Calcio Femminile

Calcio femminile: Vicenza vince lo scontro diretto con il Padova.

Scritto da Federico Formisano

Vicenza Calcio Femminile – Calcio Padova Femminile 4-1

VICENZA CALCIO FEMMINILE: Bianchi; Balestro, Perobello, Missiaggia (C), Menon, Rigon (85′ Frighetto), Fortuna, Maddalena (85′ Pegoraro), Stocchero (85′ Pomi), Dal Bianco, Gobbato (60′ Broccoli) A disposizione: Dalla Via, Lazzari All. Dori Cristian

CALCIO PADOVA FEMMINILE: Paccagnella; Gastaldello, Amidei (C)(88′  Della Rossa), Sarain, Favero (46′ Rapesi), Spagnolo, Ponte, Saggion, Carli, Nicoletto (61′ Gastaldin (67′ Costantin)), Didone A disposizione: Orlando, Callegaro, Dal Pozzolo All. Murru Giancarlo

Marcatrici: 1′ Stocchero (V); 54′ Missiaggia (V); 80′ autogol Gastaldello (V), 81′ Rigon (V), 84′ Carli (P)

Arbitro: Vacca Lorenzo (Saronno) Assistenti: Ciocchetta Mirko e Visentin Giovanni (Vicenza)

Espulse: Saggion (P)

Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile Foto: Aurora Donadello

Grande vittoria del Vicenza che sconfigge il Padova 4-1 e si aggiudica il derby e un importante scontro diretto.

Partita a lunghi tratti in mano alle Biancorosse che si portano in vantaggio dopo appena 15” con Stocchero. Ad inizio ripresa Missiaggia fa 2-0 con un bellissimo tiro al volo, l’espulsione di Saggion e l’infortunio di Gastaldin complicano ulteriormente le possibilità di rimonta del Padova; il Vicenza attacca e sul finale cala il poker con l’autogol di Gastaldello e il gol di Rigon.

Carli segna la rete della bandiera ma oggi non basta per evitare la sconfitta.

La squadra di Mister Dori sa che è una partita importantissima per la stagione ed una vittoria oltre a far bene al morale, aiuterebbe anche in classifica.

Non passano nemmeno 15” e il Vicenza è già in vantaggio: retropassaggio per Paccagnella che aspetta troppo, Stocchero le ruba il pallone e insacca a porta vuota il gol dell’1-0.

 

Ancora Stocchero al 16′ riceve in area da Missiaggia, la n.9 sulla sinistra rientra e calcia con il destro e Paccagnella blocca in tuffo sul primo palo. Il Padova si fa vedere pericolosamente in avanti solo al 21′: la conclusione di Carli è respinta da Bianchi, sul tap-in prova ad arrivarci un’altra giocatrice avversaria ma non tocca bene e ancora Bianchi para. Al 35′ angolo di Maddalena, Missiaggia anticipa tutti di testa, la palla rimbalza a terra e sulla linea un difensore alza sopra la traversa evitando il gol del 2-0.

Al 37′ prova a colpire Dal Bianco: punizione decentrata sulla destra al limite dell’area, l’ex Padova calcia bene con il mancino ma la sua conclusione è di pochissimo alta sopra la traversa. Al 41′ le avversarie ripartono in contropiede con Carli che da sinistra entra in area e conclude in porta, il rasoterra è debole e non dà problemi a Bianchi. Al 42′ Dal Bianco recupera un pallone invitante sulla trequarti ma calcia centrale. E’ l’ultima occasione del primo tempo, parziale di 1-0 in favore del Vicenza e vantaggio meritato. Un solo gol di differenza però non è abbastanza e bisogna chiudere la partita il prima possibile: ci pensa Missiaggia al 54′ con un grandissimo gol da fuori area, Paccagnella non può nulla sul tiro al volo che ha terminato la sua corsa sotto l’incrocio dei pali.

 

Il 2-0 non ferma il Vicenza che continua ad attaccare per trovare altri gol: al 57′ Maddalena sfiora il colpaccio direttamente da calcio d’angolo, Paccagnella non si fa sorprendere e in tuffo devia nuovamente in corner Qualche minuto dopo il Padova rimane in inferiorità numerica per un ingenuità di Saggion che si fa espellere dall’arbitro per averlo mandato visibilmente “a quel paese”. Al 63′ Vicenza vicino al tris con Broccoli che dal vertice destro dell’area effettua un tiro-cross che colpisce in pieno il secondo palo; Dal Bianco prova il tap-in ma da pochi passi non inquadra la porta. Al 66′ gran tiro dalla distanza di Fortuna e altrettanto grande risposta di Paccagnella che vola e devia in angolo la bomba della n.7 indirizzata all’incrocio.

 

Al 67′ il Padova è costretto a sostituire la sfortunata Gastaldin che, in campo da 6′, deve abbandonare l’incontro per un infortunio subìto in un contrasto di gioco.

Ancora Vicenza qualche minuto dopo, Rigon riceve, si coordina bene al volo con il sinistro e colpisce la traversa; Stocchero a porta vuota spinge il pallone in rete ma l’arbitro annulla tutto per fuorigioco. Al 76′ Perobello dalle retrovie lancia perfettamente Dal Bianco a tu per tu con il portiere, la n.11 dopo qualche rimbalzo prova il pallonetto con il destro per battere Paccagnella in uscita fuori area ma la palla si spegne sul fondo. Dopo aver insistito a lungo, finalmente le Biancorosse segnano ancora: punizione di Maddalena da una posizione innocua, Gastaldello non colpisce bene di testa e infila la sua porta, Paccagnella prova a respingere ma non riesce ad evitare il 3-0. Un minuto dopo è 4-0: cross dalla destra, la palla arriva sul secondo palo per Rigon che gonfia la rete e mette a segno il suo primo gol di questa stagione.

 

All’84′ è però il Padova ad esultare: Bianchi non rinvia bene, Carli intercetta fuori area e calcia in porta sorprendendo incredibilmente la n.1 del Vicenza che si fa scappare la palla sotto le gambe.

 

A pochi minuti dalla fine il risultato può cambiare ancora da entrambe le parti: Broccoli serve Dal Bianco in area, rasoterra vincente annullato per fuorigioco; poco dopo Della Rossa svetta in area di testa su calcio d’angolo ma la palla esce di poco sul palo lontano.

 

Nei 4′ di recupero il risultato non cambia e il Vicenza esplode di gioia.

Le Biancoscudate non creano molto e perdono lo scontro diretto; in caso di vittoria si sarebbero ulteriormente allontanate guadagnando un po’ più di tranquillità.

Grande prestazione invece delle Biancorosse che conquistano 3 punti importantissimi per la lotta salvezza in una partita non semplice sulla carta: ora il Fiammamonza è a +1 (ma con una partita in meno) e il Padova a -2.

Ora una meritata domenica di riposo prima dell’ultimo derby della stagione, quello più difficile contro il Vittorio Veneto. Forza Vicenza!

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano