Prima Categoria

Stanga – Monteviale solita goleada ma anche una riflessione

Scritto da Antonio Martinello

Stanga – Monteviale 0 -6

STANGA VI EST:Favaretto, Fava, Uba, Ramadan, Bikim, Restiglian, Trawally, Kanama, Nassiri, Brogliato ( dal 55’ Omomigho), Agho. Allenatore Dirigente: Bortolaso Leonello

MONTEVIALE: Erba, Busuioc (dal 62’ Menti), Zenere (dal 79’ Shkembi), Penzo (dal 55’ Zaupa), Cantarello, Perucca, Menegon (dal 46’Callegaro), Erba M, Belloni, Cisco, Maiova. Allenatore: Lazzaron Denis.

Reti: Cantarello 1’, Maiova 25’ e 48’, Belloni 36’ e 51’, Callegaro 60’ (MV)

Ammoniti: Restiglian (ST), Busuioc (MV)

Arbitro: Francesco Tortomasi di Castelfranco Veneto

Servizio e foto di Antonio Martinello

Oggi al comunale della Stanga di Vicenza, è andata in programma la gara tra i locali della Stanga Vi Est e il Monteviale. Il risultato è stato subito messo in cassaforte dalla squadra ospite che già al primo minuto sul primo attacco da calcio d’angolo con Cantarello di testa trafigge il portiere locale. Sotto una fastidiosa pioggia con i locali molto volonterosi ma poco concreti, la gara si trascina senza sussulti particolari e quando i vari Belloni, Maiova, Erba, decidono di aumentare il ritmo la difesa di casa va subito in difficoltà. Al 25’ Maiova raddoppia e prima del riposo al 36’ anche Belloni mette la sua firma sul risultato. Il secondo tempo vede altre tre reti per gli ospiti con ancora Maiova e Belloni che siglano la propria doppietta personale, mentre lo sei a zero lo sigla il neo entrato Callegaro.

Oggi per la squadra di Mister Lazzaron, senza nulla togliere ai simpatici giocatori della Stanga, è stato un ottimo allenamento in preparazione della rincorsa che si sta preparando alle posizioni nobili della graduatoria, posizioni che permettano la qualificazione ai Play-Off. Infatti dopo il mese di gennaio dove sono scaturiti quattro pareggi con le prime quattro della classifica e le due ultime vittorie, il divario dalla 5a posizione si è dimezzato da 8 a 4 punti.

Per la formazione della Stanga, c’è da considerare che non è assolutamente facile per i giocatori scendere in campo tutte le domeniche per disputare una gara con il pronostico avverso, ciò nonostante i ragazzi di casa hanno giocato e lottato su tutti i palloni con dignità e vero spirito sportivo.

Questo comunque non toglie che il campionato non sia uguale per tutte le altre 15 squadre che si giocano primato e salvezza. Da notare che in caso di parità di punti e parità nello scontro diretto tra due squadre si controlla la differenza reti e questa  può variare a seconda che una formazione abbia incontrato la Stanga fino alla dodicesima giornata o dopo quando è avvenuto il cambio di gestione della squadra vicentina. Inoltre anche la classifica marcatori potrà subire un responso falsato per le stesse ragioni precedenti.

 

 

 

 


Sull'Autore

Antonio Martinello