Seconda Categoria

Un Maddalene nervoso perde con la capolista

Scritto da Federico Formisano

MADDALENE- PLATEOLESE 0-2

Maddalene: Meneghello; Celeghin; Giacomin(C)(1’st Grendene); Rizky; Mosele; Castegnaro; Guido; Dalla Pozza(20’st Ferrante); Magrin; Bertacche; Meneghello(27’st Ferrarese M.). A disposizione: Alaimo; Borghetto; Ferrarese D.; Bevilacqua; Ceccani; Midolo. All. Tognato

Plateolese: Vendramin; Ait Hamou; Faccin(24’st Peruzzo L.); Shala(40’st Carli); Renaldini(C)(15’st Mazzuoccolo); Ghirardello; Braceschi; Sambugaro(30’st Faggion); Peruzzo N.; Barco; Savio. A disposizione: Drmac; Zaggia; Krasniqi. All. Marcolongo

Arbitro: Riccardo Pinna di Vicenza

Reti: 18’pt Savio(P); 8’st Peruzzo N.(P)

Ammonizioni: 17’pt Rizky(M); 30’pt Ait Hamou(P); 37’pt Renaldini(P); 25’st Shala(P); 31’st Peruzzo N.(P); 38’st Ferrante D.(M); 46’st Savio(P)

Espulsioni: 8’st Castegnaro(M); 16’st Grendene(M); 38’st Bertacche(M)

Cronaca di Corrado Battilana    Foto di Mauro Colò

Nella sesta giornata di ritorno del campionato di seconda categoria, il Maddalene, reduce dalla vittoria a Grumolo, ospita la capolista Plateolese, dando vita a un match ad alta tensione in cui fioccano i falli e i cartellini, con i padroni di casa che terminano la partita in 8 e privi del loro allenatore a causa delle espulsioni comminate durante la partita dal direttore di gara. La contesa inizia su buoni ritmi, ma mancano le occasioni da rete e così il risultato si sblocca su calcio da fermo. Al 18’ infatti è Savio a portare in vantaggio la Plateolese con una precisa punizione dai 25 metri che si insacca nell’angolino basso alla sinistra del portiere Meneghello. Il Maddalene prova a reagire e si fa vedere dalle parti di Vendramin soprattutto con qualche mischia, ma non riesce mai a creare seri pericoli, trovando nella difesa avversaria un muro invalicabile.

La ripresa, dopo qualche minuto di studio, si apre con il raddoppio della Plateolese, quando all’8’ Peruzzo N. si invola verso la porta e trovatosi a tu per tu con Meneghello lo supera inesorabilmente. Le proteste successive al gol, per un presunto fallo dell’attaccante, sono veementi da parte dei padroni di casa, a farne le spese è Castegnaro che viene espulso. Al 12’ è ancora Peruzzo N. a rendersi pericoloso con un’azione analoga alla precedente, questa volta però il numero 9 ospite si fa ipnotizzare da Meneghello. Gli ospiti sfiorano più volte il tris soprattutto con Mazzuoccolo, che per ben due volte viene lanciato a rete solo davanti al portiere, nella prima occasione colpisce il palo, mentre nella seconda è bravo il portiere Meneghello a chiudergli la strada. Nel finale il Maddalene ci prova comunque, nonostante i tre uomini in meno (dovuti alle espulsioni di Castegnaro, Grendene e Bertacche) e al 38’ rischia addirittura di riaprire la partita con un tiro insidioso di Ferrarese M. dai 20 metri che coglie la parte alta della traversa prima di terminare sul fondo.

Alla fine la Plateolese conquista tre punti preziosissimi che le permettono di restare al comando della graduatoria, per il Maddalene, al contrario, oltre al danno della sconfitta odierna vi è anche la beffa delle squalifiche che priveranno la squadra di tre pedine importanti e del proprio allenatore nella prossima gara a Quinto. A tal proposito, la direzione dell’arbitro Riccardo Pinna è parsa insufficiente nella distribuzione dei cartellini.

 

Sull'Autore

Federico Formisano