Promozione

La promozione di Antonio Bottazzi

La Promozione di Antonio Bottazzi

Bottazzi e Prosdocimi

GIRONE  A

Continua l’egemonia della corazzata Castelbaldo Masi che supera anche l’ ostacolo Cologna Veneta con un perentorio 4 a 2 e guadagna altri 2 punti  sull’Albaronco fermata sul risultato ad occhiali del sempre più convincente Rivereel. i punti di distacco ora sono 10.  Il Cologna ha avuto un inizio di girone di ritorno semplicemente da incubo: tre sconfitte con un parziale di 14 gol subiti a fronte dei 5 fatti. E con la squadra che mantiene per poco il quarto posto ma scivola a – 7 dalla Seraticense che sbanca come da pronostico il campo dell’Oppeano con un 4  a 2 che non ammette discussioni, tre reti per i tigrotti sono state  siglate da Manganotti.
Situazione ancora critica per il Chiampo che pareggia a Mozzecane per 0  a 0 ma con il pareggio non muove piu’ di tanto la classifica, restando a  5 punti dalla penultima, l’Oppeano. Turno abbastanza agevole per Seraticense e Rivereel impegnati tra le  mura di casa rispettivamente contro Badia polesine e Oppeano, mentre il  Chiampo sara’ impegnato in un altro scontro salvezza in casa della  Virtus.

Le cronache

Rilancio in grande stile della Seraticense che rifila un poker all’ Albaronco e torna ad assaporare la vittoria dopo la sconfitta ad inizio anno. Già dai primi minuti grandi ritmi e formazioni a combattere su ogni pallone. Al 6’ Fracasso da posizione defilata sulla sinistra prova la conclusione che termina alta. L’equilibro si rompe con una giocata da campione di Anghel: minuto 11 l’attaccante giallonero spalle alla porta riceve al limite dell’area, in girata salta Pasin ed in dribbling stretto Fiorini, puntando verso Afyf in uscita leggero tocco di esterno prima di cadere e palla in rete. L’ Albaronco non si scompone. Al 19’ bella giocata di Centomo sul lato corto dell’area: conclusione insidiosa a mezza altezza, Bagherini attento sventa all’ altezza del primo palo. Al 38’ da un lancio lungo dalla difesa Anghel si presenta in area affrontato da Ballakdim che intervenire toccando la sfera con il braccio, per l’arbitro Bello è rigore. Lo stesso Anghel al 39’realizza il raddoppio per i locali e la doppietta personale. Conclusione pericolosa sul primo palo con per Borotto allo scadere di prima frazione che impegna Afyf bravo a sventare. Nella ripresa l’ Albaronco parte ancora forte per cercare da subito di dimezzare lo svantaggio e mette sotto assedio i padroni di casa per i primi 15’ minuti dove però veri pericoli per Bagherini non si segnalano. Albaronco premiato  19’: sfera dalla trequarti che pesca l’incursione centrale di Carpene, entrato al primo della ripresa, tocco di testa e sfera che di giustezza entra in rete nell’angolino lungo dove Bagherini non può arrivare. La Seraticense non si scompone e lascia ancora sfogare gli ospiti tenuti più lontani dalla porta di Bagherini; poi risale in cattedra Anghel. Minuto 27’ ripartenza, la punta locale scambia prima con Fracasso per poi servire l’accorrente Manganotti sul secondo palo che scaraventa in rete la sfera del tre a uno. L’ Albaronco questa volta accusa il colpo e sbanda lasciando una ghiotta occasione al 28’ a Fracasso che vede però l’estremo ospite Afyf negarli la rete da distanza ravvicinata. Manganotti ci prova al 34’ dal limite: conclusione che esce a fil di palo. Al 44’ Ruzza entrato solo 2 minuti prima, è lanciato a rete da Castagnaro, penetra in area e batte Afyf ma, la sfera coccia sul palo che vacante è preda dell’onnipresente Manganotti che insacca per la sua doppietta personale ed cala il poker della Seraticense.

