavid), Nicola Avesani (Nogara),  Forgia (Virtus Verona)
6 reti: Montagnani (Castelbaldo), Tomasi (Castelnuovo),  Romano (Mozzecane),
5 reti: Luca Avesani, Centomo (Albaronco),  Musso (Aurora  Cavalponica, Chiampo), Filippini (Badia Polesine),Schults (Castelnuovo Sandrà e Nogara),  Borgatti (Cologna) Montemezzo (Seraticense);
4 reti: Cavazza (Albaronco), Strapparava,  Trombin (Oppeano),  Birlea, Peralta (Povegliano),   Anghel (Seraticense);

GIRONE B:

Il  pareggio tra i padovani del San Giorgio in Bosco e la  Godigese consegnano al Camisano  a due giornate dalla  fine del girone d’andata il platonico titolo di campioni d’inverno; tra le due squadre infatti ci sono  i sei punti di vantaggio che i vicentini hanno sui  trevigiani,  e la vittoria del Camisano nello scontro diretto. I  biancoazzurri di Molinari hanno vinto su un campo difficile come quello di Trissino  e contro una squadra in buona salute. Ma la notizia del giorno dopo la sconfitta di Sarcedo e’ l’esonero di  mister Sgrigna, sollevato dall’incarico di allenatore in quel di  longare, con lui escono di scena il secondo Bellotto e il preparatore  dei portieri Bocchese. Mi astengo dal commentare questa vicenda visto il  mio recente passato a Longare  mi limito solo a dire che Sgrigna paga si  senz’altro i propri errori, ma anche quelli di altri, ognuno quindi può interpretare a modo suo questa vicenda: si sa che nel calcio, se le cose si  mettono male,  paga l’allenatore.
Al terzo posto si insidia il Rosa’ grazie alla vittoria nel derby bassanese con  la Marosticense. Una gara che ha veramente dell’incredibile con il Rosà sotto di due reti e in nove contro undici che raddrizza la gara e passa in vantaggio nel finale grazie ad un rigore. Il Rosà  raggiunge in classifica il Mestrino che non convince a  pieno, fermato sul pareggio in casa del Cornedo. Clamorosa la vittoria del fanalino di coda Cassola che vince a campigo  per 2 a 0 fermando i trevigiani che vengono raggiunti in classifica dal  Tezze vittorioso in casa contro il Valdagno in uno dei tanti derby della  vallata. Lo Schio di domenica in domenica risale importanti posizioni in  classifica. I giallorossi di Zenorini con la netta vittoria sul Summania conquistano
il loro decimo punto in quattro partite. Domenica prossima dovrebbe essere una giornata pro Camisano che incontra  tra le mure amiche un Cassola reduce dalla vittoria di Campigo ma pur  sempre fanalino di coda, Mestrino e Rosa’ si scontrano da terze in  classifica, mentre la Godigese riceve un arrabbiato Campigo.

Il video della settimana:

a questo link https://youtu.be/6NxitOHOEKo  potete trovare le immagini dei gol della partita di ieri tra Sarcedo e Longare, campionato Promozione girone B (realizzato da Fabio Maimone, che ringraziamo per la preziosa collaborazione)

I top della settimana

Gabriele Andreetto  (Schio)   un talento lo è sempre stato ma dopo le annate buone all’Altovicentino sembrava essersi un po’ intristito nelle nebbie del Polesine. A Schio ritrova continuità d’impiego ed esplode con una doppietta contro il Summania.

Andreetto Gabriele (foto calciovicentino.it)

Nikola Petrovic (Tezze)   la verve realizzativa sembrava persa quest’anno a Trissino dove gli arrivi di Piazza e Petronjevic lo avevano messo un po’ in secondo piano. Passa al Tezze nel mercato di dicembre e alla prima uscita subito realizza la rete che regala alla sua squadra la vittoria nel derby con il Valdagno.

Petrovic esulta

Filippo Sambugaro (Camisano) : il capitano si prende la responsabilità di segnare la rete che determina la vittoria nell’ostica trasferta di Trissino.

Classifica Cannonieri

12 reti: Bajramaj (Valdagno);
11 reti: Dorio (Longare);
10 reti:  Spessato (Mestrino );
8 reti: Contro (Marosticense);
7 reti: Munarini (Schio);
6 reti: Lucchini,  (Camisano), Cuman (Godigese), Ganeo (Rosà), Primucci (Schio),Rigoni (Summania),  De Martin (Y.Campigo);
5 reti:  Barichello, (Godigese),Pieropan (Tezze), Petronijevic, Piazza (Trissino);
4 reti: Dal Compare  (Camisano), Cusinato G.    (Godigese), Lazzarotto Nicolò (Rosà), Broccardo (Summania),   Vallarsa (Tezze),  Critelli (Valdagno), Gymah (V. Cornedo),    El Bouhra (Y. Campigo);
3 reti: Baccarin,  Lomazzi,  Sambugaro (Camisano), Baggio, (Godigese), Fasolo, Sandonà (Longare), Dalla Gasperina (Marosticense), Antonello (Mestrino),  Azzolini, Baggio N.  (Sarcedo), Andretto G. (Schio),  Fedele (Tezze),  Kindo (Trissino),  Cappelletto, (Valdagno),  Miloradovic, Panarotto (V. Cornedo),  Alberton, Callegaro, (Y. Campigo);

 


Sull'Autore

Federico Formisano