Redazionali

Seconda Categoria, Girone C: il punto dopo la 13 giornata

Scritto da Federico Formisano

Il punto e le statistiche

Le Alte squadra del momento; i giocatori di Farinello hanno recuperato parecchi punti alle squadre che la precedevano. Alla sesta giornata erano settimi a -6 dal Borgo Soave e dal Castelgomberto, a – 4 dal Lonigo e dal Montecchio San Pietro, ad un punto dall’Alta Valle del Chiampo. Ora tutte queste squadre sono alle spalle con il Castelgomberto staccato di ben 10 punti, il che significa che il 7 giornate la formazione castellana gli ha mangiato ben 16 punti. Ha resistito cedendo solo qualcosa il Giovane Santo Stefano che ha ancora due punti di vantaggio da difendere nelle ultime due giornate dell’andata se vuole conquistare il titolo di campione d’inverno. Nell’ultima giornata Alte ha battuto Gambellara mentre il Giovane Santo Stefano ha pareggiato con l’Arcugnano altra squadra che ha fatto sicuramente meglio nella seconda parte del girone e che ora è terza a due punti dalle Alte. In evidente flessione è invece l’Alta Valle del Chiampo che ha perso in casa con il Locara; la squadra di Faccin dopo aver vinto 7-2 con il Ponte dei Nori ha fatto solo 2 punti frutto di 2 pareggi e una sconfitta. Il San Vitale torna alla vittoria ma perde il mister Mirco Serafini che si è dimesso ed è stato sostituito da Davide Quinto. Ponte dei Nori e Gambellara sono sempre in fondo alla classifica con i valdagnesi che hanno un solo punto in più. A quota 9 ci sono tre squadre le veronesi Sambonifacese e Monteforte e il Real Brogliano. La difesa più perforata del girone è quella del Ponte dei Nori con 41 gol subiti, mentre la miglior difesa con 10 gol è della capolista Giovane Santo Stefano. Le squadre che hanno segnato di più sono l’Arcugnano e il Montecchio San Pietro con 29 gol realizzati. Il peggior attacco è della Sambonifacese (solo 11 volte a segno)

Mister Serafini dimissionario al San Vitale

Intervista a mister Gonella (Castelgomberto) Pur avendo perso alcuni punti per strada, la sconfitta col Borgo Soave brucia ancora, in casa Lux non si fanno drammi e si guarda al prossimo futuro con entusiasmo, sapendo delle qualità che si hanno a disposizione. A tracciare un primo bilancio di questo girone di andata che volge al termine è mister Fabio Gonnella. “Siamo partiti molto bene, sull’onda dell’entusiasmo sono arrivati risultati positivi. Poi purtroppo abbiamo perso scontri diretti che ci hanno fatto rallentare. Non abbiamo ceduto però in maniera eclatante, sempre 1-0 o di poco. Il calcio purtroppo è fatto di episodi, soprattutto in un campionato così equilibrato. Domenica abbiamo sì perso, ma sotto 1-0 e di un uomo abbiamo avuto più di un’occasione per pareggiare.” Il mister ha molta fiducia nei suoi ragazzi e sa che ci sono le basi per un grande futuro. “Non mi posso lamentare di come stanno facendo i ragazzi. La classifica dice questo, tuttavia possiamo migliorare. Basta essere un po’ più cinici. Dobbiamo cercare di amalgamarci ancora di più visto che quest’anno è stato cambiato tanto. Sono molti giovani e tutti con grande talento.”
Prima della pausa trasferta a Ponte dei Nori e poi in casa l’Arcugnano. Match interessanti che il mister vuole affrontare uno alla volta “Due partite difficili.  Il Ponte dei Nori ha bisogno di salvarsi e deve fare punti, noi arriviamo da un ko e dobbiamo fare bene. L’Arcugnano è in risalita, sono una squadra molto valida. E’ fondamentale far valere la nostra qualità. Tutte le squadre sono preparate, vince chi fa meno errori.” (dal sito del Castelgomberto)

Gonella al centro con i dirigenti della Lux

I top della settimana

Armando Farinello (Alte). Qualche difficoltà ad inizio stagione, poi pian piano la squadra ha iniziato a macinare punti e adesso è arrivato a due soli punti dalla vetta. C’è voluto il classico periodo di noviziato per un  allenatore abituato ad altre categorie ed ovviamente anche i giocatori hanno dovuto imparare a conoscere tecniche e metodi di allenamento a cui non erano abituati. Sarà una bella lotta.

