Promozione

La Marosticense si riscopre grande: Contro e Merlo scatenati, 3-1 al Camisano

Scritto da Marco Marra

Vittoria fondamentale per la truppa di Glerean, il Camisano cade al Maroso: il gol di Lucchini dopo 23’’ illude gli ospiti, la doppietta di un super Merlo e la prodezza dell’ex Contro valgono la festa rossonera. Espulso Baccarin per proteste, la capolista si ferma dopo tre turni.

MAROSTICENSE – CAMISANO 3-1 (Primo tempo 2-1)

MAROSTICENSE: Bertoncello; Minato, Covolo, Stocco, Palermo; Moro (66’ Parise), Contro, Cortese (78’ Xamin); Rossi, Merlo (90+1’ Corezzola), Dalla Gasperina   All. Glerean

CAMISANO: Aspergh; Frizzo, Canacci, Rizzi, Mario; Pavan, Sambugaro; Lucchini, Dal Compare, Artuso (58’ Milanello); Lomazzi (69’ Baccarin)   All. Molinari

MARCATORI: 1’ Lucchini (C), 25’ Merlo (M), 39’ Contro (M), 86’ Merlo (M)

AMMONITI: 56’ Covolo (M), 57’ Artuso (C), 74’ Cortese (M), 76’ Baccarin (C), 85’ Mario (C)

ESPULSI: 76’ Baccarin (C) per doppia ammonizione

Servizio e foto di Marco Marra

Allo stadio Virgilio Maroso di Marostica va in scena la sfida tra Marosticense e Camisano, valida per la diciannovesima giornata del Girone B di Promozione. Banco di prova importante per entrambe, la Marosticense vorrà i tre punti per dare continuità alla prova di Cassola e dare un segnale alle concorrenti fermando la marcia della capolista, il Camisano cercherà di conservare gli undici punti di vantaggio su Trissino e Schio e di avvicinarsi ulteriormente al salto di categoria.

Nonostante le pessime condizioni climatiche il campo è in ottime condizioni e sugli spalti vi è una buona cornice di pubblico. Marosticense in classico completo rossonero, Camisano in divisa biancazzurra, dirige l’incontro il Signor Alex Piccoli di Mestre.

LA CRONACA

4-3-3 per Mister Glerean: linea difensiva formata da Minato, Covolo, Rossi e Palermo, trio di centrocampo composto da Moro, Cortese e capitan Contro, tridente offensivo Rossi-Merlo-Dalla Gasperina. Risponde Molinari con il suo 4-2-3-1: Frizzo, Canacci, Rizzi e Mario formano il comparto arretrato, Pavan e Sambugaro in cabina di regia, Lucchini e Artuso sulle fasce, Dal Compare alle spalle della punta Lomazzi.

Nemmeno il tempo di allacciare le cinture e mettersi comodi, il Camisano si porta in vantaggio alla prima azione del match: Lucchini si inserisce in area, riceve da Dal Compare e batte Bertoncello col piatto destro; dopo soli 23 secondi gli ospiti l’hanno già sbloccata.

La reazione dei padroni di casa è tutta nel debole tiro dal limite di Merlo controllato senza affanni da Aspergh; il Camisano controlla le operazioni e va anche vicino al raddoppio col colpo di testa di Artuso, palla alta di poco. La Marosticense torna a farsi viva al 22’ quando Contro sfrutta l’assist di Palermo per colpire dal limite, devia un difensore in calcio d’angolo.

Campanello d’allarme non recepito dal Camisano, tre minuti dopo Merlo sfrutta l’assist geniale di Minato per involarsi in area e beffare Aspergh con il pallonetto. Splendida azione dei rossoneri, l’assist di Minato è un cioccolatino, pregevole anche il tocco sotto del giovane Merlo.

La partita resta equilibrata, alla mezz’ora il Camisano conquista una punizione da posizione parecchio invitante, non la sfrutta però Dal Compare calciando addosso alla barriera. La squadra di Molinari non concretizza e viene punita prima dell’intervallo: Dalla Gasperina sbaglia a tu per tu con Aspergh, sulla ribattuta Contro si coordina al volo col sinistro e sfodera una traiettoria imprendibile. Gol fantastico di Capitan Contro, che non esulta in quanto ex della partita, festeggiano eccome invece compagni e tifosi!

All’intervallo è 2-1 per la Marosticense, risultato al quanto impronosticabile, specie dopo l’avvio sprint del Camisano: gli ospiti si sono disuniti col passare dei minuti, mantenendo una manovra di gioco piuttosto prevedibile.

Nella ripresa il Camisano scende in campo con un altro atteggiamento, consapevole di non aver nulla da perdere. Lucchini prova a suonare la carica ma la sua conclusione dal limite è neutralizzata da un difensore, ci prova allora Rizzi sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma Bertoncello è attento, ci ritenta Rizzi con un tiro da fuori ma c’è sempre il portiere rossonero a dirgli di no.

Il pareggio non vuole arrivare, ciò non fa altro che aumentare il nervosismo: al 76’ Baccarin esagera nelle proteste, viene ammonito per due volte in pochi secondi e viene dunque espulso; a causare la rabbia dell’attaccante biancazzurro un presunto tocco di mano in area di Palermo. Camisano sotto di un gol e sotto di un uomo!

Gli ospiti si sbilanciano a caccia del pareggio, lasciando inevitabilmente praterie per gli avversari: all’86’ Rossi manda in porta Merlo che con un altro bel pallonetto batte Aspergh e chiude la partita. Giornata di grazia per il giovane Giovanni Merlo, doppietta contro la capolista per il classe 2000, insieme a Contro il mattatore della partita!

È festa grande per la Marosticense, vittoria di straordinaria importanza per il proseguo della stagione. Mister Glerean potrà esser certamente soddisfatto, la sua truppa ha reagito con veemenza e carattere allo svantaggio, ha saputo gestire il risultato nella ripresa senza correre particolari rischi e ha concretizzato al meglio le occasioni avute. Molinari dovrà invece lavorare dopo questo stop, il secondo in cinque turni dopo quello con il Campigo.

A seguire sul sito e sulla pagina Facebook “calciovicentino.it” troverete la video sintesi del match.

Marco Marra


Sull'Autore

Marco Marra