Serie C

Vicenza- Renate: Guerra subito in gol, ma finisce con un amarissimo pari

Scritto da Federico Formisano

L.R. Vicenza (4-3-3): Grandi; Bianchi D., Pasini, Bizzotto, Martin; Cinelli, Zonta, Nicolò Bianchi (Laurenti dal 70′); Curcio (Arma dal 60′), Giacomelli (Mantovani dal 89) , Guerra. (A disp. Albertazzi, Bonetto, Stevanin, Gashi, Tronco, Maistrello, Razzitti). All. Serena

Renate (4-3-3): Cincilla; Anghileri, Priola, Saporetti, Vannucci; Simonetti, Pavan, Rada (Spagnoli dal 53′) ; Venitucci, Gomez, Piscopo. (A disp. Romagnoli, Caverzasi, Caccin, Doninelli, Pattarello, Finocchio, Li Gotti, Rossetti, Guglielmotti, De Sena). All. Diana

Arbitro: Alessandro Meleleo di Casarano

Marcatori: 10′ Guerra (LRV)

Ammoniti: Venitucci (R) , Bianchi N. (V)

Rispetto alla previsioni della vigilia, Serena schiera Curcio nel tridente con Guerra e Giacomelli. Arma parte dalla panchina. In campo fin dall’inizio Martin, Cinelli e Guerra i neo arrivati sul mercato di gennaio. Mister Diana invece conferma la squadra del girone d’andata con Pavan in regia e Gomez e Piscopo in avanti. i neo arrivati Li Gotti, Caverzasi e De Sena sono tutti in panchina.  Pavan, vicentino, è ex giocatore del Real Vicenza.

Parte meglio il Renate che al 7′ impegna Grandi con una punizione di Gomez.

Al primo vero attacco verso la porta avversaria il Vicenza passa: angolo da sinistra con palla che attraversa con i consueti blocchi tutta la luce della porta: Guerra si coordina e calcia ma Cincilla, portiere del Renate ci mette tanto del suo e la palla rotola in gol

Sul vantaggio biancorosso, la squadra si distende bene e gioca un buon calcio creando anche qualche buona opportunità: al 14′ una punizione di Curcio  va alta sulla traversale, un minuto dopo il primo acuto di Giacomelli con parata di Cincilla.

Si fa vedere anche Cinelli (ottima la sua prova, sopratutto in interdizione) con un tiro fuori.

Al 25′ Renate in avanti con un calcio d’angolo che crea qualche affanno ai biancorossi.

Al 40′ ancora Giacomelli che conclude da fuori il portiere lombardo respinge e Saporetti mette in angolo. Giacomelli vuole farsi notare e al 44′ calcia ma la palla finisce alta.

Nel primo tempo un buon Vicenza: positivi Davide Bianchi e Martin sulle corsie. A centrocampo buona la regia di Zonta con Cinelli molto continuo e grintoso. Un pò in ombra Nicolò Bianchi. in avanti il solito Curcio molto a sprazzi, un generoso Giacomelli mentre Guerra si è visto solo in occasione del gol. Ma tanto basta.

Non ci sono cambi nella ripresa. Al 47′ subito Vicenza in avanti con Curcio anticipato da Cincilla.

Al 50′ gran contropiede di Nicolò Bianchi che fa mezzo campo con la palla al piede ma viene fermato sul limite dell’area.

AL 53′ gran occasione per Giacomelli; Cincilla respinge e la difesa salva su Guerra.

Il secondo tempo ha sempre lo stesso andamento: Vicenza abile a proiettarsi in avanti: ma poca lucidità nella fase conclusiva. Ci provano Arma, Giacomelli e Guerra senza successo. Clamorosa l’occasione per Arma al 39′ con l’attaccante liberato da una bella azione di tutto l’attacco che calcia alto.  Al 46′ però nell’unica vera azione pericolosa del Renate, il difensore Priola si smarca davanti alla porta e realizza di testa.

Troppe occasioni sprecate ed un gol subito nell’unica vera azione d’attacco degli avversari. E’ un pari che lascia l’amaro in bocca.

Sull'Autore

Federico Formisano