DAGLI SPOGLIATOI

E’ un Mister Cortellazzi soddisfatto quello che nel dopo partita analizza la gara dei suoi ragazzi: “ Era importate dare una risposta dopo la partati così così di domenica scorsa dove abbiamo masticato amaro e che ci ha visto sconfitti in quel di Nogara, con ogni probabilità eravamo ancora in ferie e con la testa alle feste ma, oggi tutto è tornato nel binario giusto con concentrazione e determinazione. Penso che i ragazzi abbiano risposto alla grande fornendo il massimo delle loro possibilità e penso che il risultato lo dimostri in modo evidente. Sapevamo che l’Albaronco era una compagine molto tosta, aveva recuperato molte partire al novantesimo, segno questo che fa capire come sia una compagine che non molla mai fino al  triplice fischio dell’arbitro, quindi dopo la loro rete che poteva riaprire la contesa ci aspettavamo anche il loro ritorno di fiamma per arrivare al pari ma, lì siamo stati bravi a reggere il colpo ed a reagire trovando la terza e la quarta rete che hanno chiuso definitivamente la partita. Ed ora, si guarda avanti una partita alla volta come sempre”. Ovvia delusione in casa Albaronco dove Mister Pennacchioni ammette la sconfitta: “Nel primo tempo sono stati bravi loro ma, ho rammarico per il secondo tempo dove su un nostro errore abbiamo regalato la terza rete che ci ha di fatto tagliato le gambe. Era stato fatto un buon lavoro sulla trequarti ma, ci è mancato la presenza e la cattiveria sotto porta.” (Mirco Milan Dal sito della Seraticense)

Mister Cortellazzi

SERATICENSE: Bagherini, Bertocco (42′ st Ruzza), Mucenji, Fava, De Silveira, Borriero, Manganotti, Bresaola (35′ st Castegnaro), Fracasso, Borotto, Anghel (42′ st Crema). All. Cortellazzi

ALBARONCO: Afyf, Bellakdim (1′ st Carpene), Targon (40′ st Zamperlini), Creati, Pasin, Fiorini, Zanaga, Ivanov, Avesani, Centomo, El Qorichi. All. Pennacchioli

ARBITRO: Bello di Castelfranco Veneto.

RETI: pt: 11′ Anghel (S), 39′ Anghel (Rig.); st 19′ Carpene (A), 27′ Manganotti (S), 44′ Manganotti (S)

NOTE. Ammoniti: Bagherini (S), Bellakdim (A)

 I top della settimana   

Matteo Manganotti  (Seraticense):   si rivela veramente un acquisto indovinato .E con otto reti diventa anche il capocannoniere della sua squadra assieme ad Anghel

Manganotti della Seraticense autore di tre gol

Luca Polo (Rivereel) : Rimane imbattuto nella difficile trasferta con l’Albaronco.  E garantisce sicurezza alla sua squadra.

Luca Polo

Classifica Cannonieri

16 reti: Sinigaglia (Cologna),
13 reti: Bortolotto (Castelbaldo),
12 reti: Grigoli (Nogara),
11 reti: Menini (Cadidavid),
10 reti: Djordjevic  (Castelbaldo),
9 reti: Nicola Avesani (Albaronco e Nogara), Borgatti (Cologna)
8 reti: Dervishi, Filippini (Badia Polesine), Tomasi (Castelnuovo),Anghel, Manganotti (Seraticense),  Forgia (Virtus Verona)
7 reti: Luca Avesani (Albaronco), Montagnani (Castelbaldo), Alban , Sacconi (Rivereel),
6 reti: Schults (Castelnuovo Sandrà), Musso (Chiampo e A.Cavalponica),   Romano (Mozzecane),  Diagne (Oppeano),  Montemezzo (Seraticense) Di Cristo (Virtus);
5 reti: Centomo (Albaronco),  Musso (Aurora  Cavalponica, Chiampo), Facci (Nogara), Birlea (Povegliano)  Facci (Virtus e Nogara) ;
4 reti: Vesentini (Alba Borgo Roma), Cavazza (Albaronco), Strapparava,  Trombin (Oppeano),  Cadete, Peralta (Povegliano)  Pegoraro M. (Rivereel),  Borotto (Seraticense) ;

 

GIRONE B:

