Terza Categoria

Una Pedezzi in gran spolvero rovescia il risultato dell’andata e vola in finale

Scritto da Corrado Battilana

PEDEZZI- ALTAVILLA 5-1

Pedezzi: Ballardin; Bertuzzo(48’st Zoso); Gandrabur(35’st Bedin); Martini(26’st Boschiero); Gemo(C); Boateng; Moubarak; Sanson; Prepelita(40’st Corato); Bellantone; Guarino(28’st Traforetti). A disposizione: Migliore; Geremia; Zamunaro; Castamagna. All. Cirillo

Altavilla: Sandri; Ziggiotto; Facchin; Zanuso(C); Falcipieri; Sinico(30’st Caneva); Tezze(14’st Purgato); Fracasso; Melison; Pizzin; Celsan(23’st Piludu). A disposizione: Case; Meggiolaro; Zanotto; Dal Lago. All. Trimigliozzi

Arbitro: Michele Porceddu di Vicenza

Reti: 2’pt Melison(A); 9’pt Prepelita(P); 18’pt Guarino(r)(P); 6’st Guarino(P); 21’st Prepelita(P); 36’st Moubarak(P)

Ammonizioni: 14’st Gandrabur(P); 15’st Bertuzzo(P); 41’st Pizzin(A)

Espulsioni: 34’st Sanson(P)(doppio giallo); 41’st Fracasso(A)(doppio giallo)

Servizio di Corrado Battilana  Foto di  Mauro Colò

Nella semifinale di ritorno della coppa di terza categoria, a San Pio X si sfidano i padroni di casa della Pedezzi e l’ Altavilla, forte del 2-1 in suo favore maturato nel match di andata. Per gli ospiti la gara si mette subito in discesa, tanto che dopo soli due giri di lancette trovano la rete del vantaggio, grazie a Melison, il quale lanciato centralmente si infila tra due difensori involandosi verso la porta difesa da Ballardin, che viene inesorabilmente superato da un preciso pallonetto. La Pedezzi prova subito a reagire, e già al 9’ trova il punto del pari grazie ad un’ azione strepitosa di Prepelita che prende palla sulla trequarti, si beve tutta la difesa ospite e dal limite dell’area fa partire un destro precisissimo che bacia il palo prima di terminare in fondo al sacco. Lo stesso numero 9 di casa, in grande spolvero oggi, si procura il rigore del raddoppio, infatti è su un suo tiro che un difensore interviene goffamente con il braccio, costringendo il direttore di gara a concedere il penalty. Sul dischetto si presenta Guarino che spiazza il portiere portando i suoi sul 2-1 al 18’.

Guarino trasforma il rigore

A questo punto gli ospiti si svegliano dal torpore e si rendono pericolosi con tiro di Pizzin deviato sulla traversa da Ballardin e con Melison, che al 30’ lanciato a rete calcia sul fondo la palla del possibile pareggio. Il finale di tempo è scoppiettante con la Pedezzi che sfiora il gol per ben due volte con Prepelita, in entrambi i casi però è bravo Sandri a deviare il pallone fuori dallo specchio, anche aiutato dalla traversa. L’Altavilla per contro si rende pericolosa con qualche mischia e con un tiro di Tezze deviato da Ballardin.

Nella ripresa i padroni di casa partono meglio e già al 6’ trovano la rete del 3-1 con Guarino che lanciato verso la porta supera il portiere con un preciso pallonetto dai 20 metri. L’Altavilla si riversa in avanti alla ricerca del gol, ma senza rendersi mai particolarmente pericolosa e allora la Pedezzi colpisce ancora in contropiede al 21’ con Prepelita, il quale approfittando di un liscio clamoroso della difesa di casa si ritrova a tu per tu con Sandri, lo supera e a porta sguarnita insacca; al 36’ è ancora lui il protagonista, infatti è suo l’assist per il gol del definito 5-1 di Moubarak. Nel finale l’Altavilla cerca di accorciare le distanze senza successo, anche se ci va molto vicino con un colpo di testa di Melison che si stampa sul palo. La Pedezzi ribalta con un perentorio 5-1 lo svantaggio maturato nella gara di andata e si qualifica per la finale, nella quale se la vedrà con l’Union Olmo Creazzo vittorioso sul Bo ca Junior dopo i calci di rigore.

 


Sull'Autore

Corrado Battilana