Eccellenza Juniores

Juniores Montecchio Maggiore, secondo tempo da favola.

Scritto da Eros

Dopo un primo tempo anonimo tra due squadre che hanno espresso un brutto gioco, tranne per il gol fortunoso di Dal Toè, i Castellani nella ripresa si scatenano con Pasqualin, Nicolato, Carollo e Festival, salendo così in classifica fino al quinto posto solitario. Brutta batosta per i veronesi.

Montecchio Bussolengo 5-0

MONTECCHIO MAGGIORE: Cannarozzo; Valerio; Diquigiovanni; Mantiero; Castagna; Raschietti; Sebastiani; Dal Toè; Nicolato (Trivunovic dal 79’); Pasqualin (Carollo dal 70’); Festival. A disposizione: Monaco; Petkovic; Marzotto; Barra. All: Poletti.

CALCIO BUSSOLENGO: Gruberio; Forante; Ippoliti (Accordini R. dal 46’); Bentolo (Sorio dal 46’); Adami (Accordini F. dal 65’); Simonelli; Bergamini (Bonsaver dal 51’); Girelli; Fasoli (Ferri 59’); Friggi, Lombardi. A disposizione: Cristini; Vassanelli. All: Strazieri.

Marcatori: Dal Toè al 17’; Pasqualin al 52’; Nicolato al 59’; Carollo al 72’; Festival al 78’;

Ammonizioni: Pasqualin; Simonelli.

Servizio e foto di Eros Ferraretto

In un sabato soleggiato al Polisportivo “Gino Cosaro” va in scena Montecchio Maggiore contro Calcio Bussolengo. Le due squadre si conoscono bene ma viaggiano ai poli opposti della classifica. Mentre i Castellani cercano in tutti i modi di arrivare in zona play-off, gli ospiti tentano di uscire dalla zona delicata del campionato.

Dopo nemmeno un minuto dal fischio d’inizio i veronesi sfiorano il gol con Fasoli che calcia di poco sopra la traversa in seguito ad una disattenzione dei padroni di casa. Ancora i bussolenghesi una decina di minuti più tardi con il tiro impreciso di Forante. Al diciassettesimo il Montecchio, alla prima e vera azione da gol, passa in vantaggio: punizione di Festival dalla sinistra che viene respinta da Gruberio, Dal Toè si avventa prima di tutti sul pallone potando in vantaggio i suoi. La reazione dei veronesi si fa attendere una decina di minuti e vede protagonista Lombardi che in area compie una doppia giocata, smarcandosi brillantemente del proprio marcatore ed andando al tiro con una conclusione debole che finisce tra le braccia di un sicuro Cannarozzo. Il portiere del Montecchio, pochi minuti più tardi, compie un miracolo su un tiro ravvicinato e pericoloso di Forante, salvando il risultato con una parata strepitosa. Poco dopo i padroni di casa sfiorano il raddoppio: in seguito ad una bella azione sulla sinistra Mantiero si accentra e serve dal limite Festival che dopo aver stoppato, nonostante trovandosi in una posizione non ottimale, riesce ad andare al tiro trovando il palo esterno. Allo scadere un ottimo Lombardi va al tiro senza impensierire troppo il numero uno avversario.

Nonostante diverse azioni da gol le due squadre hanno faticato seriamente a creare un gioco coerente e costante per tutti i primi quarantacinque minuti. Il tabellino vede in vantaggio i padroni di casa nonostante una frazione di gioco che ai punti vede in vantaggio gli ospiti che non sono riusciti a trovare il pareggio solamente per l’ottima prova del numero uno di casa.

Parte bene il Montecchio che con una percussione centrale di Nicolato, con l’aiuto di Festival, va vicino al raddoppio con un tiro che va sopra la traversa. Al cinquantaduesimo arriva il raddoppio degli uomini di Poletti: dalle retrovie passa un pallone che Pasqualin se lo ritrova tra i piedi e merito del gran lavoro offensivo di Festival nel lasciarlo senza marcatori, il numero 10 si invola verso la porta e, scartando il portiere, trova facilmente la rete. Questa gol manda in tilt il Bussolengo che da questo momento in avanti lascia spazi in ogni dove, non riuscendo più a contenere uno scatenato Montecchio che prova costantemente ad aumentare il proprio vantaggio. Pasqualin ci prova anche su punizione, ma il pallone finisce alto. Al cinquantottesimo su una punizione apparentemente innocua Nicolato anticipa di testa il suo marcatore con una mezza rovesciata fulmina Groberio. Prova a rifarsi vivo il Bussolengo, però Lombardi non sfrutta un errore difensivo degli avversari sbagliando quasi a tu-per-tu con Cannarozzo un gol già fatto. Poco dopo Nicolato ci riprova ma il suo tiro al volo finisce fuori dallo specchio della porta, così come la sassata, da dentro l’area di Festival, su assist proprio di Nicolato. Al sessantanovesimo il neo-entrato Carollo la mette nel mezzo, su calcio piazzato, per Raschietti che colpisce benissimo senza superare un attento Groberio. Uno scatenato Nicolato prova in tutti i modi di raddoppiare, ma allo scoccare della seconda metà della ripresa fallisce un incredibile contropiede. Tuttavia si fa perdonare al settantaduesimo fornendo la sponda per la girata vincente di Carollo che porta il risultato sul quattro a zero. Esattamente sei minuti più tardi il tabellino cambia ancora dicitura perché Festival non perdona l’errore veronese calciando un missile dal limite che si insacca alle spalle del portiere del Bussolengo. Risultato che sarebbe potuto cambiare nuovamente poco dopo però l’arbitro ferma un Trivunovic, appena entrato, involtatosi verso la porta per un fuorigioco inesistente. Pochi giri di orologio più tardi Carollo, dalla destra, va al tiro senza sorprendere Groberio.

Si conclude diversi minuti più tardi la ventunesima partita di campionato con un secco cinque a zero dei padroni di casa su un Bussolengo che resta in zona rossa. Il Montecchio si porta al quinto posto, a meno un punto dal terzo, tornando in piena corsa play-off.


Sull'Autore

Eros