Seconda Categoria

Difese insuperabili, Rozzampia 7 Comuni termina 0-0

Scritto da Matteo Parma

Finisce a reti inviolate la sfida di cartello della sedicesima giornata del Girone F, che si è disputata al Comunale di Breganze in virtù delle condizioni precarie del campo di Rozzampia. Brillano le difese delle due compagini: spiccano in particolar modo le prestazioni di Crocco da una parte e del giovane Rigoni dall’altra; al classe ’99 altopianese va il merito di aver arginato il temibile Sy, costringendo mister Bozzetto nella ripresa ad invertire la posizione del suo bomber con il compagno Okechukwu. Le migliori occasioni della gara le creano i thienesi, anche se i ragazzi di Lorenzi in diverse circostanze si rendono pericolosi in contropiede con Matteo Baù. Giusto in ogni caso il risultato finale, squadre che possono ritenersi soddisfatte del punto guadagnato, anche in seguito al pareggio casalingo del Lugo.

 

ROZZAMPIA [0]: Eberle, Santacatterina, Mehmetaj, Ceci (92’ Cappellari), Crocco, Toldo ©, Maddalena (81’ Faccin), Alberti, Marcante, Sy (84’ Ture), Okechukwu. All. Bozzetto.

7 COMUNI [0]: Stella, Rigoni, Cortese, Pace, Baù Omar, Sterchele ©, Dalla Bona, Gheller Enzo, Gheller Fabio, Pertile, Baù Matteo. All. Lorenzi.

Arbitro: Marco Fiore di Bassano del Grappa.

Ammoniti: 23’ Pace (7C), 60’ Ceci (R), 63’ Pertile (7C), 66’ Mehmetaj (R), 75’ Cortese (7C).

Note: recupero 0’ PT, 5’ ST; calci d’angolo 4-1 Rozzampia.

 

La capolista scende in campo con l’ormai collaudato 4-3-3, davanti spazio all’acquisto di Dicembre Okechukwu; 7 Comuni che risponde con un più conservativo 4-5-1, in attacco pesano le assenze di Rossato e Nicolò Gheller; centrocampo quindi più folto con Pace frangifrutti e Matteo Baù sulla sinistra chiamato anche ad oneri difensivi.

Nel primo quarto d’ora di gioco sono gli altopianesi a creare le prime occasioni del match: 3’ Maddalena svirgola su rinvio di Stella, la palla va nella direzione di Matteo Baù che avanza sino al limite dell’area e prova col mancino, conclusione strozzata che si perde sul fondo; 8’ punizione dai trenta metri della quale si incarica Omar Baù, esecuzione potente ma imprecisa; 13’ altro calcio di punizione in favore degli altopianesi, questa volta da posizione più ravvicinata, breve rincorsa di Enzo Gheller che colpisce la barriera, raccoglie subito Pace ben appostato che esplode il destro, a lato non di molto.

Rozzampia che con il passare dei minuti comincia a prendere campo, anche se la retroguardia avversaria difficilmente si fa sorprendere: 16’ Sy recupera palla al limite e mette al centro da sinistra, Pace ben posizionato allontana; 20’ Santacatterina prende il fondo e crossa, ottima chiusura questa volta di capitan Sterchele che si rifugia in corner.

Superata la mezz’ora assistiamo al massimo sforzo offensivo dei thienesi, che per diversi minuti chiudono gli avversari nella propria metà campo; al 33’ grossa palla gol che capita sulla testa di Marcante, frustata aerea del numero nove dal centro dell’area alla quale si oppone Stella, che con un riflesso felino riesce a deviare in corner. Pochi minuti dopo ci prova Sy ben servito da Ceci, la conclusione del dieci però è troppo debole e viene facilmente neutralizzata.

Nel finale ci prova Maddalena con una girata al volo dentro l’area, senza impensierire però l’estremo difensore altopianesi. Non vengono concessi minuti di recupero, si va al riposo sul risultato di 0-0.

Ad inizio ripresa subito una buona occasione per il 7 Comuni: 48’ Matteo Baù sfreccia sulla sinistra ed entra in area, da posizione leggermente defilata colpisce col collo destro una palla a metà tra un tiro e un cross, che attraversa tutta l’area piccola senza trovare una deviazione vincente.

C’è tanto agonismo in mezzo al campo, con entrate anche un po’ dure ma prontamente sanzionate dal direttore di gara; la posta in palio è importante, ma la partita resta comunque per tutto il corso dei novanta minuti decisamente corretta.

Scocca l’ora di gioco e la partita cerca di prenderla in mano il Rozzampia, che ci prova con Ceci dal limite, conclusione potente ma centrale, bloccata in presa sicura da Stella.

Al 72’ doppia chance non sfruttata dagli uomini di Bozzetto, che vanno vicinissimi al vantaggio: bene Santacatterina sulla sinistra che mette al centro per Sy, l’attaccante si incarta prima di battere a rete e colpisce male col destro, la palla comunque è sullo specchio della porta ma Dalla Bona ben posizionato sulla linea salva di testa, raccoglie da pochi passi Santacatterina che sceglie la potenza e incredibilmente manca il bersaglio.

Ultimi minuti di gioco particolarmente concitati: 87’ episodio dubbio in area thienese con Fabio Gheller che cade a pochi passi dalla linea di porta, che lamenta la carica subita dal portiere Eberle; per il giovane fischietto di Bassano non ci sono gli estremi per il penalty. Un minuto dopo punizione insidiosa di Enzo Gheller da sinistra, palla che rimbalza pericolosamente in area ma alla fine spazza Mehmetaj senza badare troppo all’estetica.

Nel penultimo minuto di recupero l’ultima emozione dell’incontro: retropassaggio di Omar Baù quasi sicuramente deviato da un avversario, Stella raccoglie con le mani e il direttore di gara, non avvertendo il tocco, comanda calcio di punizione dentro l’area; proteste infuocate da parte della panchina altopianese ma la decisione non cambia, tocco di Alberti e botta di Marcante, respinge ancora l’ottimo Stella. Al 95’ inoltrato arriva il triplice fischio: il big match della prima di ritorno termina 0-0, Rozzampia sempre primo raggiunge quota 40 mentre il 7 Comuni continua ad inseguire staccato di sole due lunghezze.

Matteo Parma

Sull'Autore

Matteo Parma