Seconda Categoria

Seconda Categoria, girone G: il punto dopo la 14 giornata

Scritto da Federico Formisano

Il punto:

40 punti, 13 vittorie ed un pareggio, miglior attacco del girone con 34 gol fatti, migliore difesa di tutte le squadre di seconda categoria del Veneto con 3 gol subiti: questi sono i record dell’Eurocalcio che  sembra non avere rivali nella corsa alla promozione in Prima Categoria: il presidente Carletto e il dirigente Bertollo con l’ausilio di uno staff tecnico di prim’ordine e con un allenatore preparato e carismatico come Carlo Comacchio hanno attrezzato una squadra senza punti deboli che sta dominando il raggruppamento. Il Nove Stefani, secondo in classifica è staccato di 10 punti dopo aver battuto nello scontro diretto il Real Stroppari che arretra al quarto posto, mentre a tenere ancora il passo è il San Pietro Rosà che ha vinto con il Transvector. In recupero la Stella Azzurra lontana però dalla vetta e anche dal secondo posto che ha vinto con il Belvedere. Domenica c’è Eurocalcio- Nove: tutte le squadre del girone faranno il tifo per la formazione del presidente Stefani perché solo una loro vittoria lascerebbe ancora qualche incertezza in un campionato che sembra altrimenti già deciso. Sembrano invece decisamente fuori dalla lotta Santa Croce che ha perso con il Colceresa e la Virtus Romano, battuta in casa dal Mottinello,  a cui non ha giovato il cambio del mister che è a 10 punti dal Nove e addirittura a 20 dalla testa del campionato. All’Eurocalcio fa da contraltare la juventina Laghi (un punto in 14 gare, 38 reti subite, solo 7 realizzate) affidata da qualche settimana a De Sandoli che certo non può fare miracoli con il gruppo di giovanotti che allena. Non sta molto meglio il Belvedere che di punti ne ha 9 con una differenza da recuperare di 4 punti dal Transvector e di 6 dall’Union Ezzelina.

I top della settimana

Daniel Girardi (Nove) si è trovato a prendere in mano una squadra ricostruita quasi completamente con i giocatori fatti in casa e con una duplice retrocessione da smaltire soprattutto sul piano psicologico. Il Secondo posto è comunque un risultato importante.

Marco Sartori (Eurocalcio): porta la croce ma quando serve risolve anche le partite. Uno dei più positivi in una squadra già molto positiva di suo.

Ivan Venturin (Stella Azzurra):  dopo molti gol e tanti campionati in Prima Categoria con Carmenta e Azzurra Sandrigo, accetta il declassamento e subito alla prima partita va in gol. La rinascita della Stella Azzurra almeno in ottica play-off passa anche dal suo vena realizzativa.

Venturin Ivan 2016

Ivan Venturin subito a segno con la Stella Azzurra

Le cronache

Union Ezzelina- Castion 0-1
Union Ezzelina : Baggio , Cinello , Orso dal 33 st Shemovski , Pellizzari dal 35 st Luzhnica ,Polloni, Giacomelli,  Fornasa , Andriollo dal 13 st Cattai , Galliera dal 20 st Arsie , Reginato ( C ) , Tellatin dal 5 st Marcon
a disposizione : Moretto , Sinameta All.: Flavio Andreazza
Castion :Frascati , Stecca , Gobbo dal 17 st Palioto , Sbrissa , Bergamin Matteo , Simionato , Zarpellon dal 20 st BertoncelloAntonio , Jaafari dal 12 st Scapin , Csmpagnolo dal 41 st Bertoncello Pantaleo , Toniato dal 25 st Brotto a disposizione : Bordignon , Martini , Trevisan  All.: Ivano Pasinato
Arbitro sig. Marco Visentin della sez. A.I.A. di Castelfranco Veneto
Marcatori al 19 pt Cinello ( autorete ) per il Castion
Ammoniti Polloni per la Union Ezzelina; Zarpellon , Jaafari , Campagnolo e Palioto per il Castion
Un arbitro incapace di condurre una gara penalizza una squadra ,che di per sè non avrebbe fatto molto di più, venendo sconfitta su una punizione inventata e finita alle spalle di Baggio per colpa di un compagno in barriera. Questo il riassunto di una gara brutta giocata male da ambo le parti con pochissime azioni verso le due porte , molti cartellini mal distribuiti , e due pali colpiti dai cavalieri con parecchi errori in fase offensiva . Peggio di così non poteva andare ma a gioire sono i loriati i quali con il minimo sforzo trovano i tre punti. Per la Union Ezzelina invece ferma in classifica da due gare aveva raccolto due punti in quattro incontri . Sbaglia il tapin vincente , di testa , al settimo Fornasa su un cross teso di Tellatin che ritorna in campo dopo una lunga assenza. La frittata è servita al diciannovesimo da una punizione , inventata dal signor Visentin di Castelfranco , calciata sul mucchio da Stecca e deviata da Cinello ad ingannare Baggio che raccoglie dal fondo della rete . Mentre sul calcio di punizione
Fornasa sulla barriera è Andriollo a sprecare da buona posizione. Tre minuti dopo la sfera non ne vuol sentire di entrare Tellatin per Reginato che và al tiro palla che colpisce il palo rimbalza sul portiere ed ancora sul palo prima di venir spedita in campo dalla difesa . 40esimo punizione fotocopia di Stecca ma stavolta la barriera è una saracinesca. Poi nella ripresa poco gioco anche se al secondo minuto da calcio piazzato Jaafari mette per Bergamin G.P. il quale viene murato da Baggio col corpo. Ancora un legno al sesto per gli Ezzelini Reginato calcia sul palo un suggerimento di Fornasa dopo aver saltato anche il portiere. Ed ancora un errore di capitan Reginato al 43esimo la imbeccata di Marcon viene colpita di testa dal numero dieci mama la mira deficita è così anche l’ultima occasione viene sprecata dai cavalieri Ezzelini .poi la partita si spegne nei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro a fronte di dieci sostituzioni , la ciliegina sulla torta in una gara nata storta è finita peggio  (Botter Alessandro dal sito dell’Union Ezzelina)

Classifica cannonieri

12 reti: Galliera (Union Ezzelina)

Galliera capocannoniere del girone

9 reti: Sene (Colceresa),
8 reti: Geremia (San Pietro Rosà), Moro (Stella Azzurra),
7 reti: Pasqualon (Mottinello) Pellanda (Real Stroppari),
6 reti: Bergamin, Campagnolo (Castion),  Favaro, Zarpellon (Eurocalcio)  Bertazzo (Nove),
5 reti: Ajrulaj, Sartori (Eurocalcio), Pesavento (Real Stroppari),  Bergamo (Santa Croce),
4 reti: Tarraran R (Arsenal), Bosco (Belvedere), Mattesco,  (Cà Ba Marchesane), Derbali (Real Stroppari), Borsato D. (San Pietro Rosà) Baggio D. (Santa Croce), Baggio S., (Stella Azzurra), Fornasa, (Union Ezzelina),

 


Sull'Autore

Federico Formisano