Promozione

La Promozione di Antonio Bottazzi

Scritto da Federico Formisano

La Promozione di Antonio Bottazzi

Bottazzi e Prosdocimi

GIRONE  A

Per la lotta al vertice la diciassettesima  giornata e’ stata molto importante, con la  pesante sconfitta dell’ Albaronco in quel di Sarego e la vittoria del  Castelbaldo Masi nella sentitissima sfida contro il Badia Polesine per  uno a zero. I padovani ora possono perdere il campionato solo loro, non  tanto per il vantaggio di 8 punti sull’Albaronco , quanto per la loro  continuità nei risultati, senza una sconfitta in 17 partite.
Bene la Seraticense che con questi 3 punti dimezza lo svantaggio con l’  Albaronco e punta alla piazza d’onore. Gran campionato anche per il Rivereel che con la vittoria di domenica  contro il Nogara incamera il suo decimo risultato utile consecutivo e si  insedia in piena zona play-off anche se deve ridurre il vantaggio di 11  punti con la seconda in classifica.
Malissimo il Chiampo, perde in casa lo scontro diretto con il Povegliano  e precipita a 5 punti dal penultimo posto in classifica. Seconda sconfitta a suon di gol invece per il Cologna, 10 nelle ultime  due partite. e proprio domenica prossima la squadra della bassa veronese  riceve la capolista Castelbaldo per un pronto riscatto e per ottenere un  risultato di prestigio.
Il Rivereel  va a Ronco all’Adige, partita ostica ma, come abbiamo visto,  la  squadra del basso vicentino e’ capace di ottenere qualsiasi risultato.  Il Chiampo è atteso  a Mozzecane, ad un’ altra battaglia per poter venire fuori da questa  complicata situazione. Infine partita un po’  più  abbordabile per la Seraticense in quel di  Oppeano.

I top della settimana 

 

Francesco  Alban (Rivereel) : la sua esperienza, il suo carisma, e quando serve anche il suo gol per scardinare le difese avversarie.

Leonard Anghel  (Seraticense):   una sua doppietta è decisiva nella larga vittoria contro l’Albaronco.

Anghel

Fabio Sinigaglia (Cologna): la sua squadra non va al massimo, ma lui non perde il vecchio vizietto di fare gol e va in testa alla classifica cannonieri.

Sinigaglia

 

 

la settimana scorsa per un errore abbiamo pubblicato una foto che non era di Miloradovic, qui con il ds Davide Santagiuliana

Classifica Cannonieri

13 reti: Sinigaglia (Cologna),
12 reti: Bortolotto (Castelbaldo), Grigoli (Nogara),
11 reti: Menini (Cadidavid),
9 reti: Nicola Avesani (Albaronco e Nogara), Djordjevic  (Castelbaldo),  Borgatti (Cologna)
8 reti: Dervishi, Filippini (Badia Polesine),  Forgia (Virtus Verona)
7 reti: Luca Avesani (Albaronco), Tomasi (Castelnuovo), Alban , Sacconi (Rivereel), Anghel (Seraticense)
6 reti: Montagnani (Castelbaldo), Schults (Castelnuovo Sandrà), Musso (Chiampo e A.Cavalponica),   Romano (Mozzecane),  Montemezzo (Seraticense) Di Cristo (Virtus);
5 reti: Centomo (Albaronco),  Musso (Aurora  Cavalponica, Chiampo), Facci (Nogara), Diagne (Oppeano),  Birlea (Povegliano)  Facci (Virtus e Nogara) ;
4 reti: Vesentini (Alba Borgo Roma), Cavazza (Albaronco), Strapparava,  Trombin (Oppeano),  Cadete, Peralta (Povegliano)  Pegoraro M. (Rivereel),  Borotto (Seraticense) ; 

GIRONE B:

Continua l’egemonia del Camisano che batte il fanalino di coda Summania  in trasferta con un secco 2 a 0 e incrementa il suo vantaggio sulle  seconde portandolo a  più 11; solo lo Schio fermato dopo pochi minuti
dall’inizio del match per l’infortunio all’arbitro può  tenere invariate  le distanze a meno 8, vincendo però  nella gara di recupero. Vince la Godigese sul  Sarcedo:  la squadra vicentina nonostante i nuovi
arrivi sembra ancora in difficoltà  e la classifica piange, la zona  salvezza diretta si sta allontanando.
Boccata d’ossigeno per il Longare che batte in una delicata partita il  Cassola, così da allontanarsi dalla zona play-out. La  classifica, in realtà,  è molto corta e con due vittorie ci si può trovare dalla zona play-out a quella play-off e viceversa.

