Seconda Categoria

Novoledo fa e disfa con l’inferiorità numerica; vince il San Vito

Scritto da Matteo Parma

In rimonta il Sanvitocatrenta espugna il Comunale di Villaverla e ottiene tre punti fondamentali in chiave salvezza. Primo successo per D’Agostino sulla panchina scledense che, in ogni caso, avrà molto lavoro da fare per condurre i suoi giovani alla salvezza. Novoledo che incappa nell’ennesima sconfitta casalinga, la quinta stagionale, dopo aver sbloccato e dominato la gara in inferiorità numerica, in virtù dell’espulsione alla mezzora di gioco del nuovo arrivato Gasparella. Una decisione fin troppo severa del direttore di gara che, inevitabilmente, ha innervosito una gara sin a quel momento tranquilla e corretta. I ragazzi di Zanini si fanno poi male da soli, sbagliando un calcio di rigore al 50’ con Cailotto e subendo ingenuamente due reti.

 

NOVOLEDO VILLAVERLA [1]: Dagli Orti ©, Cisco, Zecchinati (84’ Trevisan), Josic, Brazzale, Marchese, Guglielmi (71’ Zambon), Tecchio, Gasparella, Cailotto, Oriente (58’ Fontana). A disposizione: Marini, Grolla, Rossi, Rama. All. Zanini.

SANVITOCATRENTA [2]: Pizzolato, Hysenaj M., Mencato, Corato, Novello, Romere, Meda (62’ Ceola), Fiori (54’ Hysenaj S.), Rossi, Amoh (75’ Rezzan), Sartore ©. A disposizione: Querengo, Trabucco, Marchioro, Lupu, Barbieri. All. D’Agostino.

Arbitro: Simon Mazzarolo di Bassano del Grappa.

Marcatori: 33’ Tecchio (NV), 41’ Rossi (S), 65’ Ceola (S).

Ammoniti: 32’ Fiori (S), 50’ Mencato (S), 53’ Josic (NV), 70’ Brazzale (NV), 73’ Marchese (NV), 75’ Amoh (S), 79’ Hysenaj S. (S), 89’ Pizzolato (S).

Espulsi: 29’ Gasparella (NV), 87’ Marini (NV, dalla panchina), Tecchio (NV, a fine gara).

 

Il primo tentativo della gara è del San Vito, 8’ Amoh su punizione impegna Dagli Orti. Viene fuori il Novoledo con il passare dei minuti: 11’ Tecchio da fuori, parato; 16’ Gasparella si gira bene in area, salva Pizzolato che chiude sul primo palo; 25’ Josic tocca per Oriente, sinistro alto; 27’ asse centrale Josic Cailotto Gasparella, il nove dal limite non inquadra lo specchio.

Al 29’ l’episodio che condiziona il match: espulso Gasparella, punito con la massima sanzione per un calcio sul piede di Romere; decisione che lascia di sasso l’attaccante, che prontamente si era andato a scusare con l’avversario, indicando la volontà di cercare il pallone. Irremovibile nella decisione il fischietto di Bassano del Grappa, che sin qui non aveva ancora estratto neanche un giallo, a testimonianza della bonarietà dell’incontro.

Nonostante l’uomo in meno, poco dopo il Novoledo sblocca il risultato: 32’ punizione di Josic dalla trequarti di destra, Tecchio di testa la mette nell’angolino basso con Pizzolato che riesce solo a sfiorare.

Prova a reagire un San Vito finora poco efficace in fase offensiva: 35’ Meda vince un rimpallo a destra, entra in area ma mette a lato; 38’ Amoh al volo da buona posizione, alto sopra la traversa.

Al 41’ gli ospiti trovano un po’ a sorpresa il gol del pari: punizione da circa trenta-trentacinque metri, Rossi batte con la palla che rimbalza nei pressi dell’area piccola, indecisione di Dagli Orti che resta sulla linea di porta e si fa sorprendere sul suo palo. Si va al riposo sul parziale di 1-1.

Ripresa che continua sulla falsa riga del primo tempo, attacca il Novoledo che al 50’ conquista con Guglielmi un calcio di rigore: grande azione del numero sette sulla destra che con un pallonetto scavalca Mencato, proprio il terzino da dietro è costretto a stenderlo a pochi passi dalla porta. Ammonito il tre, dal dischetto si presenta Cailotto che apre troppo il piatto e mette fuori.

Grossa occasione sprecata da parte dei locali, che al 65’ subiscono in contropiede lo svantaggio: schema su corner che libera Fontana al limite, conclusione ciccata e ospiti che recuperano e ripartono, Ceola vola sulla destra e con un diagonale trafigge Dagli Orti.

Subito chance per pareggiare per il Novoledo: 69’ Guglielmi incontenibile sulla destra, salva all’ultimo Pizzolato. 72’ punizione imprecisa di Josic; 77’ destro da fuori area di Tecchio, Pizzolato si distende e blocca.

Nel finale locali che si sbilanciano e che non sfruttano diversi calci d’angolo guadagnati sulla destra. Nel finale occasione 3-1 San Vito in contropiede, ma Marchese salva sulla linea.

Dopo il fischio finale alcuni attimi concitati in campo, con l’arbitro che ancora non ha finito di sventolare rossi ai giocatori di casa.

Sull'Autore

Matteo Parma