 

Moreno La Manna (Arcugnano): l’esperto centrocampista dell’Arcugnano segna un gol importantissimo che dà alla sua squadra il pari con la capolista e rilancia le ambizioni della squadra di Vicari.

Lorenzo Mettifogo (San Vitale)il capitano spinge i suoi alla vittoria e da difensore regala il gol che allontana la squadra castellana dai meandri della bassa classifica

Le cronache

Castelgomberto – Borgo Soave 1-3 In 10 nel primo tempo, il Lux va ko. In inferiorità numerica per quasi tutta la gara, il Lux alla lunga perde energie e capitola col Borgo Soave che nella tredicesima di campionato si impone al Farinotto per 3-1. Nonostante l’espulsione di Miletic nel primo tempo il Lux gioca bene e crea molte azioni. Al 40′ però avversari in vantaggio con un tiro da fuori che finisce all’incrocio. I nostri attaccano subito la ripresa con determinazione. Il Borgo Soave è però guardingo e in contropiede trova il raddoppio. Il cronometro non è amico del Lux che vede sfumare i sogni di rimonta. Nel finale i nostri accorciano all’87’, nel recupero però il Borgo Soave risponde ancora.  Domenica prossima match esterno sul terreno del Ponte dei Nori. (Da Facebook Castelgomberto)

Giovane Santo Stefano – Arcugnano  2-2  Partita stupenda con la Giovane Santo Stefano: Per lo scontro prima, Giovane Santo Stefano, e seconda, Arcugnano, non si poteva chiedere match più bello. Una gara fatta di emozioni e gol con le squadre che non hanno fatto mancare il loro impegno. Peccato per i nostri che al 93′ hanno avuto il possibile colpo del ko. Contesa subito intensa e coriacea. Nessuna delle due formazioni prende il sopravvento, ma al 30′ la gara si sblocca. Rigore per i nostri con Nerboldi che è implacabile dagli 11 metri.  Il match è sempre super combattuto, l’Arcugnano non trova la rete decisiva e al 76′ arriva il pareggio su rigore del Santo Stefano. Nel pieno recupero ultima grande occasione per Bernardi che sbaglia il rigore del colpaccio (93′). La formazione: Balbo, Peotta, Bellotto, La Manna, Ulrich, Tovo, Rampazzo, Meneguzzo, Nerboldi (Montini dal 84’), Bernardi, Bedin (Prendin dal 85)  All Vicari  (Dal sito dell’Arcugnano)

Lonigo  Montecchio San Pietro 0-0  Pareggio a reti inviolate nella sfida con il Montecchio San Pietro. Ancora una volta il risultato ci sta stretto, ma la prestazione ci dà fiducia per le ultime due sfide prima della pausa invernale (da Facebook /Lonigo) Termina 0-0 la sfida tra il Lonigo e la formazione di Rutzittu. La partita è stata sostanzialmente equilibrata, con entrambe le squadre messe bene in campo che hanno concesso poco agli avversari. Per il San Pietro è il sesto risultato utile consecutivo e la classifica vede i neroverdi al quarto posto, ma i distacchi minimi tra le rivali offre uno scenario sempre diverso ogni domenica. Questa è la situazione delle prime 7 squadre in graduatoria: Giovane Santo Stefano punti 30; Alte 28, Arcugnano 26, SAN PIETRO e Borgo Soave 25, Locara e Altavalle del Chiampo 24.  (da Facebook /San Pietro) 

Classifica cannonieri

8 reti: Nerboldi, (Arcugnano), Veronese (Borgo Soave),

7 reti: Langella (Borgo Soave), Basso, (Giovane Santo Stefano),   Chiarello, Trevisan (Montecchio San Pietro), Frighetto (Ponte dei Nori),Tirapelle (Real Monteforte);

6 reti: Sinaj  (Alta Valle del Chiampo), Djukaric, Fiorenza (Alte), Cervellin (Brendola), Sinigaglia De Mani (Gambellara),  Rudi (Giovane Santo Stefano);

5 reti: Sfishta (Alte Ceccato)  Bernardi (Arcugnano), Pavan (Brendola), Faccin (Castelgomberto), Pegoraro (Montecchio San Pietro),

4 reti: Piana (Alta Valle del Chiampo), Bernardi, Nerboldi, Rampazzo (Arcugnano), Camerra Marco, (Brendola), Lora, (Giovane Santo Stefano), Kablan (Locara), Masetto (Lonigo),  Zenaro (Real Monteforte) Choukrani, Vakon  (Sambonifacese), Signorin (San Vitale).


Sull'Autore

Federico Formisano