una foto inedita di Longare – Cassola

Continua il buon momento del Cornedo che batte per 1 a 0 con un gran gol  in rovesciata del nuovo arrivato Maddalena il Rosa’: la squadra di Rezzadore è al  suo ottavo risultato utilte consecutivo e sta valorizzando molti giovani e giovanissimi (Simionato è fuori per  infortunio, ma Baldo, Mettifogo, Enoh,  e lo stesso Maddalena sono tutti giovani di valore).
Il Trissino impatta a Marostica per 1 a 1, un punto che non serve molto  agli scaligeri inguaiati in piena zona play-out. Il Tezze guadagna un  buon punto a Mestrino che gli permette di restare nelle zone nobili  della classifica, in gol per i padovani il solito Spessato che raggiunge  in classifica marcatori a quota 13 Dorio del Longare, mentre Contro del  Marostica che e’ un centrocampista con il gol al trissino, raggiunge a  quota 12 Bajramaj del Valdagno che non trova più da qualche  settimana  l’appuntamento con il gol.
Il Valdagno del nuovo corso con Remonato in panchina pareggia con il cCampigo tra le mura amiche per 0 a 0 un punto che non serve a nessuno.  La squadra del presidente Coda comunque potrà  contare nelle prossime partite sul  nuovo acquisto,  il difensore ex Vicenza Riccardo F issore e non e’ poco, visto l’apporto di esperienza che il giocatore potrà offrire.
Domenica prossima c’e’ uno Schio-Godigese molto interessante, per capire  quale eventualmente potrebbe essere la principale antagonista del  Camisano; i  biancoazzurri chiamati in casa alla sfida contro il Longare che negli scontri diretti ha sempre dato filo da torcere ai camisanesi.

 

I top della settimana

Daniele Contro   (Marosticense)   Un campionato super per l’ex Azzurra in una squadra  non certo da prime posizioni, anzi. Ci chiediamo senza i gol di questo centrocampista di grande esperienza e acume tattico, chi segnerebbe tra i rossoneri ?

Denny  Rezzadore (Virtus Cornedo) : come lo scorso anno il suo Cornedo è un po’ un diesel; parte lento e poi esce alla distanza. Otto gare senza sconfitte e la vittoria del Rosà è di quelle da mettere in cornice.

Filippo Sambugaro  (Camisano) : nel momento di lieve flessione segna il gol che riporta il Camisano alla vittoria: per la serie capitani coraggiosi!

Classifica Cannonieri

13 reti: Dorio (Longare),  Spessato (Mestrino ),

12 reti: Bajramaj (Valdagno), Contro (Marosticense),

11 reti:  Munarini (Schio)

10 reti: Barichello, (Godigese),

8 reti: Lucchini,  (Camisano), Ganeo (Rosà),  Primucci (Schio),  Rigoni (Summania),  De Martin (Y.Campigo);

7 reti: Pieropan (Tezze), Piazza (Trissino) ,

6 reti: Cuman (Godigese), Cazzola, (Trissino) , Miloradovic (V. Cornedo);

5 reti: Sambugaro (Camisano),   Pasquetti (Cassola), Cusinato G.  (Godigese), Kindo, Petronijevic (Trissino) El Bouhra (Y. Campigo) Gymah  (V. Cornedo);

4 reti: Dal Compare, Lomazzi (Camisano),  Lazzarotto Nicolò (Rosà), Baggio N.  (Sarcedo), Broccardo (Summania),   Vallarsa (Tezze),  Cappelletto, Critelli (Valdagno);

3 reti: Baccarin,  (Camisano) Baggio, (Godigese), Fasolo, Sandonà (Longare), Dalla Gasperina, Merlo (Marosticense), Antonello, Carlotto (Mestrino),  Azzolini, (Sarcedo), Andretto G. (Schio),  Fedele (Tezze),  Zordan L. (Trissino),  Cappelletto, (Valdagno),  Nwanyanwu, Panarotto (V. Cornedo),  Alberton, Callegaro, (Y. Campigo);


Sull'Autore

Federico Formisano