In questo raggruppamento vale lo stesso discorso fatto per il girone A:  il Camisano supera l’ostacolo Longare con un secco 3 a 0, tiene la sua porta inviolata negli incontri  casalinghi ( il portiere Aspergh porta a 642 la sua imbattibilità )  e mantiene undici punti di vantaggio sul più che sorprendente Trissino e sullo Schio che  però ricordiamo ha una partita da recuperare (già fissata per mercoledì 30 gennaio)in  quel di San Giorgio in Bosco. La squadra di mister Piccoli batte con un  perentorio 2 a 0 il sempre piu’ deludente Mestrino, mentre l’altra  seconda lo Schio supera per 2 a 1 un’altra squadra in difficoltà  e che  alla vigilia del campionato era accreditata come una delle protagoniste  del girone, la Godigese. Per questa partita abbiamo pubblicato la cronaca di Marco Marra e anche il video con gli hightlights della gara.

Grande partita e vittoria finale per 3 a 0 di un ottimo Rosa’che si  insedia in piena zona play-off.
La Virtus cornedo ottiene un buon punto a Sarcedo dove la squadra del  presidente Tonello non riesce ad ottenere quei risultati che si pensava fossero alla portata,  dopo la  sontuosa campagna acquisti di dicembre con l’arrivo di Sarzi, Miotti e  Bressan.  Il Tezze d’Arzignano appare in lieve crisi:  2 punti nelle ultime 4 partite e questa settimana viene  battuto nettamente in casa per 4 a 0 dal San Giorgio in Bosco.
il Valdagno risorge e batte per 3 a 1 un sempre più  disperato Summania  relegato sempre più all’ultimo posto in classifica e staccato di 5  punti dal Cassola che perde lo scontro diretto in casa per 1 a 0 contro
la Marosticense. Tra le file dei bianco azzurro valdagnesi ha debuttato l’ex biancorosso  Fissore.
Domenica prossima il Camisano fara’ visita alla Marosticense assetata di punti, lo Schio se la vedrà contro l’ostico Cornedo, scontro  interessante poi a Longare che riceve il Valdagno.
Le due squadre sono appaiate a 24 punti in zona play-out ma visto la  classifica molto corta con una vittoria di una delle due si aprirebbe la  possibilità di inserirsi in zona play-off.

Rosa’-Campigo 3-0  15′ pt Lazzarotto Domenico, 35′ st Sartore e 43′ st Loro

Ottima reazione della squadra dopo la sconfitta contro il Cornedo. Partita vinta soprattutto sul piano del gioco e mentalmente… proprio come richiesto dal mister Fabbian alla vigilia! Bravi e concreti tutti i nostri ragazzi, anche se potevamo chiuderla prima… ma va bene così (Da Facebook Rosà)

I top della settimana

Cesare Bressan   (Sarcedo)   dopo sei mesi di sosta forzata ritorna con il Sarcedo e trova subito la via del gol.

Luca Dal Compare   (Camisano) : Con Lomazzi e Lucchini compone un trio di non più giovanissimi in grado comunque di fare la differenza in qualunque momento

Dal Compare festeggiato

Luca Munarini (Schio) : una sua doppietta e lo Schio torna a vincere rimanendo la squadra più in forma del periodo. Inoltre guadagna la testa della classifica cannonieri

 

Classifica Cannonieri

13 reti: Dorio (Longare),  Spessato (Mestrino ),  Munarini (Schio), Bajramaj (Valdagno),
12 reti: Contro (Marosticense),
10 reti: Barichello, (Godigese),
9 reti: Lucchini (Camisano),
8 reti: Ganeo (Rosà),  Primucci (Schio),  Rigoni (Summania),  De Martin (Y.Campigo);
7 reti: Pieropan (Tezze), Piazza (Trissino);
6 reti: Dal Compare (Camisano), Cuman, Cusinato G.  (Godigese), Kindo, (Trissino)  Cazzola, (Trissino) , Miloradovic (V. Cornedo);
5 reti: Lomazzi, Sambugaro (Camisano),   Pasquetti (Cassola), Lazzarotto Nicolò (Rosà),  Petronijevic (Trissino) El Bouhra (Y. Campigo) Gymah  (V. Cornedo);

 

 


Sull'Autore

Federico Formisano