Prima Categoria

Malo passa sul campo dell’Alto Astico e gli complica la vita

Alto Astico Cogollo 1 Malo 2

Alto Astico Cogollo: Cortiana, Faccin, Renon, Pettinà ( Chelouane dal 71′), Bertoldo, Dall’Osto, Sberze (Balzarin dal 54′), Totti (Martini dal 69′), Carollo Canale, Dal Pozzo (Pellegrini dal 80′), Melegatti. A disposizione: Gasparini, Bernardi; Allenatore Maino.

Malo: Nicoli, Stella, Brandi, Dal Pozzolo (Lotto dal 71′), Bonato, Zanella, Rizzato, Del Giudice (Bellotto dal 54′), Fontana (Scolaro dal 80′), Rovrena (Andreetto dal 87′), De Zaiacomo (Meneguzzo dal 93′). A disposizione: Gaspari, Sella, Savio, Traorè  Allenatore  Brazzale

Reti. St: 10′ Bellotto (M), 30′ De Zaiacomo (M) su rigore, 40′ Balzarin

Arbitro Francesco Reghellin di Schio

Servizio e foto di Chiara Diletta Rizzato

Dopo la vittoria con la Pedemontana della prima giornata di ritorno che aveva portato la squadra di Maino in una tranquilla posizione di metà classifica sono arrivate le sconfitte con Sovizzo e Le Torri che hanno agitato le acque dell’Alto Astico Cogollo e la gara viene vista come una buona opportunità per rilanciarsi in classifica: gli stimoli non mancano di certo contro il Malo che rilanciato dagli ultimi successi si batte per un posto nei play-off.  I nerostellati nel girone di ritorno hanno vinto due volte e pareggiato solo il match clou con il Monteviale e stanno vivendo un momento di grazia.

Maino mescola le carte, dovendo sostituire lo squalificato Cornolò in porta (gioca Cortiana) e cambia mezza squadra confermando rispetto a Lerino Dall’Osto, Sberze, Totti e Melegatti.

Mister Brazzale non ha problemi particolari di formazione : Meneguzzo va in panchina sostituito da Dal Pozzolo, mentre in avanti agisce Fontana, con Scolaro e Savio che partono dalla panchina.

La gara è equilibrata anche se la differenza di classifica si nota.

Mister Brazzale punta al punteggio pieno e dopo pochi minuti della ripresa inserisce Bellotto, giocatore in grado di fare la differenza e infatti l’ex giocatore del Chiampo e del Thiene impiega pochissimo a farsi trovare pronto all’appuntamento con il gol anche se viene agevolato da una deviazione di Dall’Osto che spiazza il portiere Cortiana.

L’Alto Astico Cogollo reagisce con grinta e volontà ma senza creare eccessivi pericoli a Nicoli. Al 30′ con la squadra di casa sbilanciata in avanti il contropiede del Malo in velocità viene frenato entro l’area di rigore; l’arbitro Reghellin concede il penalty che De Zaiacomo trasforma.  L’immediata reazione della squadra di casa produce una buona occasione che Carollo Canale spreca. L’ex attaccante del Sandrigo aveva già avuto una buona opportunità nei primi 45′ ma non era riuscito a concretizzarla.

Nel forcing finale, Maino inserisce forze fresche per provare soluzioni alternative e Balzarin trova la via del gol della bandiera. Ma mancano 5′ alla conclusione della gara e gli attacchi portati verso la porta dell’attento Nicoli non producono lo sperato pareggio.

Finisce così con la terza sconfitta consecutiva della formazione di Cogollo, mentre il Malo rimane imbattuto nel girone di ritorno.


Sull'Autore

Chiara Diletta Rizzato